Salta il menu
*Guida Linux Mint 9.0 - Altre Edizioni di Linux Mint

< Home >

*

Altre edizioni di Linux Mint

Linux Mint 9.0 viene offerto al pubblico in diverse edizioni, tutte prodotte e sviluppate dalla Community. Sono edizioni ufficiali e si caratterizzano principalmente per l'ambiente desktop differente. Accanto alla Main Edition, soggetto di questa Guida ed equipaggiata dell'ambiente Gnome, sono disponibili le edizioni KDE, Xfce, Fluxbox, LXDE.
Tutte le edizioni hanno delle caratteristiche comuniche vengono analizzate in questa pagina.

1. Caratteristiche comuni a tutte le edizioni

30.000 applicazioni catalogate e visionabili sia online che nel nuovo gestore software, nuovo strumento di backup incrementale sia per dati che per la selezione di software, trasparenza del menu e voci modificabili, installer per USB e per Windows, 3 anni di supporto, look & feel migliorati.

2. Nuovo Software Manager

Il gestore del software è stato riscritto da zero. Presenta idee migliori rispetto all'originale Software Manager, a Gnome App-Install e al nuovo Ubuntu Software Center. È anche molto più efficiente rispetto alla versione precedente, gestendo oltre 30.000 pacchetti e l'installazione/rimozione asincrona delle applicazioni.

2.1 Numero dei pacchetti
Il Software Manager ora offre tutti i pacchetti disponibili per il vostro sistema. Ci sono circa 30.000 pacchetti tra i quali scegliere, rispetto ai circa 300 della versione precedente.
2.2 Recensioni degli utenti

Quando si avvia il Software Manager, questo si aggiorna con tutte le recensioni del software fornite da altri utenti. Il software è ordinato in base al punteggio, in modo da porre sempre le applicazioni più popolari in cima alla lista. È possibile anche recensire le applicazioni, sia nel sito Web della community di Linux Mint o direttamente all'interno del Software Manager. Quando recensite una applicazione, questa appare immediatamente sul sito web e può essere letta da altri utenti, un'ora più tardi.

2.3 Demone Apt

Quando si installa il software, non c'è bisogno di aspettare che l'installazione finisca. È possibile navigare nel Software Manager per cercare altre applicazioni, oppure si può semplicemente chiudere il manager. L'installazione prosegue in background. Se si decide di aprire nuovamente il Software Manager, questo tiene traccia della installazione in corso in background e vi informa riguardo ad essa ed alla sua progressione. In qualsiasi momento è possibile annullare l'installazione e seguire l'andamento delle azioni in corso.

2.4 Miglioramenti Visuali

La nuova interfaccia grafica è ispirata all'Ubuntu Software Center e utilizza il motore Webkit per il rendering in HTML/CSS di alcune schermate. Esso utilizza una navigazione a singolo clic del sistema e consente di sfogliare le categorie, le applicazioni, le schermate e i siti web, con il comfort di una singola finestra.

3. Strumento di Backup

Il Backup Tool è stato riscritto da zero. Linux Mint abbisogna di un solido strumento di backup che consenta di eseguire una nuova installazione con facilità, senza perdere ciò che è importante per voi: non solo i vostri dati, ma la selezione del software installato. Con questo nuovo strumento è possibile eseguire l'aggiornamento a nuove versioni di Linux Mint, eseguendo nuove installazioni dal CD, concludendo con un sistema pulito che contiene i dati, le preferenze e anche il software installato in precedenza.

3.1 Selezione del software

Il Backup Tool è in grado di identificare il software che è stato installato in Linux Mint e salvare la selezione in una lista. E' inoltre possibile ripristinare la selezione di software su un computer diverso, o dopo l'installazione di una nuova versione di Linux Mint.

3.2 Backup incrementali e compressione
Il nuovo tool di backup può controllare le differenze tra i file in una varietà di modi ed eseguire backup incrementali e ripristini. Può anche archiviare e comprimere al volo.
3.3 Controllo di integrità
Grazie a un controllo di integrità, il Backup Tool verifica ogni file dopo che è stato eseguito il backup (questo controllo può essere disattivato per eseguire il backup più velocemente).
3.4 Documentazione
Un tutorial completo su come usare questa guida al Backup Tool, attraverso il processo di aggiornamento di Linux Mint ad una nuova versione.

4. Look e Comportamento

4.1 Sfondi

La produzione di artwork per Linux Mint 9 fornisce questa versione, di una scelta di sfondi di qualità. Lo sfondo di default è senza marchio, per dare al desktop un aspetto più elegante e troverete sfondi alternativi installati di default. Gli sfondi realizzati appositamente per Linux Mint 9 sono stati confezionati in "mint-wallpapers-extra" e gli sfondi precedenti sono stati pacchettizzati in "mint-wallpapers-previous-releases". Questi pacchetti sono disponibili nella repository e installati nella versione DVD di Linux Mint 9.

4.2 Schermata di benvenuto

La schermata di benvenuto è oggi fatta in HTML. Essa si collega alle stesse risorse importanti come in passato (come sapere di più su Linux Mint, dove trovare aiuto e su come contribuire) e contiene i collegamenti alle parti più importanti del nuovo sito Web della community di Linux Mint, la sua raccolta di tutorial, il suo idea pool, il portale del software ed al database hardware.

4.3 Update Manager

Il gestore degli aggiornamenti utilizza una serie di nuove icone che si integra meglio con il desktop. Distingue anche tra più scenari d'errore rispetto a prima e non considera un errore, quando non può valutare lo stato degli aggiornamenti disponibili. Nelle precedenti versioni di Linux Mint, gli utenti avrebbero visto un lucchetto rotta quando Synaptic era attivo, o quando la connessione a Internet era interrotta. In Linux Mint 9, l'Update Manager mostra solo gli errori quando qualcosa è effettivamente sbagliato e richiede un intervento.

5. Miglioramenti di sistema

5.1 Windows Installer

Dopo una breve scomparsa nella versione precedente, "mint4win", il programma di installazione di Windows basata su Wubi, è di nuovo in Linux Mint. Questo programma di installazione permette di installare Linux Mint come un programma su Windows C:\, senza toccare le partizioni.

5.2 Usb-creator
L'Ubuntu "Startup Disk Creator" è stato rinominato e aggiunto di default. Con questo strumento si può esportare facilmente Linux Mint in una chiavetta USB.
5.3 Repository locale e Gnome-ppp

Linux Mint ora include una repository locale attivata di default. Questa repository si trova in /usr/share/local-repository e contiene il firmware per le schede wireless Broadcom e Gnome-PPP. È inoltre possibile aggiungere i pacchetti e aggiornare la repository eseguendo lo script ./update-repository in /usr/share/local-repository.

5.4 Comandi Apt hold/held/unhold
Nuove funzioni sono state aggiunte al comando "apt" di Linux Mint. "apt hold", "apt unhold" e "apt held" sono scorciatoie per "dpkg --get-selection" e "dpkg --set-selections", che vi permette di tenere gli aggiornamenti dei pacchetti selezionati.

6. Linux Mint 9 KDE

Basato su Kubuntu 10.04 Lucid Lynx, Linux 2.6.32, KDE 4.4.4, Xorg 7.5 e Amarok 2.3.0, questa edizione possiede molti miglioramenti e il miglior software del mondo Open Source.

Il desktop di Mint KDE

L'edizione KDE di Linux Mint usa il KDE Network Manager, al posto del Gnome Network Manager usato nelle precedenti release.
Il Network Manager fornisce supporto per:
  • Dispositivi Wired Ethernet (IEEE 802.3)
  • Dispositivi Wireless Ethernet (IEEE 802.11): Decriptati, WEP, WPA Personal, WPA Enterprise
  • Dispositivi monili a banda larga (GSM, CDMA, UMTS, ...)
  • Virtual Private Network (VPN): OpenVPN, VPNC
  • Dial-Up (PPP)
  • DSL (PPPoE)

Le seguenti applicazioni sono installate predefinitamente: Yakuake, dansguardian, htdig, Miro, Bleachbit and Acetoneiso.

7. Linux Mint 9 Xfce

Basata su Xubuntu 10.04 Lucid Lynx, Linux 2.6.32, Xfce 4.6.1 e Xorg 7.4, questa edizione possiede molti miglioramenti e il miglior software del mondo Open Source.
Il menu "Modifica" di Thunar, ha ora le opzioni "Sposta nel cestino" ed "Elimina". Quest'ultima opzione cancella definitivamente i file.

Il desktop di Mint Xfce

Selezione software predefinita:
  • P7zip, Gnome PPP, apturl, Startup Disk Creator e Startup Manager sono installati di default.
  • Gnormalize è stato rimosso. Il ripping dei CD può essere fatto con Exaile.
  • Il tema delle icone "Minty-Fresh", il Remote Desktop Viewer (vinagre), l'emerald-themes, la mplayer-gui, Scim, openoffice.org-base e openoffice.org-java-common, sono stati rimossi per salvare spazio sul Live CD.
  • Chestnut Dialer (chestnut-dialer-gtk2) è stato rimpiazzato da Gnome PPP.
  • Osmo è la nuova applicazione calendario
  • Gnome Power Manager è stato rimpiazzato da Xfce 4 Power Manager.
  • Xscreensaver è ora lo screensaver predefinito
  • Flegita è stato sostituito da Simple Scan.

8. Linux Mint 9 Fluxbox

Basato su Lubuntu 10.04 Lucid Lynx, Linux 2.6.32, Fluxbox 1.1.2 e Xorg 7.6, questa edizione possiede molti miglioramenti e il miglior software del mondo Open Source.
Si tratta di una edizione particolarmente raccomandata per computer datati e con scarse risorse di calcolo. I requisiti minimi sono:

Il desktop di Mint Fluxbox

  • Processore a 800 MHz
  • RAM di almeno 256 MB
  • Scheda grafica che supporti almeno una risoluzione 800x600
  • Lettore ottico per CD

Il pannello predefinito di Fluxbox è stato disabilitato in favore del pannello Tint2.
Il file manager è Thunar di Xfce, nel quale sono state aggiunte le opzioni "Sposta nel Cestino" ed "Elimina". Questa ultima opzione elimina definitivamente i file.
Ecco una pagina che indica le personalizzazioni ed i miglioramenti a Fluxbox.

9. Linux Mint 9 LXDE

Basata su Lubuntu 10.04, Linux 2.6.32, Openbox 3.4.10, LXSession 0.4.3, and Xorg 1.7.5, questa edizione possiede molti miglioramenti e il miglior software del mondo Open Source.
Linux Mint 9 LXDE è un sistema ideale per computer datati e con dotazioni limitate, offrendo ugualmente una piacevole immagine di un sistema scattante e facile da usare.

Il desktop di Mint LXDE

Questa edizione è dotata di LXDM, migliorie al file manager PCManFM2, VLC installato di default ed altro. Linux Mint 9 LXDE è la prima edizione ad usare LXDM quale display manager. È piccolo e rapido, rispetto agli altri display managers ed offre una localizzazione eccellente. Può essere modificato il tema ed è possibile applicare il login automatico.
Ecco una pagina che indica le personalizzazioni ed i miglioramenti ad LXDE.

Torna in alto