*Linux Guide

Puppy 2.16

Premessa

Sviluppata in Australia, Puppy Linux è una distribuzione Linux stupefacente sotto diversi punti di vista, a partire dalle sue dimensioni che la collocano ai vertici della classifica delle distro più contenute oggi disponibili.
Riuscendo a rimanere intorno ai 60 MB di ingombro, Puppy Linux riesce ad incuriosire anche i possessori di connessioni analogiche a 56K che vedono la possibilità effettiva di scaricare la ISO, masterizzarla e usarla senza bisogno di svenarsi.
Anche la dotazione di strumenti riesce a fare di Puppy una distribuzione per ogni utenza, sebbene dal punto di vista grafico molte altre distribuzioni siano migliori. Il fatto di volersi mantenere confinata in così pochi megabyte ha costretto i suoi sviluppatori ad impiegare soluzioni grafiche principalmente basate sulla leggerezza, e poco sulla bellezza.
Vediamo ora di descrivere la distro in modo adeguato.

Test

Una volta inserito il CD nel lettore e riavviato il pc, la distro impiega diverso tempo prima di giungere a completamento del loading (ben 7 minuti nel nostro caso). Tutto il processo è testuale ed una volta avviato X, il sistema è pronto all'uso senza splash-screen di avvio caratteristiche di altri Desktop Manager.
L'aspetto della distro colpisce in senso positivo e malgrado non sia stato usato un DM sopraffino come KDE o GNOME, l'aspetto è gradevole. Si nota però il furto delle icone da altri DM (KDE) e questa è una nota negativa in quanto oltre ad illudere l'utente di Linux, che crede di avere a che fare con un DM diverso, determina in esso un certo spaesamento in quanto le icone, notoriamente legate a precisi programmi in altre distribuzioni, in Puppy appartengono ad altri strumenti. Comunque l'utente novizio non avrà queste difficoltà.
Il sistema è in lingua inglese solamente e questo impone che l'utente sappia leggere vocaboli o intere frasi in inglese. La localizzazione del sistema è virtualmente possibile, ma non è detto che tra le lingue supportate vi sia l'italiano.

La scrivania di Puppy Linux

Estrarre il CD di Puppy
Cliccate sul menu Start e poi sulla voce "Run Command".
Digitate il comando cdeject e poi sul tasto Invio e il gioco è fatto.

Tralasciate queste note negative, la distro si comporta egregiamente.
La reattività del sistema è molto elevata e dato che il sistema stesso viene completamente alloggiato nella RAM, la risposta ai comandi impartiti al sistema ed ai vari programmi, è immediata. Il disco di avvio può essere comodamente rimosso (non estraendolo semplicemente dal lettore aprendolo, ma seguendo la procedura di smontaggio del volume indicata nel box a fianco) per dare la possibilità di usare la periferica per la fruizione di CD musicali, di dati o multimediali.
Nella mia esperienza la distro ha riconosciuto tutto l'hardware e le periferiche abbinate al computer e particolarmente utile è stato l'uso di una USB memory per la creazione, la redazione, il salvataggio, la modifica e la condivisione di questo report - scritto e revisionato in Puppy Linux - che è stato salvato appunto nella memoria USB senza interventi sull'hard disk.
Puppy Linux può essere considerato un sistema operativo universale.

Dotazioni software

Analizziamo quindi il menu principale per osservare la ricchezza e l'organizzazione di questa distribuzione.
Cliccando sul pulsante "Start" si nota il ricco menu composto di 4 sezioni principali che, dall'alto, sono :
- Area di Configurazione per la configurazione del sistema e di molti aspetti utilitaristici
- Area della Applicazioni dove sono collocati i comandi per l'avvio dei programmi suddivisi in sezioni tematiche
- Area delle Utilità da dove è possibile fare delle ricerche, consultare della documentazione o impartire ordini al sistema
- Area di logout/shutdown da dove potere riavviare il DM, spegnere o riavviare il computer, chiudere la sessione di lavoro.

Area di Configurazione
A sua volta suddivisa in tre sezioni, questa area consente all'utente di configurare il sistema in moltissimi aspetti e secondo le proprie esigenze.
La sezione Control Panel permette la configurazione dell'aspetto del sistema in molti particolari, noi analizzeremo brevemente i più importanti :

  • Gxset X setings - permette di gestire la configurazione del mouse, della tastiera, degli allarmi sonori, dello Screen saver ed altro
  • GTK theme - consente di scegliere quale debba essere il tema grafico dominante del sistema ed è possibile scegliere tra diversi temi
  • JWM configuration - per configurare il Window Manager con l'uso di settaggi diversi
  • Desktop background image - per scegliere quale debba essere l'immagine di fondo della scrivania
  • Set global font size - per stabilire la grandezza dei font dell'intero sistema
  • Chooselocale - per scegliere la lingua del sistema. In questo caso una finestra di avviso indica che alcune lingue sono in fase sperimentale di implemenazione
  • Pdisk drive partition manager - per la gestione delle partizioni presenti sull'hard disk
  • Grub boot-loader config - per la configurazione del bootloader di Puppy

La sezione Utilities permette di configurare e utilizzare il sistema e le sue dotazioni in modo ottimale. Analizzeremo brevemente alcune voci.

  • Pmount - consente il montaggio, ovvero l'attivazione delle periferiche come il lettore CD-ROM, il lettore Floppy, lo stesso hard disk, le memorie USB, ecc. Una volta cliccata questa voce, una nuova finestrella mostra l'elenco delle periferiche che è possibile montare. Basta cliccare sull'icona relativa alla periferica e questa viene "montata". Il tutto viene dimostrato dal fatto che la icona ha uno sfondo verde. Quando la si vuole smontare per disattivarla e procedere alla eventuale rimozione, basta cliccare nuovamente sull'icona la quale avrà successivamente uno sfondo rosso.
  • MUT Media Utility Tool - ci indica le caratteristiche e contenuti dei supporti multimediali presenti nelle periferiche del computer. Quindi avremo informazioni riguardo al contenuto del lettore CD, delle memorie USB, dello stesso hard disk in relazione alla multimedialità.
  • Format floppy - non ha bisogno di spiegazioni
  • XArchive - permette di archiviare i files e comprimerli
  • Gpasman password manager - per la gestione delle password del sistema e delle applicazioni
  • Ghostview - per la gestione e la consultazione di file PS e PDF
  • Puppy PDF - per la consultazione e la produzione di files PDF
  • Xfontset font viewer - per la gestione e la visione dei fonts di sistema
  • bkup2cd - per la produzione di backup di sistema su supporto CD-ROM

La sezione Setup permette la gestione e la configurazione di strutture hardware del computer ma anche al gestione dei pacchetti, di una rete di computer e della installazione del sistema su supporti esterni o sull'hard disk.

  • Puppy package manager - consente di gestire al meglio l'installazione, l'aggiornamento e la rimozione di pacchetti software presenti nel sistema Puppy
  • Wizard - Una lunga lista di wizard permette di gestire e configurare schede grafiche, schede audio, stampanti, tastiere, lettori multimediali ed altro
  • Gnetconf - permette la configurazione di una rete di computer
  • Create custom Puppy Live CD - consente la produzione di una versione di Puppy basata sulle proprie esigenze, è necessario leggere attentamente le raccomandazioni di questo strumento
  • Install Puppy USB Drive - per la installazione del sistema Puppy in una memoria USB
  • Install Puppy Hard Drive - per la installazione di Puppy su hard disk. In questo caso occorre leggere attentamente le raccomandazioni di questo script che porterà l'utente ad avere Puppy installato nel computer.

Area delle Applicazioni
Questa area del menu principale contiene i collegamenti alle applicazioni che Puppy mette a disposizione degli utenti. Queste applicazioni sono organizzate per categorie per cui avremo :

  • Graphic
    • mtPaint editor di immagini
    • Figurine vector editor di immagini vettoriali
    • Sodipodi noto editor di immagini vettoriali
    • GTKSee gestore di immagini
    • mtPaint-snapshot per catturare delle schermate
  • Word processing
    • Abiword un word processor
    • Mozilla Composer per produrre file html
    • Beaver un text editor
    • Leafpad un text editor
    • ML Tc/tk editor
    • MP console editor
    • Vi console editor
    • PBDict un dizionario online
  • Information Manager
    • Ical manager per gestire gli appuntamenti
    • Agenda
    • Gaby addressbook per gestire gli indirizzi
    • Gnumeric il foglio elettronico
    • Xfinans per gestire le proprie finanze
    • Gtimer un comodo cronometro
    • Countdown il conto alla rovescia
  • Network
    • Gkdial per configurare il modem analogico
    • Roaring Penguin PPPoE ADSL per configurare la connessione ADSL
    • LinNeighborhood Samba client
    • Beta FTPD un server FTP
    • Superscan per lo scansionamento del network
    • WAG Wireless Access Gadget
  • Internet
    • Mozilla web browser
    • Sylpheed mail and news
    • Gaim per la messaggeria
    • GFTP un client FTP potente e versatile
    • Axel un download accelerator
  • Multimedia
    • Gxine MediaPlayer
    • GPlayCD per ascoltare CD audio
    • RipperX CD per estrarre brani musicali da CD
    • Snack per la gestione di tutti gli aspetti legati al suono
    • BurnISOCD per masterizzare immagini ISO
    • Graveman CD/DVD writer per masterizzare CD e DVD
    • TKDVD writer per masterizzare DVD
  • Games
    • Bubbles il gioco delle bolle colorate
    • GemGame il gioco delle gemme
    • Tkmines il campo minato

Area delle Utilità
Questa area permette di utilizzare tre strumenti molto importanti, il Find per cercare file e cartelle nel sistema, l'Help per avere assistenza riguardo all'uso del sistema e il Run Command per impartire degli ordini al sistema attraverso la famigerata "Linea di Comando".

Area di logout/shutdown
In questa area ci sono i comandi per spegnere il computer, per riavviare il Window Manager, per riavviare X, per riavviare il sistema.

Usabilità

Usare Puppy Linux in modo proficuo è abbastanza semplice. Si inserisce il CD nel lettore CD/DVD che deve essere il primo dispositivo ad avviarsi dal BIOS. La prima schermata indica delle scelte, ma il modo migliore è lasciare passare 10 secondi per l'avvio automatico o premere il tasto "Invio" per l'avvio normale.
Il sistema quindi procede a caricare il kernel e per farlo richiede diversi minuti se la macchina non è ben dotata di RAM e di un buon processore. Tuttavia una volta che il caricamento è avvenuto, il sistema è assolutamente efficace e rapido come poche altre distro.
Si rimuove il CD dal lettore come illustrato in precedenza per potere poi usarlo nel modo desiderato. Noi abbiamo inserito nel lettore un CD musicale ed abbiamo avviato "GPlayCD" andando nel menu "Start", alla voce "Multimedia" e cliccando sulla voce omonima. Il lettore presenta una finestra molto, molto spartana con i soli comandi di riproduzione, pausa, avanzamento, retrocessione ed espulsione. Abbiamo cliccato sul pulsante di riproduzione e la musica è partita.
Il sistema a questo punto deve essere solo scoperto e usato andando nel menu principale (che si mostra anche con un semplice click in un area vuota del desktop) ed avviando una qualsiasi applicazione per osservare come si presenta graficamente e quali siano le possibilità offerte dal sistema.

Ho proceduto al settaggio della connessione al web attraverso uno strumento molto semplice ed intuitivo com "Gkdial" che consente, in pochi passaggi, di configurare un modem analogico. Basta cliccare sul pulsante "Add" per accedere ad una finestra di configurazione dove inserire i dati della connessione ricevuti dal provider.
Nell'arco di pochissimi click si è in grado di navigare in rete attraverso un browser un po' datato, ma efficiente come Mozilla.
L'uso di programmi per ufficio non può certo contare su una suite completa e ingombrante come Open Office, ma la presenza di strumenti come "AbiWord" e "Gnumeric" consente di affrontare le esigenze fondamentali.
Anche er quanto riguarda le necessità grafiche dell'utente, è possibile contare su uno strumento come "MT Paint" che non è certo come The GIMP, ma consente di apportare modifiche basali a immagini importate da CD o dal web.
Poi c'è sempre l'editor grafico vettoriale "Sodipodi" che consente di creare immagini a mano libera.
Puppy Linux prevede un manuale d'uso gigantesco in formato html o testuale e basta cliccare sull'icona "Help" del menu principale per accorgersene. In questo manuale nessun aspetto di questo potente sistema operativo è stato tralasciato e ad esso rimandiamo per ogni informazione, sebbene sia solo in inglese, ma di facile comprensione.
Consigliamo ad ogni Linux user di avere sempre a portata di mano una copia del CD di Puppy e la propria USB memory nella quale salvare le proprie impostazioni e i propri documenti; questo farà in modo da soddisfare le esigenze informatiche estemporanee, rimanendo sempre all'interno di un sistema operativo potente, leggero, universale e ricco come Puppy Linux senza il bisogno di usare le propria Linux box.

Il programma per ritocco grafico

Pregi

  • Reattività del sistema
  • Possibilità di utilizzare le periferiche di immagazzinamento (USB pendrive, CD, DVD)
  • Ottima dotazione software
  • Buona interfaccia grafica
  • Filemanager di utilizzazione abbastanza semplice da impiegare
  • Ottimo supporto multimediale
  • Buona scelta di giochi e per lo svago.
  • Copertura totale della lingua inglese su ogni ambito del sistema
  • Possibilità di setaggio della tastiera

Difetti

  • Velocità di caricamento del sistema
  • Scelta della lingua limitata all'inglese
  • Distro sconsigliata a utenti novizi o casuali
  • Qualche problema nel ripristino della sessione alla disattivazione dello screensaver

Links utili

Conclusioni

Concludo questo report di Puppy Linux con un sentito ringraziamento a Barry Kauler, fondatore e sviluppatore di Puppy Linux ed a tutto il team di persone che lavorano a questa fantastica distro Linux che ogni Linux user non dovrebbe mai dimenticare di avere con se.

Indice | Torna in alto