*Linux Guide

SLiTaz

Premessa

Un gruppo di sviluppatori francesi ha regalato al mondo intero un vero e proprio gioiello di programmazione; un sistema operativo fantastico che oltre ad essere molto rapido nell'esecuzione delle sue funzioni in seduta live, è anche un sistema dalle dimensioni ridottissime, in grado di stare in appena 30 MB, è installabile e promette di far risorgere a nuovo fulgore computer ormai passati nel dimenticatoio.
Si chiama SLiTaz ed è la distribuzione che mi accingo a recensire.

Nome e Tipologia

SLiTaz è una distribuzione Linux originale francese, live ed installabile, per architetture i386, indicata per il recupero di macchine obsolete, per l'uso di un sistema Linux portatile, per il recupero di dati e si addice ad ogni tipologia di utenza, escludendo i veri e propri principianti.

Test

Il test è stato effettuato su un laptop BenQ R23E in seduta live, senza installazione e senza accorgimenti particolari per il suo avvio. Tutte le periferiche e l'hardware sono stati adeguatamente riconosciuti e configurati.

  • Riconoscimento e caricamento del kernel = OK
  • Efficacia dei tasti funzione = OK
  • Avvio del server X = OK
  • Risoluzione video = OK
  • Opzione lingua italiana = OK
  • Opzione tastiera italiana = OK
  • Automount dei dispositivi = NO

Opzioni e Tempi di caricamento

Una volta inserito il disco nel lettore e riavviato il sistema, si accede ad una schermata semigrafica di benvenuto dove viene offerta la possibilità di azionare un tasto funzione (F1) il quale poi elenca gli altri tasti funzione :

  • F2 per la impostazione di molteplici parametri di avvio
  • F3 per l'impostazione della immagine di splash
  • F4 per la impostazione del messaggio di benvenuto

Esiste anche l'opzione per l'impostazione della lingua (compresa quella italiana).
Dopo avere premuto il tasto Invio, il processo di caricamento viene mostrato a schermo in modo testuale e ad una velocità molto sostenuta. Dopo poche decine di secondi si accede ad una schermata per la configurazione della scheda audio. Quindi si passa alla schermata per la scelta della corretta risoluzione dello schermo. infine si giunge alla scrivania senza splash di caricamento del desktop environment basato su LXDE.Il sistema è pronto all'impiego in poco meno di due minuti.

Ambiente grafico ed Aspetto

Una distro minimalista lascia presagire un ambiente desktop poco curato e sbrigativo, ma SLiTaz invece mostra un aspetto affatto minimalista. Sullo sfondo di colore marrone rossiccio, si notano dei motivi colorati posti all'angolo superiore destro, mentre in quello opposto c'è il nome della distribuzione. Al bordo superiore si colloca il Dock che prevede il tasto del menu principale, l'icona del File Manager (EmelFM), l'icona per accedere al terminale, l'icona per l'avvio di Firefox, il pulsante per l'accesso rapido alla scrivania, l'icona per la gestione del volume audio, l'applet di connessione alla rete, il monitor in tempo reale sull'uso della RAM e l'orologio.
In basso si trova la Taskbar con, a destra, il pager.
Si tratta di un ambiente pulito, ma non spento e le finestre dei programmi sono decorate molto finemente.
Il menu principale è ordinato ed in perfetto stile Xfce.
SLiTaz è un sistema piccolo, ma molto carino, pulito e ordinato, essenziale, ma non banale. Un vero gioiellino di risparmio, ottimizzazione e bellezza.

slitazdesktop.png

Dotazioni software

Nonostante le sue ridottissime dimensioni, SLiTaz è un sistema pronto per ogni evenienza, compresa la programmazione. Con questo sistema si può giocare, sviluppare (con Geany), ascoltare, rippare, editare musica, fare grafica spicciola, visualizzare immagini, installare pacchetti, navigare in internet, chattare, consultare mail, scaricare file e condividerli (con Transmission), consultare documenti PDF, pianificare le attività, masterizzare CD/DVD ed altro.
Si tratta di una distribuzione ricchissima se si considerano le sue dimensioni e, di sicuro, si tratta di una distribuzione ultraportatile, in grado di risiedere in un CD 200 MB da portarsi sempre appresso.

Usabilità

SLiTaz è un sistema usabile a buon livello anche solo in considerazione del suo ingombro ridicolo. Possiede una interfaccia grafica in grado di far sentire a proprio agio ogni utente e le dotazioni sono adeguate ad un uso generico e completo di un sistema operativo.
Le note negative derivano dal fatto che il pulsante del menu principale è rappresentato da un ragno stilizzato e un utente non particolarmente acuto, potrebbe vagare senza orientarsi. Anche il fatto che una stick memory non venga montata in automatico, è un piccolo problema.
Occorre infatti avviare uno strumento per il montaggio, nel quale inserire i percorsi della stick stessa.
Per il resto SLiTaz è un sistema da raccomandare a chiunque voglia avere Linux in ogni condizione.

Pregi

  • Leggerezza e Compattezza
  • Dotazioni software
  • Pulizia e ordine
  • Velocità e reattività

Difetti

  • Montaggio non automatico dei dispositivi
  • Assenza di un player video

Links utili

Conclusioni

Definire SliTaz un miracolo nel mondo Linux non è esagerato. Si tratta di una distribuzione salvacomputer, di una distribuzione pret-a-porter, di una distro comoda e carina, ricca, facile e potente.
Per tutti coloro che credono in Linux e nei suoi enormi poteri.

Indice | Torna in alto