*Linux Guide

BIG LINUX 4.2

Premessa

BIG LINUX è una distribuzione brasiliana che ho avuto modo di recensire in passato e che ad ogni nuova uscita mi invita ad essere visitata. Ebbene, con la uscita della non pubblicizzata nuova versione 4.2, non solo ho provato la distro in versione live, ma ho proceduto ad installarla e sono rimasto di molto sorpreso, sia per la sua nuova base Ubuntu, sia per via di alcune chicche che vi illustrerò di seguito.
Buona lettura a tutti

Nome e Tipologia

BIG LINUX 4.2 è un sistema operativo Linux live/installabile, orientato al desktop, derivato da Ubuntu, per architetture i686 ed indicato per qualunque tipologia di utenza.
Kernel : 2.6.24-19-generic #1 SMP

Test

Questa recensione è avvenuta con sistema installato su laptop Acer Aspire 1300 (AMD Athlon XP 1600+, 512 MB di RAM). Hardware e periferiche sono stati adeguatamente riconosciuti e configurati. Non sono state necessarie modifiche ai parametri di boot per avviare il sistema. L'impiego del sistema consiste in riproduzione multimediale, navigazione in rete, sviluppo web.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = Invalidata dalla profonda localizzazione del sistema operativo
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = NO
  • Opzione tastiera italiana = OK
  • Automount dei dispositivi = OK

Tempi di avvio e Opzioni

All'avvio del pc con il CD di BIG LINUX, si accede ad una schermata grafica e dinamica che mostra alcune opzioni in lingua portoghese, ma di facile comprensione. Sebbene sia possibile scegliere la lingua inglese attraverso il tasto funzione F2, il sistema è intimamente localizzato ed è inutile cercare di cambiare l'idioma di base. Io mi sono limitato a premere il tasto Invio per accedere al più presto alla scrivania.
La schermata di caricamento è grafica con barra di progressione ed una stringa testuale, posta nella parte inferiore dello schermo, a testimoniare i processi in corso. Il caricamento non è dei più rapidi e in circa due minuti e mezzo si accede alla scrivania. Questa viene preceduta da una splash screen di KDE.
Non sono necessarie configurazioni intermedie del sistema e l'avvio di X è regolare e la risoluzione dello schermo è stata perfetta.
In tutto sono stati necessari circa 2 minuti e mezzo per avere il sistema pronto all'uso.

Ambiente grafico e Aspetto

Il gestore dell'ambiente è KDE nella versione 3.5.10 e la sua bellezza è notevole. BIG LINUX fornisce uno strumento particolare che si attiva automaticamente poco prima del caricamento della interfaccia grafica della scrivania. Questo strumento consente di scegliere tra otto temi e sfondi differenti e ci sono temi dominati dall'azzurro, dal grigio scuro e persino dal rosa. Io ho scelto quello di default, bello e sobrio.
Lo sfondo consiste del logo del sistema posto al centro della schermata su uno sfondo azzurro grigiastro con dei motivi molto sfumati.
Sul desktop ci sono poche icone (Home, Installer, HD, cestino) e sono icone belle, dettagliate e definite.
La deskbar si trova nella parte bassa dello schermo e si compone dei classici pulsanti del menu principale, del pulsante di accesso rapido alla scrivania e del Centro di Controllo. Alla destra ci sono numerose applet per svariati strumenti di gestione del sistema.
Il menu principale è qualcosa di estremamente ricco, ma ben suddiviso nelle opportune classi di applicazioni e strumenti. E' un menu facile da capire ed usare anche in lingua portoghese.
Per definizione KDE è il desktop environment maggiormente proteso alla ricerca estetica e le finestre dei programmi sono ottimamente decorate anche con effetti di trasparenze e sfumature di grande bellezza. La configurabilità del sistema permette una personalizzazione estremamente spinta.
E' previsto l'uso e la configurazione degli effetti 3D oggi tanto richiesti, purchè il sistema possegga una scheda grafica adeguata al loro supporto.
BIG LINUX non è stato equipaggiato con il nuovo e controverso KDE 4. E' un sistema bello, pulito ed un ottimo compromesso tra la usabilità di GNOME e la bellezza di KDE.

Il desktop di BIG LINUX

Dotazioni software

Definire BIG LINUX un sistema ricco è riduttivo. In poco meno di 700 MB della immagine ISO, sono racchiusi centinaia di programmi, applicazioni e strumenti per le più disparate e sfrenate esigenze. Elencare tutto questo ben di Linux è un compito se non impossibile, molto arduo. Tenterò di elencare una parte di quanto la distro può offrire all'utente:

Accessori
  • SuperKaramba per la gestione della scrivania
  • KMobile per la gestione del cellulare
  • KGPg per la criptazione di cartelle e files
Giochi
Sono previsti ben 20 giochi diversi suddivisi in Arcade, Da Tavolo, di Carte, di Strategia, più altri non categorizzati
Grafica
  • The GIMP per la grafica bitmap
  • Inkscape per la grafica vettoriale
  • DigiKam per la gestione delle foto da fotocamera
  • Kooka e XSane per la scansione di foto e testi
  • GwenView per la visualizzazione e il ritocco delle immagini
  • KolourPaint per il disegno
Impostazioni
  • Advanced Desktop Effects Settings
  • Drivers Wireless di Windows (Ndiswrapper)
  • Firestarter (Firewall)
  • NVIDIA X Server
  • Sun Java 6
Internet
  • Amsn e Pidgin per la messaggeria istantanea
  • Amule e Frostwire per il P2P
  • Big You Tube per scaricare filmati e suoni da YouTube
  • qBitTorrent per il download di file Torrent
  • Firefox, Konqueror ed Opera per navigare in rete
  • Krdc per il desktop remoto
  • Kontact per le info personali
  • Gestione LAN wireless
  • Kget per la gestione dei download
  • gFTP per la gestione di siti FTP
  • Akregator per consultare i feed RSS
  • Thunderbird per la posta
  • Skype per la telefonia VoIP
  • XChat IRC per chiacchierare in rete
  • GPRSEC strumento eccellente per configurare connessioni internet con il cellulare
  • ...e altro
Multimedia
  • SoundKonverter per la conversione di file musicali
  • Audacious e AmaroK per ascoltare musica
  • DeVeDe per produrre DVD multimediali
  • Kaffeine, MPlayer per vedere films, video e ascoltare musica
  • K3B per masterizzare CD e DVD
  • RecorMyDesktop per registrare filmati del proprio desktop
  • Audacity per editare file audio
  • Streamtuner per ascoltare radio internet
  • TVTime e KdeTV per vedere la TV al computer
  • Avidemux per editare filmati
  • K9Copy per fare backup su DVD
Ufficio
  • OpenOffice.org al completo
  • KPDF per consultare file PDF
  • KPilot per la gestione di strumenti palmari
Altro
  • Wine per avviare programmi di Windows
  • Kbluetooth per la connessione con strumenti bluetooth
  • Synaptic per installare e rimuovere i pacchetti
  • KlamAV per proteggersi dai virus

Gli strumenti per la personalizzazione del sistema non mancano e il sistema è provvisto di un potente e praticissimo Pannello di Controllo (Big Configurador).
L'installer del sistema è grafico e vedremo in seguito come installare il sistema.
ConclusioniBIG LINUX è un sistema decisamente ricco, forse troppo, in quanto il menu principale è affollato di voci che potrebbero confondere l'utente. Tuttavia si può dire che è un sistema completo e pronto all'uso per qualsiasi tipologia di utenza e per qualsiasi finalità (se escludiamo lo sviluppo). Un ottimo strumento da installare e usare e niente altro.

Il menu di BIG LINUX

Usabilità

BIG LINUX è un sistema dalla buona usabilità, se non si fa caso alla localizzazione portoghese spinta fin nei più piccoli meandri del filesystem e della repository. E' un sistema che ama molto far divertire l'utente e si nota la volontà degli sviluppatori di prediligere l'ambito estetico, multimediale e grafico.
Il sistema ha un aspetto pulito, ricercato, ma non pacchiano e la scrivania è ben ordinata.
Il menu principale è ben organizzato in molte categorie di strumenti e programmi e non tutte le voci sono provviste di indicatori di finalità.
Manca del tutto il supporto alla lingua italiana e anche il supporto alla lingua inglese non è capillare.
La reattività agli input anche in versione live è buona e la latenza è contenuta in limiti accettabili.
La dotazione software è quanto mai vasta e il sistema si può usare per qualsiasi finalità, compreso il salvataggio di dati in sistemi in avaria. E' prevista una ampia dotazione di software per gli utenti che usano Windows e che vogliono poter contare sul loro software proprietario.
L'intuitività è purtroppo legata alla capacità di capire l'idiona portoghese brasiliano, ma è verosimile che l'utenza italiana possa cavarsela con facilità, almeno fino alla installazione dei file di localizzazione italiana

Pregi

  • Basata su Ubuntu
  • Ricchezza del software
  • Importanti strumenti di configurazione
  • Ottimo supporto agli utenti Windows
  • Opera browser

Difetti

  • Assenza di supporto alla lingua italiana
  • Usabilità un po' scarsa

Perchè usare questa distro

  • Per la sua derivazione da Ubuntu
  • Per l'ottima personalizzazione
  • Per la grande disponibilità di software preinstallato
  • Per la presenza di un ottimo gestore di connettività via cellulare
  • Per il suo spiccato orientamento alla multimedialità ed alla comunicazione

Links Utili

Conclusioni

A me BIG LINUX è piaciuto molto ed ho deciso di installarlo. Se avete voglia, potete leggere qui sotto le procedure di installazione da me effettuate. In ogni caso è un sistema da vedere almeno in seduta live, in fondo si tratta di una immagine ISO di dimensioni regolari (circa 700 MB) e un CD lo merita. Per tutti gli amanti di KDE è un sistema che potrà dare molte soddisfazioni.

Installazione

Installare BIG LINUX sull'hard disk è un procedimentomolto semplice, anche se consiste di molti passaggi da fare con un installer rigorosamente in lingua portoghese.
Prima di avviare la installazione è necessario EFFETTUARE UN BACKUP di tutti i dati e le impostazioni.
Supponiamo che abbiate già una partizione libera di almeno 3GB nel vostro hard disk.
Basta cliccare sull'icona dell'installer (Instalar no HD) presente sulla scrivania e seguire quanto vi vado ad illustrare.

  1. Questa è la prima finestra che compare ed è l'elenco dei passaggi da fare per una installazione corretta. Predefinitamente è selezionata la prima voce (Configurar Instalacao = Configurare l'installazione). Bisogna premere Invio per accedere alla finestra successiva.
    Indice della installazione
  2. L'immagine successiva indica la scelta della partizione nella quale andrà installato il sistema. Selezionate quella di vostra scelta e premete Invio
    Partizione di destinazione
  3. Quindi vi viene chiesto se volete formattare la partizione appena scelta. Naturalmente se BIGLINUX prenderà il posto di un'altra distro, occorre selezionare "Sim", altrimenti si sceglie "Nao"
    Formattare la partizione?
  4. Poi è necessario scegliere il tipo di filesystem da installare. Si può scegliere tra Reiserfs ed ext3, quest'ultimo quale scelta preselezionata per la sua affidabilità. Una volta scelto si preme su Invio
    Scelta del filesystem
  5. Poi viene chiesto se si voglia usare la directory /home in una partizione separata. Nel mio caso ho scelto di avere la directory in una partizione a parte ed ho selezionato la prima opzione e premuto il tasto Invio
    Directory /home e partizione separata
  6. Questa è la finestra di scelta della partizione da dedicare alla directory /home separata
    Partizione di home
  7. Per procedere al completamento della configurazione della installazione, basta preme su "Sim"
    Prima fase completata
  8. Ora è necessario inserire il nome vero dell'utente. Basta digitarlo nel campo apposito e premere Invio
    Nome dell'utente
  9. Si deve quindi inserire lo username dell'utente generico. Dopo averlo digitato si preme nuovamente Invio
    UserName
  10. In questa finestra si inserisce la password dell'utente generico, password che va digitata due volte, quindi si preme Invio
    User password
  11. Quindi si deve inserire e confermare la password di amministratore. Va ricordata e celata con cura!
    Password di root
  12. Al passo successivo va indicato il nome del computer utile per le connesioni in reti domestiche
    Nome del computer
  13. E' ora ilmomento di indicare quale boot loader si vuole usare. E' selezionato GRUB e direi che va lasciato questo
    GRUB
  14. Va poi indicato dove inserire GRUB e predefinitamente viene selezionato il Master Boot Record (MBR). E' bene lasciare questa selezione
    MBR
  15. A questo punto la configurazione della installazione è completa e non resta che avviarla. In questa finestra si nota selezionata la voce "Iniciar la instalacao" (Avviare l'installazione). Basta premere Invio per avviare il processo
    Iniziare la installazione
  16. Viene quindi offerto un riepilogo della installazione prima che si avvii e occorre premere su Invio
    Riepilogo
  17. L'installazione si avvia e viene mostrata una opportuna barra di completamento. Sono necessari almeno 15 minuti per completare tutto il procedimento
    Installazione
  18. Una ultima finestra indica che BIG LINUX è stato installato con successo.
    Completata!

Connessione

Voglio ora illustrarvi il simpatico strumento per la configurazione di una connessione con cellulare, che BIG LINUX mette a disposizione. Seguite i passaggi per essere online nel giro di qualche minuto:

  1. L'interfaccia di GPRS Easy Connect è molto semplice e consta di una barra di connessione (1) posta in alto, di un area di resume (2) dove viene mostrato il riassunto della connessione in atto, dei pulsanti connessione/disconnessione (3), dei parametri di connessione (4) e dei pulsanti di configurazione e uscita (5)
    Interfaccia
  2. Per configurare la connessione occorre cliccare sul pulsante "Preferecias" che introduce ad una nuova finestra a tabelle. Nella prima tabella (Parametri obbligatori), illustrata nella figura sottostante, dovremo selezionare la marca del cellulare (1), quindi il modello (2), poi l'operatore (3), quindi la lingua preferita (4), la porta di ingresso del cellulare (5) ed infine la velocità di connessione. Fatto ciò occorre salvare le impostazioni.
    Configurazione 1
  3. Nella tabella "Parametri opzionali" potremo impostare il tempo di riconnessione automatica in caso di caduta della medesima (1) e impostare il browser che deve avviarsi una volta che la connessione sia avvenuta con successo (2)
    Configurazione 2
  4. Una volta che si sono effettuate queste configurazioni, si torna nella finestra principale e si clicca sul pulsante "Connetti" (1) e si nota che la barra di connessione (2) comincia a completarsi. Se si vuole disconnettere basta cliccare sul pulsante "Disconnetti" (3). Da notare che nei campi sotto i pulsanti di connessione/disconnessione, sono visibili i parametri del telefono e di connessione.
    Connessione
    Quando la connessione è avvenuta con successo, la barra di connessione (1) è completa e nell'area di resume ci sono i dati di connessione e gli IP (2)
Buona navigazione

Indice | Torna in alto