*Linux Guide

Linux Mint 6.0

Premessa

Come sempre, Clement Lefebvre, il progettista e l'anima della distribuzione che vado a recensire, offre un prodotto di altissimo livello che non tradisce le aspettative del suo pubblico sempre più numeroso. Linux Mint 6.0 è l'ennesimo progetto basato su Ubuntu, che supera il proprio progenitore in tema di usabilità, pulizia, dotazioni ed efficacia. Questo altissimo livello prestazionale gli deriva dal fatto di uscire qualche settimana dopo che Ubuntu viene rilasciato al mondo intero; settimane che consentono al team di Linux Mint di affinare il prodotto, ripulirlo dai difetti e dotarlo di soluzioni proprie di grande interesse. Vediamo insieme cosa può offrire questa bella distribuzione.

Nome e Tipologia

Linux Mint 6.0 è una distribuzione Linux live/installabile, orientata al desktop, derivata da Ubuntu 8.10, per architetture i686 e Amd 64, indicata per qualsiasi tipologia di utenza con un chiaro indirizzo verso coloro che si avvicinano al mondo Linux.
Kernel : Linux mint 2.6.27-7-generic #1 SMP

Test

Il test è avvenuto in seduta Live senza installazione, su un laptop Acer Aspire 1300 (AMD Athlon XP 1600+ 1800 MHz, RAM 512 MB, scheda grafica integrata). Tutto l'hardware e le periferiche sono stati riconosciuti e opportunamente configurati.
Nelle fasi preliminari di avvio e caricamento del sistema, non sono state necessarie modifiche ai parametri.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = OK
  • Opzione tastiera italiana = OK
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Una volta avviato il pc con il Cd di Linux Mint 6.0, si accede ad una schermata semigrafica in cui un messaggio indica che entro 10 secondi il sistema si caricherà automaticamente, ma se si preme il tasto Invio, si accede ad una schermata identica in cui sono elencate alcune opzioni:

  • Start Linux Mint - per avviare direttamente il sistema
  • Start Linux Mint in compatibility mode - per avviare il sistema in macchine datate o con hardware particolare
  • Memory Test - per effettuare un test della memoria RAM
  • Boot from local drive - per avviare il sistema installato nel computer

Non è previsto l'uso di tasti Funzione, mentre è possibile premere il tasto Tab per inserire manualmente dei parametri particolari. Io mi sono limitato a premere nuovamente il tasto Invio per procedere al caricamento del sistema; caricamento che avviene totalmente nella modalità grafica a cui siamo abituati con sistemi di derivazione ubuntiana.
Non sono previste configurazioni intermedie e l'avvio di X è avvenuto in modo del tutto regolare, con la corretta risoluzione dello schermo.
Il Desktop Environment è stato lentamente e regolarmente caricato e si giunge alla scrivania senza splash introduttiva.
Linux Mint è giunto a completamento in circa 4 minuti, un tempo un pochino lungo anche in versione live.

Ambiente grafico ed Aspetto

Il gestore dell'ambiente desktop è GNOME.
La scrivania è caratterizzata dallo sfondo tipico delle ultime versioni di Linux Mint, con il nome della distro al centro dello schermo su sfondo grigio scuro con un alone luminoso a contorno del nome stesso.
Le icone sul desktop sono solo tre (Computer, mint's Home, Install) e sono icone molto ben definite e grandi nelle dimensioni.
La deskbar si trova nella parte bassa dello schermo, come solito, e, partendo da sinistra, si compone del pulsante del menu principale, dell'icona di Tomboy, del pulsante di accesso rapido alla scrivania. Alla destra, nel vassoio di sistema, si trovano le applet di GNOME Do, del System Update, della rete, l'orologio con data e il volume audio impostato all'80%.
Il menu principale è un esempio di usabilità ed è suddiviso in aree di pertinenza, con all'interno le voci specifiche dei singoli software o gruppi di software.
Le finestre delle applicazioni sono sobriamente decorate secondo il classico stile Linux Mint. Il tutto offre al sistema un aspetto serio, composto, privo di fronzoli ed estremamente pulito e funzionale.
E' prevista la possibilità di configurare ed avviare i noti effetti di desktop compositing oggi tanto richiesti (Compiz).
Vale la pena di spendere due parole a proposito dell'aspetto grafico di Linux Mint 6.0 'Felicia'.
E' un sistema molto pulito, lineare, sobrio ma non povero, ordinato, amichevole e non dispersivo. Un esempio per molti altri sistemi operativi specie al riguardo del menu principale, che offre una struttura ed una sistemazione diversa e usabile.

Il desktop di Linux Mint 6.0

Dotazioni software

Linux Mint 6.0 è un sistema operativo ricco e ben dotato di tutti gli strumenti adatti ad un uso produttivo del sistema sia in versione live, che appena installato. Vediamo le applicazioni disponibili :
Ufficio : OpenOffice.org completo
Grafica : The GIMP, OpenOffice.org Drawing, XSane
Internet e Rete : Firefox per la navigazione web, Thunderbird per la posta elettronica, Pidgin per la messaggeria, Transmission per i file torrent, XChat IRC per le chiacchiere in rete
Multimedia : Brasero per masterizzare CD e DVD, Totem ed MPlayer per film e musica, Rhythmbox per la gestione della musica
Altro : GNOME Do per effettuare rapide ricerche od eseguire azioni, SeaHorse per la gestione di password e criptazioni, Tracker per rapide ricerche nel sistema, APTonCD per il backup delle applicazioni di APT, Mint Backup per effettuare backup sicuri e completi, Mint Install per installare software da diverse fonti e in modo rapido e veloce, Mint Nanny per la protezione dei piccoli dalle insidie di internet, Mint Update per mantenere il sistema aggiornato ed efficiente, Compiz per ottenere gli effetti 3D più accattivanti.
Personalizzazione : Personalizzare Linux Mint è quanto mai semplice, con il favore di un Centro di Controllo con i fiocchi, in grado di consentire all'utente di mettere mano al sistema in modo ordinato ed efficace.
Praticamente ogni parte del sistema può essere personalizzata ed adattata alle esigenze di ognuno.
L'installer del sistema è quello tipico di Ubuntu e quindi adatto anche ad utenza inesperta.

Il menu di Linux Mint 6.0

Usabilità

Linux Mint è da me considerato il sistema più usabile in assoluto, direi quasi più usabile di MacOS X. La sua organizzazione è fatta in modo tale da favorire l'utente al massimo grado, sia esso un principiante o un esperto.
La pulizia e l'ordine che contraddistinguono la scrivania, il sobrio sfondo della medesima, la intuitività delle poche icone presenti in essa e la collocazione stessa della deskbar, sono fatti apposta per mantenere un ambiente calmo, sobrio e pulito, i giochi di immagini e gli effetti spettacolari possono attendere!
L'utente ha a disposizione un menu chiaro, ben suddiviso ed ogni voce è adeguatamente provvista di indicazioni di finalità tali che sia impossibile confondersi tra tanti programmi. Nulla è lasciato al caso od alla interpretazione e questo è un bene assoluto.
Il supporto alla lingua italiana non è previsto nel sistema live, ma al momento di scegliere la lingua italiana, nella sezione Administration del menu, il programma di supporto lingue provvede automaticamente a scaricare e installare i pacchetti richiesti.
La reattività del sistema in seduta live è buona e la latenza agli input è contenuta e tollerabile. La dotazione di software preinstallati è tale per cui le principali funzioni oggi richieste da utenza comune, sono assolutamente attuabili. Certo mancano i giochi, ma con Synaptic - il gestore dei pacchetti - installarli è un gioco da ragazzi.
Linux Mint 6.0, come le versioni precedenti, è un sistema dalla spiccata intuitività e l'utente può capire al volo cosa può fare e come può farlo. E' difficile pensare che un utente alle prime armi non sappia come usare questo ottimo sistema operativo.

Linux Mint 6.0

Pregi

  • Derivato da Ubuntu e migliorato
  • Usabilità, pulizia e ordine
  • Ottima organizzazione
  • Buona dotazione software
  • Pronto all'uso

Difetti

  • Mancano i giochi

Perchè usare questa distro

  • Perchè è una Ubuntu migliorata
  • Perchè è facile e usabile
  • Perchè ha strumenti orientati alla usabilità
  • Per entrare nel mondo Linux in maniera indolore
  • Per lasciare Windows

Links utili

Conclusioni

Ribadire che Linux Mint sia un sistema ben fatto è fin troppo facile. I progettisti pur avvalendosi di un sistema già fatto come Ubuntu, hanno inserito nella loro distro degli accorgimenti e delle migliorie di alto livello che portano Linux Mint ad un livello di efficienza ed efficacia molto elevato.
Mentre scrivevo questa recensione direttamente all'interno del sistema live, ho potuto ascoltare comodamente la mia musica ospitata nel disco fisso, usando Rhythmbox.
Insomma una distro per chi vuole cominciare con Linux, una distro per chi Linux già lo conosce, ma vuole un sistema facile ed una distro per ridare al prorpio pc la sicurezza e la facilità d'uso che con Windows si erano dimenticate.
Complimenti a Clement ed al suo gruppo di sviluppatori.

Indice | Torna in alto