*Linux Guide

MyahOS LXDE

Premessa

La distro che mi accingo a recensire è la cosiddetta "one man distro" nel senso che è una distribuzione progettata, sviluppata, corretta e distribuita da un uomo solo (Jeremiah Cheatham). Per queste ragioni e per il fatto di essere veramente una ottima distribuzione, mi sento di poter dire che si tratta di un prodotto eccellente e di grande valore.
Delle tre versioni oggi disponibili, mi accingo a recensire la versione con il DE LXDE, il DE oggi in fase di crescita e dalle caratteristiche sorprendenti.
Vediamo quello che questa distro può offrire.

Nome e Tipologia

MyahOS LXDE è una distribuzione Linux completa e originale per il desktop, live e installabile, per architetture i686 ed indicata per ogni tipologia di utenza, sia esperta che agli inizi.

Test

Il test è stato effettuato in seduta live, senza installazione, su un laptop BenQ R23E. Non sono state necessarie modifiche ai parametri di avvio per il caricamento del sistema. Tutte le periferiche e l'hardware sono stati opportunamente riconosciuti e configurati.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = NO
  • Opzione tastiera italiana = NO
  • Automount dei dispositivi = OK

Opzioni e Tempi di caricamento

Una volta inserito il CD nel lettore e riavviato il sistema, una schermata grafica propone un elenco di opzioni per l'avvio del sistema >

  • Run MyahOS, Auto
  • Run MyahOS, Auto, No Bootsplah
  • Run MyahOS, Auto, Copy To RAM
  • Run MyahOS, Auto, Vesa
  • Run MyahOS, Auto, Vesa, No Bootsplash
  • Run MyahOS, Auto, Vesa, Copy To RAM

Non sono elencati tasti funzione che possano indicare altre soluzioni per problemi di avvio, ma, come ho poi potuto constatare, non se ne sente il bisogno. Mi sono limitato a premere il tasto Invio e il sistema è partito con il caricamento opportunamente celato da una schermata grafica molto carina e "fumettosa" nella quale c'è Tux sdraiato comodamente su una nuvola che segue i movimenti di una farfalla.
Nella parte bassa della schermata, una opportuna barra di caricamento indica lo stato di progressione del medesimo. E' possibile comunque vedere tutto il processo di caricamento premendo il tasto F2.
Dopo circa un minuto si accede alla finestra di login del sistema senza altre finestre di avviso o richieste di dati di configurazione. Si deve digitare "root" per l'userID e "myah" come password, per accedere alla scrivania.
Si può essere produttivi in circa un minuto e mezzo dall'avvio del CD. Fantastico!

Il desktop di MyahOS

Ambiente grafico ed Aspetto

MyahOS LXDE è un sistema carino, leggerissimo e per essere tutto questo bisogna ringraziare il gestore d'ambiente LXDE, un software di eccellenti prestazioni, di una leggerezza stupefacente e dall'aspetto veramente gradevole, come avevo indicato nella recensione di PUD LXDE.
Lo sfondo della scrivania è composto da un colore di fondo azzurro sfumato al centro con un azzurro più chiaro. La scritta "MyahOS" incrocia il logo di LXDE al centro dello sfondo.
Su questo sfondo si staglia l'unica icona relativa alla cartella home (My Documents).
La Dock bar si trova nella parte inferiore dello schermo ed è ben evidente. Alla sinistra si trovano in sequenza il tasto del menu principale, l'icona del terminale, l'icona del blocco note, quella del file manager (PC Man), quella di Firefox e quella di accesso rapido alla scrivania. Alla destra si trova l'orologio.
Il window manager scelto per questo sistema operativo è OpenBox, uno strumento eccezionale per leggerezza e pulizia e, infatti, le finestre delle applicazioni sono sobriamente decorate, pulite e senza fronzoli inutili.
MyahOS LXDE comprende anche l'avvio ed il settaggio di Compiz per ottenere gli acclamati (e inutili) effetti tridimensionali a carico delle finestre.

Il menu di MyahOS

Dotazioni software

MyahOS LXDE è si un sistema leggero e prestante, ma non è un sistema povero di strumenti, anzi. Con MyahOS LXDE si può :

  • Realizzare pagine web con Bluefish
  • Rippare musica con Asunder
  • Ascoltare e gestire la musica con Audacious, XMMS ed Exaile
  • Editare musica con Audacity
  • Masterizzare CD e DVD con Graveman
  • Produrre film con Kino
  • Vedere filmati e ascoltare musica con MPlayer
  • Creare DVD con Myah DVD Maker
  • Ascoltare radio con Streamtuner
  • Multimedia con Xine
  • Fare grafica e cinema 3D con Blender
  • Creare filmati con Cinepaint
  • Produrre diagrammi con Dia
  • Fare grafica bitmap (GIMP e TuxPaint) e vettoriale (Inkscape)
  • Consultare files PDF con EPDFViewer
  • Usare la fotocamera con con gtKam
  • Organizzare le partizioni disco con GParted
  • Scaricare file torrent con Azureus e Transmission
  • Chattare con Chatzilla e XChat IRC
  • Navigare in rete con Firefox
  • Caricare file con fireFTP
  • Messaggiare con Pidgin
  • Usare Wifi con WiFi Radar
  • Adempiere a mansioni di ufficio con Abiword e Gnumeric
  • Cercare file e cartelle con Catfish
  • Sviluppare con Medit

Come si nota le possibilità sono molteplici per usare il sistema in modi quanto mai svariati. Mancano i giochi.
Non dobbiamo poi tralasciare le numerose possibilità di personalizzazione del sistema date da numerosi strumenti. Manca tuttavia la possibilità di avere il layout di tastiera in italiano.
Il gestore di pacchetti è un programma originale che consente le funzioni principali di installazione, rimozione e aggiornamento dei pacchetti.

MyahOS in azione

Usabilità

MyahOS LXDE è un sistema ben usabile in ogni condizione, sia essa in qualità di sistema installato, sia in qualità di sistema live. In quest'ultima versione il sistema risulta essere estremamente prestante e rapidissimo nella risposta agli input. L'utente alle prime armi che abbia a che fare con questo sistema, si trova certamente a suo agio, anche in virtù del fatto che non siano richieste configurazioni per l'avvio. I numerosi strumenti disponibili consentono un uso del sistema ricco e divertente e la compostezza dell'interfaccia favorisce un approccio pacato e sereno. Il menu principale è ottimamente organizzato e facile da capire anche in lingua inglese.
L'utenza italiana potrebbe trovarsi spiazzata sia per la mancanza del supporto alla lingua, sia per la non immediata possibilità di configurare il layout della tastiera.
MyahOS LXDE può essere comodamente impiegato per recuperare dati da sistemi in avaria o criptati.

Pregi

  • Leggerezza
  • Riconoscimento hardware
  • Pulizia e ordine
  • Ricchezza del software
  • Reattività anche in versione live
  • Usabilità

Difetti

  • Mancanza della lingua italiana
  • Assenza di layout per la tastiera italiana
  • Mancano i giochi
  • Allo spegnimento il CD non viene espulso e il sistema si blocca

Links utili

Conclusioni

Sono rimasto piacevolmente sorpreso da questo sistema. Carino, efficace ed efficiente, semplice da usare, riccamente dotato di software e in grado di adattarsi al mio laptop laddove altri sistemi ben più conosciuti hanno miseramente fallito (Mandriva One 2008, Fedora 9). Se penso che un tale sistema è progettato, realizzato e sostenuto da un solo sviluppatore, mi viene da affermare che sono questi sistemi ad essere le vere perle di questo mondo del software libero.
MyahOS LXDE è un sistema per tutti, iniziati ed esperti verso i quali si comporta con quella confidenza e quella amichevolezza che dovrebbero caratterizzare sistemi Linux moderni.
Nel suo piccolo, MyahOS è un sistema che non teme il confronto con ben altri giganti del mondo Linux.

Indice | Torna in alto