*Linux Guide

Dreamlinux 3.5 RC4

Premessa

Mi accingo a recensire questa Release Candidate 4 della mia distro preferita e vorrei subito confermare l'ipotesi di campanilismo. Si tratta di una recensione al diretto scopo di indicare a tutti i curiosi, le bellezze e le capacità di questa distribuzione e di promuoverne la diffusione presso il maggior numero di utenti disponibili. Certo il team di sviluppo di questa distribuzione non è di sicuro quello di Canonical che sviluppa Ubuntu, ma la loro forza e la loro abnegazione, portano a risultati di assoluto rilievo, come potrete vedere leggendo questa recensione.

Nome e Tipologia

Dreamlinux 3.5 RC 4 è una distribuzione Linux desktop Release Candidate, live/installabile, orientata al desktop, derivata da Debian Lenny, per architetture i686 ed indicata per ogni tipologia di utenza.
Kernel: 2.6.27-1-i686-dream #1

Test

Il test è avvenuto sia in seduta Live che a seguito di installazione sul mio laptop BenQ R23E. Tutto l'hardware e le periferiche sono stati adeguatamente riconosciuti e configurati senza necessità di impostare parametri particolari.
L'immagine ISO è stata masterizzata alla velocità di 4x usando un masterizzatore CD/DVD esterno della LG.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = OK
  • Opzione tastiera italiana = OK
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Dopo il riavvio del pc con il CD nel lettore, si accede ad una schermata grafica con solo tre voci del menu. Premendo il tasto Invio si procede al caricamento del sistema. La sola lingua disponibile è l'inglese, ma è prevista comunque la lingua italiana configurabile con un ottimo strumento una volta caricato l'intero desktop.
Il caricamento del sistema viene visualizzato in forma testuale, ma una volta che sia stata rilasciata la versione stabile, si potrà avere una bella schermata grafica con barra di caricamento.
Non sono in ogni caso necessarie delle configurazioni intermedie del sistema e si giunge al caricamento del server grafico nel giro di circa un minuto e mezzo.
La risoluzione video è stata quella corretta e il desktop environment è stato preceduto da una splash testuale.Tutto il sistema ha richiesto circa due minuti per il completamento.

Ambiente grafico ed Aspetto

Sarà la somiglianza con MacOS X, sarà che io fui un utente di MacOS X, sarà che gli sviluppatori hanno saputo fare di Xfce un bellissimo desktop environment, ma Dreamlinux è uno dei più bei sistemi Linux "naturali" oggi disponibili e senza la necessità di strumenti di gestione speciale dell'aspetto (anche se sono disponibili e facilmente attivabili/configurabili.
Come detto Dreamlinux ha Xfce come ambiente desktop ed è perciò un ambiente leggero, facilmente configurabile, malleabile. Nella versione 3.0 era disponibile anche Gnome, ma per stessa ammissione degli sviluppatori, questo DE è divenuto sempre più ingombrante e lento, per cui nella versione 3.5 verrà fornito a parte.
Lo sfondo della scrivania è rappresentato da uno sfondo a colore blu con motivi grafici molto discreti, il nome della distro ed alcuni dettagli grafici ben inseriti nel complesso grafico.
Sul desktop ci sono delle belle icone, forse un po' grandi, ma ben definite e dalla ottima intuitività. Sono le seguenti : Cestino, Home, Filesystem, Computer, Easy Install, Dreamlinux Installer.
La deskbar si trova in alto ed all'angolo sinistro si trova l'icona del menu principale, mentre alla destra si trova il system tray e l'orologio.
Nella parte bassa dello schermo si trova il Dock, chiamato Engage, in perfetto stile MacOS X, con tanto di icone che si magnificano al passaggio del mouse e mostrano il nome della applicazione che andranno a lanciare. Una nota di curiosità è il fatto che questo tipo di Dock era presente in Dreamlinux un paio di anni fa quando gli altri sistemi Linux non avevano nemmeno preso in considerazione questo genere di 'chicca' estetica.
Il menu principale è ben organizzato in sezioni ed è di facile consultazione.
Le finestre dei vari programmi sono sobriamente decorate con motivi in grigio metallizzato ed un tema particolare che avvicina molto l'aspetto di Dreamlinux a quello proprio di MacOS X.

Il desktop di Dreamlinux 3.5

Dotazioni software

Dreamlinux è un sistema operativo riccamente dotato, soprattutto al riguardo di multimedialità e ufficio, ma vediamo nel dettaglio le dotazioni del sistema.

  • Ufficio : E' presente l'intera suite Open Office.org
  • Grafica : E' presente la nuova versione di GIMP la 2.6, ma c'è anche Inkscape per la grafica vettoriale, GThumb per la visualizzazione delle immagini, Get-Photos per usare la fotocamera e XSane per le scansioni
  • Internet e Rete : CheckGMail per il controllo delle mail con uno strumento di Google, Firefox (IceWeasel), gFTP per la gestione dei file in rete, Pidgin per la messaggeria istantanea, Thunderbird per la posta e la pianificazione personale.
  • Multimedia : Avidemux per l'editing video, Brasero per la masterizzazione, EasyTAG per la modifica dei Tag dei file, Rhythmbox per la gestione della musica, Totem per la visione di film e dei video e l'ascolto della musica, Sound Converter per la conversione dei formati musicali, Sound Juicer per l'estrazione di musica da CD
  • Altro : Easy Install per la installazione immediata di programmi specifici e codecs, SciTE per la programmazione e lo sviluppo.

Per le impostazioni del sistema c'è un bellissimo e potentissimo Centro di Controllo che si chiama DCP Control Panel che consente la gestione e la configurazione di ogni aspetto del sistema.
L'installer del sistema è uno strumento potente, facile da usare e soprattutto a interfaccia unica nella quale impostare i vari parametri e giungere ad installazione completa. E' tutto in formato grafico e alla portata di qualsiasi utente.
Dreamlinux è un sistema operativo veramente ben fatto, largamente ispirato a MacOS X che, detto da più parti, risulta essere il sistema operativo usabile per definizione. La ricchezza delle dotazioni fa si che, a parte il giocare, sia possibile adempiere alle normali funzioni oggi richieste da un sistema operativo desktop e se proprio si ha necessità di strumenti di altro genere, basta installarli in modo molto semplice con uno strumento fantastico chiamato Synaptic che, nel giro di pochissimi click, consente l'installazione di pacchetti di ogni genere.

Il menu di Dreamlinux 3.5

Usabilità

Dreamlinux è un sistema dalla usabilità di alto livello ed è un sistema ben organizzato già a partire dalla schermata di boot, dove non ci sono troppe voci di scelta, che potrebbero confondere l'utente. Anche la interfaccia grafica del sistema è ben organizzata. Deskbar in alto, dock in basso e sulla scrivania le icone più utili all'uso del sistema.Il menu principale è ben organizzato in categorie di applicazioni ed è di facile impiego. Le voci dei vari programmi sono per la maggior parte provviste di indicatori di finalità.Il sistema pur essendo predefinitamente in inglese, può essere facilmente convertito alla lingua italiana partendo dal Pannello di Controllo. Anche la localizzazione della tastiera è affare di poco conto grazie ad uno strumento grafico di grande efficacia.Dreamlinux è un sistema leggero anche grazie al suo desktop environment, il che lo rende assai reattivo agli input dell'utente anche ion seduta live. Se a ciò uniamo anche una ottima intuitività, possiamo definire Dreamlinux un sistema decisamente usabile e user friendly.

Dreamlinux 3.5 in azione

Pregi

  • Leggerezza
  • Bellezza
  • Debian derivata
  • Dotazione software
  • Usabilità

Difetti

  • Mancano i giochi

Perchè usare questa distro

  • Per la sua stretta derivazione da Debian
  • Per la leggerezza ed efficienza del suo Desktop Environment
  • Per le dotazioni software
  • Per gli strumenti di configurazione e gestione dei pacchetti
  • Per la sua bellezza
  • Per il supporto

Links utili

Conclusioni

Usare Dreamlinux significa usare Debian e usare Debian vuol dire affidarsi ad uno dei sistemi operativi più solidi e affidabili della storia informatica. A questo si aggiunga una interfaccia veramente bella e amichevole.Provare Dreamlinux significa trovare il sistema Linux dei propri sogni.

Indice | Torna in alto