Salta il menu
*Guida Linux Mint 9.0 - Aspetto

< Home >

*

Aspetto

Linux Mint è un sistema operativo che si presta molto alla personalizzazione ed al cambio del suo aspetto. Lo permette attraverso comodi strumenti grafici di impiego intuitivo e semplice. Vediamo come adattare l'aspetto del sistema alle esigenze dell'utente.

Per modificare l'aspetto di Linux Mint, basta recarsi in:

Menu → Centro di Controllo → Aspetto

La finestra dello strumento si compone di quattro schede:

*

Tema

Cambiare un tema in Linux Mint è estremamente facile. Basta sceglierne uno di quelli elencati e cliccarci sopra per vederlo applicato istantaneamente.
È altresì possibile installarne di nuovi. Basta recarsi nel sito http://art.gnome.org/themes/, sceglierne uno di proprio gusto e scaricarlo.
Predefinitamente il pacchetto viene scaricato direttamente nella directory /home. Per installarlo, basta cliccare sul pulsante "Installa" della scheda che vedete raffigurata sopra, dirigersi al file scaricato e cliccare su esso due volte per installarlo.
Fatto ciò, lo si cerca in mezzo a quelli già disponibili e si ripete il passaggio descritto dianzi.

Sfondo

Linux Mint dispone di numerosi sfondi da applicare alla propria scrivania. Sono tutti custoditi nella directory:

/usr/share/backgrounds/linuxmint

che è una directory a cui accedere in qualità di amministratore.
Per poter cambiare lo sfondo predefinito, basta cliccare su uno degli altri sfondi disponibili, per vederlo applicato istantaneamente.
Se invece si desidera impostare un proprio sfondo, occorre cliccare sul pulsante "Aggiungi", raggiungere la directory dove è conservato lo sfondo desiderato e installarlo.
Naturalmente è possibile applicare allo sfondo, alcune modifiche relative allo stile ed al coloro di fondo, cliccando sui relativi pulsanti.

*

Tipi di carattere

In Linux Mint è possibile modificare a proprio piacimento i caratteri per svariate aree del sistema. Per poterlo fare basta andare nella scheda "Tipi di carattere" e cominciare a modificare i caratteri per le aree di interesse e secondo i propri gusti. Si raccomanda la lettura accurata delle varie aree e di effettuare delle prove, visto che le modifiche vengono applicate istantaneamente.

*

Effetti visivi

Per i possessori di schede grafiche con accelerazione e capacità di rendering tridimensionale, Linux Mint mette a disposizione quattro gradi di applicazione degli affetti visivi, ma prima occorre installare i drivers necessari al funzionamento delle schede
Fatto ciò è possibile scegliere l'abilitazione di:
  • Nessun effetto, per coloro che non posseggono schede grafiche accelerate o che non sono interessati agli effetti grafici. Questa opzione è selezionata predefinitamente.

    *

  • Normali, per un desktop bello e con abbellimenti moderati, ma evidenti. Un buon compromesso tra eleganza e modico impatto sulle prestazioni del sistema.
  • Aggiuntivi, per un desktop riccamente dotato di effetti visivi anche molto belli e fantasmagorici, ma che richiede prestazioni hardware di rilievo e schede grafiche di grande potenza.
  • Personalizzati, per godere degli effetti visivi dopo adeguata personalizzazione. A tal fine, si deve cliccare sul pulsante "Preferenze" per accedere ad una interfaccia dove apportare le modifiche preferite.

    *

Utile è la lettura della pagina dedicata a Compiz, lo strumento per il desktop compositing preinstallato su Linux Mint.

I Dock

Un Dock è uno strumento grafico di ancoraggio dei lanciatori delle applicazioni, da collocare su un lato dello schermo per poter avviare le applicazioni di maggior impiego, senza dover passare per forza dal Menù principale. Sono solitamente dotati di aspetto grafico molto ricercato e di effetti grafici di grande bellezza e suggestione. Richiedono quasi sempre schede grafiche accelerate e sono spesso dotati di strumenti di configurazione che ne permettono il settaggio fin nei minimi dettagli.
Vediamo quali dock sono disponibili per Linux Mint e come installarli.

Avant Window Navigator
  1. Avant Window Navigator richiede che sia Installato un gestore di desktop composition (come Metacity, Compiz, Xcompmgr, KDE4, or xfwm4) e che sia in funzione.
  2. Installate e aggiornate i drivers per schede grafiche nVidia o ATI per consentire alla desktop composition di funzionare adeguatamente.
  3. Installare AWN:

    sudo apt-get install avant-window-navigator awn-manager

  4. Abilitate l'avvio automatico di AWN al bootup:

    Menu → Centro di Controllo → Applicazioni d'avvio → Aggiungi...

    avant-window-navigator

  5. Selezionate quali applets dovrebbero avviarsi dal dock menu di default:

    Menu → Applicazioni → Accessori → Avant Window Navigator Manager

    Potete trascinare l'icona dell'applicazione nell'elenco, quindi attivare o disattivare le applets dal medesimo elenco.
Cairo Dock

Cairo Dock può essere usato sia con un desktop compositing manager (come Metacity per Gnome, Compiz, o il KDE4 Window Manager) che senza. È disponibile dalle repositories:

sudo apt-get install cairo-dock cairo-dock-plugins

wbar

wbar è una barra di avvio rapido (non un dock) che appare simile ad Avant Window Manager e Cairo Dock. È basata su GTK (Gnome) ma può funzionare su tutti i desktop environments. Non richiede un compositing manager per essere Installato ed è quindi più veloce e più adatto a sistemi dalle risorse limitate. È disponibile come pacchetto .deb da Google. Scaricate e Installate da terminale:

wget http://wbar.googlecode.com/files/wbar_1.3.3_i386.deb
sudo dpkg -i wbar_1.3.3_i386.deb

Avviate wbar con opzioni di avvio personalizzate (per esempio premendo alt+F2). Ecco un esempio:

wbar -isize 48 -j 1 -p bottom -balfa 40 -bpress -nanim 3 -z 2.5 -above-desk

Ed un altro esempio:

wbar -above-desk -pos bottom -isize 60 -nanim 1 -bpress -jumpf 0.0 -zoomf 1.5

Per un elenco completo delle opzioni di avvio da linea di comando, consultate:

wbar --help

Ovviamente potete creare una voce del menu con le opzioni a linea di comando (similmente agli esempi descritti), o applicando un file che possa essere automaticamente avviato allo startup del sistema.

Potete anche cambiare le opzioni di avvio di wbar modificando il file di configurazione:

sudo gedit /usr/share/wbar/dot.wbar

Consultate questo esempio di file di configurazione. Tuttavia non tutte le opzioni possono essere impostate dal file di configurazione e devono essere avviate da linea di comando. Per maggiori informazioni leggete questa guida a wbar.

wbarconf

Una semplice utility di configurazione di wbar può essere scaricata come un pacchetto .deb ed Installata:

wget http://koti.kapsi.fi/~ighea/wbarconf/wbarconf_0.7.2-1_i386.deb
sudo dpkg -i wbarconf_0.7.2-1_i386.deb

Torna in alto