Salta il menu
*Guida Linux Mint 9.0 - Installazione

< Home >

*

Installazione

Linux Mint 9.0, come le versioni precedenti, è provvisto di un installer molto potente, affidabile, semplice e intuitivo che consente l'installazione del sistema in tempi assai contenuti. Vediamo quindi il processo di installazione nei dettagli.

1. Scelta del tipo di installazione

Una volta effettuata una Sessione Live di valutazione, potreste aver deciso di installare Linux Mint nel vostro PC e ci sono due modi principali per farlo:
  1. Affiancare Linux Mint al vostro attuale sistema operativo (opzione consigliata)
  2. Lasciare a Linux Mint l'intero hard disk
1.1 Affiancare Linux Mint al vostro attuale sistema operativo
Questa opzione permette di installare Linux Mint accanto al sistema attualmente installato sul PC (Windows, MacOS X, altri sistemi Linux). Se siete utenti di Microsoft™ Windows®, dovrete dapprima effettuare alcuni passaggi:
  1. Effettuare un Backup del vostro sistema operativo - Ciò metterà al riparo i dati del vostro sistema operativo e i vostri file personali
  2. Deframmentare il disco almeno due volte - Per far si che non vengano persi file o dati durante la fase di partizionamento
Una volta effettuate queste operazioni, è possibile avviare Linux Mint in seduta Live e procedere alla installazione.

Molto utile e consigliabile è la creazione di una partizione "home" separata. Questo fa si che i file personali, le personalizzazioni e le configurazioni, vengano messe al sicuro su una partizione che può essere condivisa tra i due sistemi presenti nel PC. Per creare la partizione "home" separata, leggete la pagina dedicata al partizionamento.

2. Installazione

Una volta lanciato l'installer si accede alla schermata per la scelta della lingua, tra cui l'italiano. Basta scorrere il lungo elenco delle lingue disponibili e selezionare quella preferita:

Scelta della lingua
Fig. 1 Scelta della lingua

Si deve cliccare su "Avanti" per passare alla definizione del Fuso Orario corretto. Avendo già definito la lingua principale, viene proposto quello logico. Se corrisponde alle proprie esigenze, si clicca su "Avanti":

Scelta del Fuso orario
Fig. 2 Scelta del Fuso orario

Si accede quindi alla schermata per la scelta del layout di tastiera, che compare già impostato per la tastiera italiana. Si procede quindi al passo successivo, cliccando su "Avanti".

Scelta del layout della tastiera
Fig. 3 Scelta del layout della tastiera

Ecco quindi la parte difficile dalla installazione, la collocazione del sistema operativo, la definizione del mountpoint e il tipo di filesystem.
Se si è proceduto ad effettuare i passaggi descritti dianzi (Backup e deframmentazione), si può scegliere di affiancare Linux Mint al sistema installato sull'hard disk (selezionando la voce "Installa accanto agli altri sistemi operativi, scegliendo all'avvio"), oppure si può scegliere se usare l'intero disco (selezionando la voce "Cancella e usa l'intero disco") - ottima scelta per chi vuole cambiare sistema operativo o per chi ha un computer vergine - ma con la perdita totale dei dati alloggiati nell'hard disk, oppure usare le partizioni già esistenti (selezionando la voce "Specifica manualmente le partizioni") - ideale per chi ha già un computer con altri sistemi operativi installati o per chi voglia una partizione "home" separata - effettuando manovre e azioni ben ponderate.

Partizionamento e allocazione
Fig. 4 Partizionamento e allocazione

Nel caso illustrato qui sotto, si è scelto l'ultima opzione. Si è quindi cliccato sul bottone accanto alla voce "Specifica manualmente le partizioni". Si è cliccato su "Avanti" per accedere alla finestra successiva dove si è dovuto scegliere quale partizione destinare a Mint 9.0. Si è selezionata la partizione cliccandoci sopra, si è cliccato su essa due volte per accedere alla finestra di scelta del filesystem da usare (ext4), di impostazione del punto di montaggio (/) e di scelta relativa alla formattazione della partizione.

Scelta della partizione, del mountpoint, del filesystem e della formattazione
Fig. 5 Scelta della partizione, del mountpoint, del filesystem e della formattazione

Effettuati i necessari controlli, si passa alla fase successiva, cliccando su "Avanti". L'installer chiede quindi di impostare il nome di un utente (mentre lo si digita nel campo superiore, si completa anche in quello inferiore) e la password di amministrazione (che va naturalmente ripetuta per sicurezza). Viene chiesto il nome del computer (per l'inclusione del medesimo in una rete di PC). Si definisce la modalità di accesso al sistema (Accesso automatico o di effettuazione del login).

Definizione dell'utente, password di root e nome del computer
Fig. 6 Definizione dell'utente, della password di root e del nome del computer

Cliccando su "Avanti" si passa alla finestra di riepilogo, l'ultima spiaggia prima di avviare il processo vero e proprio di installazione. È necessario leggere bene quello che c'era scritto e, se tutto va bene, si conferma cliccando sul pulsante "Installa".

Riepilogo preinstallazione
Fig. 7 Riepilogo preinstallazione

Il processo di installazione può variare dai 10 minuti ai 30 minuti, in relazione alla dotazione hardware. Durante le operazioni di installazione si viene allietati dalle schermate illustrative che potete vedere qui sotto:

*

*

*

*

*

*

Al termine, una finestrella invita l'utente a scegliere se continuare in seduta Live o riavviare il PC.

Installazione completata
Fig. 8 Installazione completata

*

Suggerimento utile

Forse potrebbero interessarti anche questi argomenti:
  1. Il Partizionamento

Torna in alto