*Linux Guide

MidiFlux 2007

Premessa

PCLinuxOS è salito alla popolarità grazie alla sua amichevolezza e solidità offrendo al proprio pubblico ed a tutti gli utenti curiosi di conoscere il fantastico mondo Linux, uno strumento degno di attenzione. Sulle basi di PCLinuxOS sono nati numerosi altri sistemi e in questa recensione parlerò di un progetto molto interessante. Si chiama MidiFlux ed ha, come obiettivo, quello di associare alla struttura ed alle dotazioni di PCLinuxOS, il window manager FluxBox, da sempre il WM più leggero e spartano, dedicato all'impiego su macchine non più giovani.
Vediamo quello che MidiFlux può offrire.

Nome e Tipologia

MidiFlux 2007 è un sistema operativo Linux, desktop, completo, LiveCD/Installabile, basato su PCLinuxOS 2007. Le sue caratteristiche lo identificano come sistema dedicato a computer datati pur offrendo un vasto parco di applicazioni adeguate ad un uso generico del sistema e al soddisfacimento delle necessità più comuni nell'uso di un computer. Non è indicato per utenza inesperta.

Opzioni e Tempi di caricamento

Dopo l'inserimento del CD nel lettore ed il riavvio del pc, compare una schermata grafica con le opzioni di avvio che appaiono numerose :

  • LiveCD
  • VideoSafeModeFBDev per l'impostazione del corretto framebuffer
  • VideoSafeModeVesa per l'impiego di un server grafico generico
  • Safeboot per l'avvio sicuro
  • Console per l'avvio del terminale
  • Copy2ram per caricare il sistema interamente nella RAM
  • Media Check per il testing sul CD
  • MemTest per la valutazione della memoria
A queste opzioni si affiancano quelle offerte dai tasti funzione :
  • F1 per aiuti alla impostazione di cheatcodes specifici in base alle caratteristiche della macchina
  • F2 Language per l'impostazione della lingua di sistema (compreso l'italiano)
  • F3 Other options per la impostazione di comandi specifici
Io mi sono limitato a scegliere la lingua italiana ed a premere il tasto Invio per avviare il sistema.
Il caricamento del sistema viene accuratamente mascherato da una schermata grafica che indica lo stadio di caricamento attraverso una barra a riempimento progressivo. Successivamente inizia una sequenza di finestre di dialogo per le impostazioni preliminari :
  • Layout di tastiera
  • Fuso orario
  • Formato dell'ora
  • Tipo di connessione

Una volta effettuate le scelte, si accede alla scrivania in pochi secondi.
Tenendo presente le scelte preliminari, il sistema giunge a caricamento completo in circa 2 minuti e mezzo.

Ambiente grafico ed Aspetto

MidiFlux è un sistema grafico per definizione e non viene mostrato niente di testuale. Il Window Manager predefinito e unico è FluxBox. La scrivania brilla di uno sfondo azzurro con variazioni di tonalità e con al centro il logo della distribuzione. Non ci sono icone sul desktop e nella parte bassa dello stesso si trova la taskbar tipica del WM.
Il menu principale, che viene visualizzato con un semplice click con il destro in un area vuota della scrivania, ha un aspetto sobrio, quasi spartano e si denota per l'assenza di qualsivoglia elemento grafico.
Le finestre delle applicazioni sono decorate in modo del tutto minimalista. Insomma il sistema brilla per la sua essenzialità, come potete osservare dalle figure sottostanti.

Dotazioni software

MidiFlux non è stato progettato per avere troppi strumenti e amenità di vario genere, ma per essere un sistema essenziale e provvisto di strumenti utili e potenti. Con questo sistema si può fare tutto: scrivere (con i numerosi editor di testo), programmare, masterizzare (con GnomeBaker o Grafburn), creare un backup completo dell'intero disco (con Partimage), rimasterizzare la ISO del sistema, giocare, fare della grafica (con GIMP), navigare in rete (con Netscape), chattare (con XChat), messaggiare (con Pidgin), leggere e scrivere mail, ascoltare e rippare musica, vedere film, installare nuovo software (con Synaptic) e configurare il sistema o allestire una rete domestica. Insomma MidiFlux è un sistema ricco e utile.

Usabilità

L'usabilità di MidiFlux è buona già in fase di avvio, fornendo all'utente tutti gli strumenti necessari per risolvere anticipatamente gli eventuali problemi legati all'hardware. Anche le impostazioni preliminari sono di facile esecuzione e predispongono il sistema ad un uso adeguato e produttivo.
Il Window Manager scelto per questa distribuzione, consente un uso del sistema anche su macchine che con altri sistemi avrebbero serie difficoltà. MidiFlux si usa molto bene anche in seduta live rispondendo ai comandi in modo estremamente efficiente ed efficace.
Gli strumenti messi a disposizione dalla distribuzione sono raggiungibili attraverso un menu ben suddiviso, ma l'accesso a tale menu, non è dei più intuitivi. Occorre infatti cliccare con il destro in un area vuota della scrivania ed un utente che non conosca Fluxbox, avrebbe delle difficoltà.
Gli strumenti messi a disposizione dal sistema sono di facile impiego e molto potenti e consentono di adempiere alla maggior parte delle necessità informatiche.Il sistema è abbastanza configurabile in molte sue componenti ed è presente un pratico editor del menu principale.

Pregi

  • Solidità
  • Usabilità
  • Basato su PCLinuxOS
  • Leggerezza e purezza

Difetti

  • Window Manager non molto amichevole

Conclusioni

MidiFlux è un prodotto assolutamente degno di attenzione specie per chi voglia ridare vita a computer non più giovani. La sua leggerezza e la sua essenzialità non hanno comportato la scelta di un aspetto grafico inadeguato. Se si considera il sistema operativo sul quale si basa ci si può attendere una efficienza ed una efficacia di livello superiore.
MidiFlux è un sistema da portare con se per rimanere sempre in ambiente Linux con il massimo del divertimento e della affidabilità.

Indice | Torna in alto