*Linux Guide

Linux Mint 5.0

Premessa

Linux Mint è una distribuzione Linux di livello elevato, salita nelle classifiche mondiali di preferenza per le sue caratteristiche di affidabilità ed usabilità in grado di impensierire distros di ben altro calibro e background. Con l'uscita di Elyssa, la versione basata su Ubuntu 8.04, i progettisti di Linux Mint non potevano negare al proprio pubblico una edizione provvista del desktop environment più leggero e usabile, Xfce.
Eccomi quindi a recensire la versione beta di questo bellissimo, pulitissimo, efficientissimo sistema.
Vediamo insieme le sue caratteristiche.

Nome e Tipologia

Linux Mint Elyssa Xfce Beta è una distribuzione Linux orientata al desktop, in fase di sviluppo Beta, live e installabile, derivata da Linux Mint 5.0 a sua volta derivata da Ubuntu 8.04. E' un sistema adeguato ad architetture i686 ed indicata per ogni utenza, sia essa principiante od esperta.

Test

Il test da me effettuato è avvenuto in sessione live, senza installazione, su un laptop BenQ R23E. Tutte le periferiche e l'hardware della macchina sono stati riconosciuti e adeguatamente configurati.
Con l'avvio nella normale configurazione, al momento del caricamento di GDM (Gnome Display Manager), la risoluzione schermo offerta era quella errata (1280x1024). Ho dovuto quindi riavviare, dato che non c'era nessun modo per cercare di configurare diversamente la corretta risoluzione.
Con il nuovo riavvio ho scelto il boot in modalità compatibile e una volta giunto alla scrivania con la risoluzione 800x600, sono poi riuscito ad avviare il fantastico programma Xfce4 mintConfig, dove sono riuscito in pochi attimi a impostare la corretta risoluzione.
Ho quindi riavviato il server X e tutto è andato a posto.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = nv
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = NO
  • Opzione lingua italiana = NO
  • Opzione tastiera italiana = OK
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Una volta riavviato il pc con il disco di Mint Xfce nel lettore, si accede ad una pagina semigrafica dove si viene avvertiti che il sistema si avvierà automaticamente entro 10 secondi. Questo fa si che il sistema si avvi in modo predefinito, senza impostazioni particolari. Tuttavia se si ha intenzione di modificare la procedura di avvio, basta premere sul tasto Invio entro quei dieci secondi per accedere ad un altra schermata dove ci sono quattro opzioni; una per l'avvio in modo normale (con tanto di schermata di boot provvista di una barra di caricamento), una per l'avvio in modalità compatibile (senza schermata di avvio, ma con impostazioni per macchine datate), una per il test della memoria, una per l'avvio dal primo hard disk.
Non è previsto l'uso di tasti funzione.
Nel mio caso ho scelto dapprima l'avvio normale ed una schermata grafica con barra di caricamento, mi informava sullo stato di caricamento del sistema. Non ci sono impostazioni intermedie del sistema e si giunge all'avvio di X nel giro di circa un minuto.
Dato che la risoluzione offerta dal sistema era quella errata, ho riavviato il sistema in modalità compatibile, che si mostra con schermate testuali che indicano i vari passaggi del "system loading". In questa configurazione, l'avvio del sistema richiede più tempo e nel giro di due minuti circa si arriva all'avvio del server X che imposta la risoluzione schermo a 800x600 pixel.
Il gestore del desktop Xfce viene caricato nel solito modo, con una splash screen che indica testualmente l'avvio e il completamento delle impostazioni del desktop, il caricamento del file manager ed altre funzioni.

Il desktop di Linux Mint Xfce

Ambiente grafico ed Aspetto

Questa versione di Linux Mint è provvista unicamente del DE Xfce, l'ambiente desktop che preferisco. E' un DE molto leggero, pulito, ottimizzato per efficienza e ordine.
Lo sfondo della scrivania è quello tipico di Elyssa, colore grigio scuro con il logo della distro al centro in un bagliore di luce. Elegante e sobrio.
Su questo sfondo si stagliano poche icone (Trash, Home, File System, Install, mintUpdate) dall'aspetto sobrio, ben definito, ma un pochino pallide e con un retrogusto di "vecchio".
La deskbar si trova nella parte bassa dello schermo ed ha un aspetto alquanto pulito e ordinato. Alla estrema sinistra si trova il pulsante del menu principale, alla sua destra si trovano le icone per l'accesso rapido alla scrivania e quella del file manager. Alla destra della barra si trova l'applet di rete, l'orologio e l'applet del volume audio. Niente fronzoli inutili.
Le finestre delle applicazioni sono sobriamente decorate, senza effetti magici e di un azzurro grigiastro sfumato. Le icone presenti in queste finestre sono pulite e tipiche di Xfce, ben comprensibili e intuibili.
Naturalmente anche questa edizione prevede l'impiego del desktop 3D con Compiz, installato predefinitamente.
In ultima analisi si può dire che Linux Mint Xfce Beta è un sistema graficamente pulito e ordinato, ma un po' vecchiotto, poco propenso alla bellezza grafica in se. Tuttavia gli strumenti di personalizzazione non mancano e il sistema può assumere aspetti veramente eccellenti.

Il menu di Linux Mint Xfce

Dotazioni software

Linux Min Xfce Beta è un sistema moderatamente ricco di applicazioni e di certo è un sistema desktop pronto per un uso completo. E' possibile infatti :

  • Scambiare file con Bluetooth
  • Rinominare file multipli con Bulk Rename
  • Effettuare ricerche nel sistema con Catfish
  • Appuntare delle note con Tomboy
  • Fare grafica bitmap con GIMP e OOo Drawing
  • Gestire il proprio album di immagini con GPicView
  • Masterizzare CD e DVD con Brasero
  • Ascoltare e gestire la musica con Exaile
  • Rippare ed equalizzare i brani musicali con Gnormalize
  • Vedere film con MPlayer
  • Godere del multimedia con VLC
  • Scambiare file torrent con Deluge
  • Navigare in internet con Firefox
  • Leggere e gestire la posta con Thunderbird
  • Messaggiare con Pidgin
  • Gestire il Wifi con Wicd
  • Chattare con XChat IRC
  • Fare cose da ufficio con la suite completa Open Office.org
  • Fare il backup delle applicazioni con APTonCD
  • Installare drivers proprietari con EnvyNG
  • Gestire il proprio sistema Linux Mint con mintAssistant
  • Fare il backup del sistema con mintBackup
  • Installare software con mintInstall e Synaptic

e fare tante altre cose, per non parlare degli strumenti messi a disposizione dell'utente per gestire, configurare, personalizzare, adattare il sistema.
Con Linux Mint Xfce non c'è cosa che non si possa fare, al limite anche il caffè.

Usabilità

Xfce, il desktop environment di questa edizione di Linux Mint, è un ambiente desktop dalla indiscussa usabilità. A partire dalla pulizia e dall'assenza di inutili fronzoli estetici e grafici, per estendersi ai numerosi strumenti messi a disposizione per un valido fruire delle dotazioni, Xfce è, dopo GNOME, il DE più usabile in assoluto.
Se a questo ci aggiungiamo la presenza di strumenti specifici per facilitare la identificazione, il controllo e la correzione dei problemi, si può affermare che Linux Mint Xfce è il sistema più usabile che abbia conosciuto. Sistemi di ben alto livello come lo stesso Ubuntu - da cui Linux Mint deriva - o come Mandriva, o come Gentoo, non mi hanno dato modo di correggere in modo così efficace il problema della risoluzione video. Oltre a ciò questa distribuzione offre agli utenti dei programmi originali e specifici per facilitare operazioni importanti come il backup di sistema, il backup delle applicazioni, l'installazione facilitata di programmi, la guida ad un uso facile del sistema.
Ritengo improbabile, se non impossibile, che un utente alle prime armi con Linux possa avere difficoltà ad usare Linux Mint in modo efficace ed efficiente fin dalla prima seduta.
Linux Mint Xfce è un sistema per tutti e pronto alla sfida con sistema commerciali.

Linux Mint Xfce al lavoro

Pregi

  • Leggerezza
  • Usabilità ed efficienza
  • Dotazioni software
  • Solidità
  • Basata su Ubuntu
  • Pulizia e ordine

Difetti

  • Aspetto grafico migliorabile

Links utili

Conclusioni

Quando un sistema è fatto bene, è prodotto pensando all'utente finale, è basato su ottime fondamenta, il risultato non può essere altro che eccellenza ed efficacia. Ebbene Linux Mint Xfce Beta è tutto questo. E' fatto bene, funziona bene, è basato su Ubuntu e per questo è dedicato a tutti coloro che vorranno usarlo.
Linux Mint Xfce è un sistema di riferimento per tutti gli utenti Linux.

Indice | Torna in alto