*Linux Guide

AUSTRUMI 1.8

Premessa

Tra i tanti sistemi adatti al recupero ed alla rivitalizzazione di computer datati, spicca il nome di AUSTRUMI, una distribuzione Linux molto, molto interessante che, tuttavia, non trova molto riscontro nella nostra nazione. E' un vero peccato in quanto gli sviluppatori hanno fatto progredire questo sistema al punto da potersi definire una distro di esempio.
Le sue piccolissime dimensioni e la bellezza che contraddistingue l'interfaccia grafica, unite a scelte di usabilità fuori dai canoni, fanno si che questa distribuzione si possa consigliare a tutti coloro che sono interessati ad una distro leggera, potente, originale e affidabile.

Nome e Tipologia

AUSTRUMI 1.8.0 è una distribuzione Linux completa, live/installabile, orientata al desktop, derivata da Slackware, per architetture i686 e indicata a tutti coloro che vogliono ridare vita ed efficienza a computer datati.
Kernel : 2.6.27 austrumi

Test

Il test è stato effettuato in sessione Live, senza installazione su un PC desktop. Non sono state variate le configurazioni di avvio a parte la scelta della lingua e tutto l'hardware e le periferiche del PC sono stati opportunamente e correttamente riconosciuti e configurati.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = OK
  • Opzione tastiera italiana = NO
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Dopo il riavvio del pc con il CD di AUSTRUMI nel lettore, si accede ad una schermata semigrafica con alcune opzioni di avvio assai utili>

  • al nocache per eliminare la cache memory
  • al aufs per il filesystem in sola lettura
  • al text per un sistema in sola modalità testuale
  • al noddc per vecchi monitor
  • al lang_XX per la scelta della lingua (el, en, it, lv, ru)

Io ho scelto di impostare il sistema in lingua italiana e ho quindi inserito il comando al lang_it, quindi ho premuto il tasto Invio per avviare il caricamento del sistema.
Questo viene mostrato a schermo in modo testuale e durante questo caricamento si distinguono due fasi. Nella prima il sistema viene caricato interamente nella RAM, mentre nella seconda avviene la espulsione del CD e il caricamento del server grafico e del Window Manager, in questo caso di FVWM.
Non sono necessarie configurazioni intermedie e si giunge al desktop completo nel giro di un minuto e mezzo circa.
Si tratta di un sistema ad avvio molto rapido e in presenza di una abbondante dose di RAM, il sistema mostra una velocità impressionante.

Ambiente grafico ed Aspetto

Il gestore grafico del sistema è il Window Manager FVWM e occorre subito ammettere che si tratta di un ottimo WM.
La scrivania è contraddistinta da uno sfondo molto suggestivo, ma un po' scuro; un tramonto bellissimo su un lago.
Su questo sfondo si riconoscono due aree principali :
- il monitor di sistema nella parte alta che mostra l'uso della CPU, l'uso della RAM ed altro
- Il dock sulla destra con numerose applicazioni di uso comune (Terminale, File Manager, Editor di testi, Browser, Messenger, il finder, il pulsante di chiusura forzata e quello di spegnimento). Nella parte bassa di questo dock c'è il pager a tre desktop virtuali e l'orologio.
Non ci sono icone sullo sfondo.
Il menu principale si raggiunge cliccando con il destro su un area libera della scrivania ed in esso si nota la solita suddivisione in categorie del software disponibile. Con il tasto destro si apre un secondo menu con delle utilità per il sistema.
Le finestre delle applicazioni sono sobriamente decorate con l'area del titolo colorata di nero. Non mancano le note di colore con i pulsanti di gestione delle finestre in quattro colori e dall'aspetto vagamente somigliante alle finestre di MacOS X.
Sebbene si tratti di un sistema di piccole dimensioni e dichiaratamente dedicato a computer di una certa anzianità, non mancano gli strumenti per il desktop 3D.
Si tratta insomma di uno strumento elegante, con scelte grafiche di sicura originalità·

Il desktop di AUSTRUMI 1.8

Dotazioni software

AUSTRUMI è un sistema che in poche decine di MB racchiude una notevolissima dotazione di software per usi generali.
Ufficio : Gnumeric, Abiword, Homebank
Grafica : GIMP, GPicView e GhostView per file di post script e PDF
Internet e Rete : Firefox, Linphone per telefonare dal web, Skype per telefonare a bassissimo costo, XCjat IRC per chiacchierare
Multimedia : SimpleCDR per masterizzare CD, Grovisits per masterizzare DVD, MPlayer per i film e la musica, Sweep per editare tracce audio
Altro : Sono presenti i giochi dove è compreso anche il gioco degli scacchi. Degni di nota sono Qemu per la virtualizzazione pc e Bluefish per lo sviluppo web. Partimage è uno strumento utile per il backup di una partizione intera.
Sono presenti numerosi strumenti per la personalizzazione e la configurazione dell'intero sistema, ma sono rimasto sorpreso dalla mancanza di uno strumento grafico per la configurazione del layout della tastiera.
Non è previsto un vero e proprio pannello di controllo.
L'Installer è uno strumento grafico molto interessante e in una singola finestra vengono inserite tutte le impostazioni. Assomiglia molto al primo modello di installer di Dreamlinux. E' presente anche un apposito installer per stick memory USB.
AUSTRUMI è un prodotto provvisto di altri strumenti utili alla fruizione del sistema per gli usi più comuni e si può considerare un sistema da avere sempre con se per tutte le evenienze.

AUSTRUMI

Usabilità

Il sistema in argomento è un sistema dalla usabilità di buon livello. Certo l'aspetto grafico non è certo consueto specie, per utenti che provengono dal mondo dei sistemi proprietari, ma per chi è avvezzo ai sistemi Linux, le difficoltà si riducono al solo primo impatto con una realtà diversa.
L'organizzazione della schermata di boot permette di scegliere rapidamente le opzioni. Anche la funzione di caricamento nella RAM, permette di avere comunque a disposizione il lettore/masterizzatore CD/DVD, cosa non possibile con la maggior parte dei sistemi live.
La pulizia della scrivania è qualcosa di esemplare e il dock permette di accedere subito agli strumenti di maggior impiego generale.
Il menu principale ha l'unico inconveniente di non avere un pulsante di apertura che sia evidente sulla scrivania, ma si accede ad esso con un click del tasto sinistro del mouse in un area vuota del desktop, azione del tutto sconosciuta agli utenti Windows.
Il supporto alla lingua italiana è previsto, ma diverse parti del sistema rimangono in inglese o addirittura in lingua lettone.
La reattività del sistema in seduta live è la migliore che mi sia mai capitata di osservare, dato che il sistema viene del tutto caricato nella RAM e risponde ai comandi come se fosse installato.
Le dotazioni software fanno si che il sistema sia soddisfacente per le funzioni di più comune espletamento. Non viene trascurato nemmeno il settore legato alla virtualizzazione e anche gli effetti grafici più eccitanti sono a portata di mouse.
In linea generale l'intuitività del sistema è appena sufficiente, soprattutto al riguardo dell'accesso al menu principale. Sarebbe stato importante avere un pulsante ben visibile.

Pregi

  • Rapidità d'azione e di caricamento
  • Reattività agli input
  • Dimensioni molto contenute
  • Installer grafico
  • Originalità

Difetti

  • Intuitività appena sufficiente
  • Localizzazione imperfetta

Perchè usare questa distro

  • Per recuperare vecchi pc
  • Per la leggerezza e la rapidità
  • Per le funzioni di recupero dati
  • Per la portabilità
  • Per l'installer USB
  • Per la originalità

Links utili

Conclusioni

AUSTRUMI è un sistema molto interessante che merita molta attenzione ed una occhiata, cosa che può tranquillamente essere fatta per via delle sue piccole dimensioni che permettono un download pratico anche con un modem analogico. Si tratta di una distribuzione del tutto inadatta a utenti iniziandi, ma può fare la felicità di molti esperti che sono alla ricerca di un sistema minimalista, ma non brutto.
Rimango un po' stupito dalla totale assenza di documentazione nel sito ufficiale della distribuzione e l'unico strumento di supporto,il forum, è in lingua lettone e basta. Non è una bella cosaper un prodotto veramente ben fatto.
Complimenti a metà, per gli sviluppatori.

Indice | Torna in alto