*Linux Guide

CrunchBang 8.10

Premessa

Mi accingo a recensire una di quelle distribuzioni che hanno, quale missione, quella di essere minimaliste e senza fronzoli, ma intente solamente ad essere efficaci. Si chiama CrunchBang e mi ha stupito molto, vediamo perché.

Nome e Tipologia

CrunchBang 8.10 è una distribuzione Linux Live/installabile, orientata al desktop, derivata da Ubuntu 8.10, per archiettuture i686 ed indicata a utenti con una esperienza medio-bassa di sistemi Linux.
Kernel : 2.6.27-7-generic

Test

Il test è avvenuto in seduta live, senza installazione, su un laptop Acer Aspire 1300 (AMD Athlon XP 1600+ 1800 MHz, RAM 512 MB, scheda grafica integrata). Tutto l'hardware e le periferiche sono stati adeguatamente riconosciuti. Non sono stati modificati i parametri di avvio della distro.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = NO
  • Opzione tastiera italiana = NO
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Dopo avere avviato il pc con il CD nel lettore, si accede ad una schermata testuale di avvio con alcune opzioni:

  • Per il sistema live, basta premere il tasto Invio
  • Per l'avvio in modalità grafica sicura, basta digitare "xforcevesa" e premere il tasto Invio
  • Per controllare eventuali errori nel CD, digitare "check" e premere Invio
  • Per effettuare un test della memoria, digitare "memtest" e premere Invio
  • Per avviare il sistema dal primo hard disk, digitare "hd" e premere Invio

Non ci sono tasti funzione da premere. Io mi sono limitato a premere il tasto Invio per la seduta Live.
Il caricamento viene mostrato a schermo in modo grafico con la classica barra di caricamento tipica di Ubuntu, ma un pochino più stilizzata.
Non sono previste configurazioni intermedie e si giunge al caricamento del server grafico nel giro di circa 2 minuti.
Il server X viene caricato molto velocemente e sono giunto alla scrivania nella corretta risoluzione. Il desktop environment non è preceduto da nessuna splash preliminare e il sistema giunge a completo caricamento in poco più di due minuti.

Ambiente grafico ed Aspetto

Il gestore dell'ambiente è OpenBox un Window Manager in grande crescita e dalle caratteristiche molto spinte. La scrivania è spartana al massimo grado, forse più di quella di AntiX. Lo sfondo consiste della scritta #!CRUNCHBANG LINUX posta su uno sfondo di grigio scurissimo a tinta unica.
Non ci sono icone sulla scrivania e all'angolo superiore destro si trova il monitor di sistema ed un elenco di scorciatoie da tastiera molto comode.
In basso si trova la deskbar in cui a sinistra si trova il pager a due desktop virtuali, mentre a destra si trovano le applet della clipboard, della connessione di rete, la data e l'orologio. Insomma una scrivania pulitissima, scarna, bellissima.
Il menu principale si raggiunge con il click del tasto destro del mouse in un area sgombra del desktop. E' organizzato in base a programmi di utilizzo comune e in categorie di applicazioni, non ha icone ed è esclusivamente testuale.
Al pari di scrivania e menu principale, anche le finestre delle applicazioni sono decorate in modo più che sobrio e non ci sono fronzoli o colori sfumati tipici di distro più "ludiche".
Malgrado la sobrietà dell'intero ambiente, è previsto l'uso di artifici tridimensionali.

Il desktop di CrunchBang

Dotazioni software

#!CrunchBang è un sistema decisamente dotato di strumenti di ogni genere e ogni tipologia di utenza può usare proficuamente la distribuzione.
Ufficio : Abiword per i testi, Gnumeric per il foglio di calcolo, Calculator per la calcolatrice ed Evince per i file PDF
Grafica : GIMP per la grafica bitmap, Inkscape per la grafica vettoriale, GPic per visualizzare le immagini, Agave Palette Designer, Specimen Font Previewer, XSane per l'uso dello scanner
Internet e Rete : Firefox per navigare in internet, Claws Mail, Liferea per i feed RSS, gFTP per la gestione dei file in remoto, Deluge per i file torrent, Skype per la telefonia VoIP, XChat IRC per le chiacchiere, Pidgin per la messaggeria
Multimedia : Totem per i film, Rhythmbox per la musica, Audacity per la modifica di tracce audio, PiTiVi e Kino per l'editing dei video, Cheese per la gestione della webcam, Sound Juicer per rippare i CD audio, Serpentine per la masterizzazione audio, Sound Converter per la conversione dei formati audio, WinFF per la conversione dei formati video.
Altro : Gedit e VIM quali editor di testo, Brasero per la masterizzazione di CD e DVD e tanto altro.
Impostazioni : Per le impostazioni e le personalizzazioni del sistema, non esiste un vero e proprio centro di controllo, ma due voci presenti nel menu principale consentono di personalizzare e configurare al meglio l'intero sistema.
L'installer è grafico ed è quello tipico di Ubuntu, quindi anche uno sprovveduto potrebbe installare il sistema nel proprio pc.
Conclusioni
#!CrunchBang è un sistema ricco, dotato di tutto quello che fa produzione e fruizione, ma manca di quelle componenti ludiche di un sistema per larga utenza; mancano i giochi!

Il menu di CrunchBang

Usabilità

#!CrunchBang è un sistema usabile da utenti di una certa esperienza di sistemi Linux. La sua spartanità poco si addice ad utenti casuali o curiosi, abituati alle frivolezze ed alla instabilità di sistemi commerciali. La sua organizzazione e la sua interfaccia sono di tale minimalismo che saranno di certo graditi a utenti "produttivi" e scafati, ma cozzeranno con le aspettative di chi invece "gioca" con il sistema operativo.
Il menu si raggiunge con azioni che non sono presenti in sistemi commerciali; il click del tasto destro del mouse in una area vuota del desktop. Una volta raggiunto, il menu non presenta indicatori di finalità per le singole voci delle applicazioni elencate, ergo l'utente novizio può avere qualche problema a capire a cosa serva un preciso programma.
Manca il supporto alla lingua ed alla tastiera italiana, quindi gli utenti del belpaese potrebbero avere delle difficoltà ad usare il sistema Live, cosa che si risolve con la installazione.
La reattività del sistema live è buona, non ottima, ma buona.
Come visto dianzi, la dotazione software è molto buona, ma il sistema non si presta al recupero di sistemi in avaria.
L'intuitività generale della distro è discreta, ma l'utente alle prime armi avrà certo problemi d'uso.

#!CrunchBang

Pregi

  • Pulizia e ordine
  • Derivata da Ubuntu
  • Installer potente e semplice
  • Dotazioni del software

Difetti

  • Intuitività scarsa
  • Mancano i giochi

Perchè usare questa distro

  • Per la pulizia e l'ordine
  • Per la sua derivazione da Ubuntu
  • Per la sua dotazione software di grande estensione
  • Per il suo carattere "geek"
  • Per il suo installer

Links utili

Conclusioni

#!CrunchBang è un sistema originale di grande interesse, adatto a tutti quelli che vogliono installare facilmente un sistema Linux, ma non vogliono perdere tempo con arzigogoli e fronzoli grafici e che hanno intenzione di essere concentrati sull'uso produttivo del sistema. Decisamente un prodotto "sostanzioso"!

Indice | Torna in alto