Salta il menu
*Guida Linux Mint 9.0 - LXDE
*

LXDE

LXDE è un desktop environment open source licenziato GPL per piattaforme Unix e basate su POSIX, come Linux. Il nome LXDE sta per "Lightweight X11 Desktop Environment".
LXDE è disegnato per funzionare adeguatamente ed elettivamente con computer dalle prestazioni limitate, come i moderni netbook ed altri piccoli computer. LXDE risparmia sul consumo di energia ed è estremamente veloce, potenziando le prestazioni del desktop. LXDE può essere installato su svariate distribuzioni Linux come Ubuntu o Debian. LXDE viene già supportato da svariate architetture di processore compresi Intel e MIPS.
Il progetto LXDE è iniziato nel 2006 quando Hong Yen Jee da Taiwan, conosciuto come PCMan, ha pubblicato il primo componente del PCMan File Manager. Oggi il team di LXDE è cresciuto in una comunità internazionale di sviluppatori, designers e collaboratori di tutte le parti del mondo.

1. Caratteristiche

  • Leggerezza - Necessita di poco impegno della CPU e reagisce molto bene con una quantità di memoria ragionevole.
  • Velocità - Funziona molto bene anche su computer prodotti nel 1999.
  • Risparmio energetico - Richiede meno energia per funzionare rispetto ad altri sistemi disponibili.
  • Semplicemente bello - Include una interfaccia internazionalizzata e pulita, motorizzata GTK+ 2.
  • Facile da usare - Si può scegliere di impiegarlo come su un eeepc con interfaccia Launcher o con un pannello delle applicazioni simile a MS Windows.
  • Personalizzabile - E' facile personalizzare ed adattare l'aspetto di LXDE.
  • Dotazioni aggiuntive - Offre dotazioni aggiuntive come la navigazione tra i file a tabelle, oppure la voce run del menu conosciuto in altri sistemi operativi come Mac OS. Le icone delle nuove applicazioni vengono mostrate sul desktop.
  • Indipendenza dal desktop - Ogni componente può essere usata indipendentemente dalle altre che compongono LXDE, offrendo la flessibilità di usare le parti di LXDE con differenti sistemi Unix like.
  • Osservanza degli Standard - Segue gli standard specificati da freedesktop.org.

2. Componenti

  • PCManFM - Il file manager robusto e potente. Fornisce la possibilità di navigazione a tabelle nei files e icone del desktop con basso uso delle risorse del sistema.
  • LXPanel - Pannello del desktop ricco e amichevole che offre funzioni cruciali che vi aspettate da un pannello desktop. La configurazione avviene attraverso una interfaccia grafica.
  • LXSession - Gestore delle sessioni per X11 rispettoso degli standard con supporto per spegnimento/riavvio/sospensione via HAL e gdm (LXSession Lite è una versione leggera senza supporto alla gestione delle sessioni X11 e più stabile).
  • LXAppearance - LXAppearance è una nuova dotazione di passaggio dei temi GTK+ in grado di cambiare i temi GTK+, le icone ed i fonts usati dalle applicazioni.
  • LXLauncher - LXLauncher abilita il desktop ad avere i desktops orientati al topic.
  • Openbox - Window manager leggero, rispettos degli standard e altamente configurabile (adattato da LXDE. Vi suggeriamo di usare questo quale window manager di default). Può essere rimpiazzato da qualunque altro window manager come icewm, fluxbox, metacity, ...ecc.
  • GPicView - Un visualizzatore di immagini semplice, veloce e leggero, contraddistinto da un avvio immediato.
  • Leafpad - Editor di testo semplice e leggero adattato da LXDE.
  • LXDE Common - LXDE Common è il file di settaggio delle configurazioni per la integrazione delle diverse componenti di LXDE. LXDE Common gestisce il comportamento del sistema e le funzioni per la integrazione delle icone con l'artwork.
  • LXTerminal - Emulatore di terminale indipendente dal desktop, basato su VTE, per LXDE privo di dipendenze inutili (Tutte le istanze condividono lo stesso processo per ridurre l'impiego di memoria).
  • XArchiver - Archiviatore di file leggero, rapido e indipendente dal desktop, basato su gtk+ adattato da LXDE.
  • LXRandR - Strumento di configurazione del monitor. Potete inserire un nuovo monitor in LXDE o scegliere di usare un proiettore a grande schermo big screen projector. Gli schermi locali o esterni possono essere usati contenporaneamente. LXRandR configura automaticamente la risoluzione.
  • LXNM - Gestore delle connessioni di rete. LXNM è un demone di supporto per LXDE che supporta le connessioni wireless (solo per Linux).
  • GtkNetCat - Interfaccia grafica per netcat. Netcat fornisce funzioni di sistema come una utilità di reti di computers per leggere da e scrivere in rete siano esse TCP o UDP.

3. Requisiti di sistema

LXDE è stato provato sulle seguenti configurazioni hardware e funziona molto bene.

CPU RAM Hard Disk Speed
Pentium II 266 MHz 192 MB 5400 rpm moderate - fast
VIA 400 MHz 256 MB 5400 rpm moderate - fast
Pentium III 600 MHz 512 MB 4500 rpm fast
QEMU emulation on AMD Athlon 1.6 (1.4 GHz) 128 MB QEMU disk image fast
AMD Athlon 1.6 (1.4 GHz) 512 MB 7200 rpm very fast

4. Personalizzazione e Miglioramento

Grazie all'opera di Pedro, membro del Forum di Linux Mint Italia, ecco alcuni ottimi consigli e miglioramenti per un uso efficiente di LXDE in Linux Mint 9.0.

4.1 Auto Login
Per un avvio automatico, senza dover passare da lxdm per inserire nome e password, lanciate il Terminale e incollare il seguente comando che aprirà un file da modificare:

gksu leafpad /etc/lxdm/default.conf

All'interno di questo file aggiungete, appena dopo la riga [base], questa riga

automaticloginenable=True

Nella riga "autologin=nome" sostituite 'nome' con il nome che avete scelto in fase d'installazione e togliete il Commento (#) a questa riga e alle altre due che seguono, salvate e chiudete il file. Al prossimo avvio sarete subito operativi.
Il file dovrà risultare così:

[base]
automaticloginenable=True
autologin=ale
session=/usr/bin/startmintlxde
#numlock=0
greeter=/usr/lib/lxdm/lxdm-greeter-gtk

last_session=mint-lxde.desktop

last_lang=

[server]
# arg=/usr/bin/X -nr vt1

[display]
gtk_theme=Mint-X-Metal
bg=/usr/share/backgrounds/linuxmint-julia/emvalibe_silver.jpg
bottom_pane=1
lang=1
theme=Mint

[input]

4.2 Eseguire applicazioni all'avvio
Per avviare delle applicazioni di vostra scelta, in modo del tutto automatico e subito dopo l'avvio del sistema, basta aprire il file "autostart" da Terminale con il seguente comando:

gksu leafpad /etc/xdg/lxsession/Mint/autostart

e aggiungere il comando relativo alla applicazione, in fondo al file, anteponendo il simbolo '@' (chiocciolina)
4.3 Applicazioni QT
Le applicazioni come Skype, scritte in Qt, possono mostrare problemi di visualizzazione con caratteri bianchi su sfondo bianco, quindi invisibili. Per poter risolvere questo problema è necessario installare il pacchetto qt4-qtconfig. Lo si può fare da Terminale con il comando:

sudo apt-get install qt4-qtconfig

e avviare l'applicazione da:

Menu → Preferenze → Impostazioni Qt 4

Nel menu a tendina con la voce "Select Gui Style" impostate su GTK+ e poi andate nel menù "File" e salvate per rendere effettive le modifiche apportate.
4.4 Trasparenze
Per impostare la trasparenza del pannello di LXDE:
  1. Cliccate con il tasto destro in un area vuota del pannello
  2. Cliccate sulla voce "Impostazioni pannello" el menù che compare
  3. Selezionate la scheda "Aspetto" e selezionate l'opzione "Colore Solido" (con trasparenza)
  4. Impostate il colore bianco (#FFFFFF)
  5. Spostate il cursore "Opacità" verso destra per ottenere la trasparenza desiderata
Per ottenere delle trasparenze alle finestre delle applicazioni, occorre installare un composite leggero, come xcompmgr. Lanciate il Terminale e inserite questo comando:

sudo apt-get install xcompmgr

e inserimao il comando all'avvio del sistema, modificando il file "autostart". Da Terminale inserite il comando:

gksu leafpad /etc/xdg/lxsession/Mint/autostart

e in fondo al file aggiungete la riga

@xcompmgr

Riavviate il sistema per avere attivo il composite. Noterete che il terminale è già trasparente ed è possibile gestire l'opacità andando nel menù "Modifica", poi nella scheda "Stile" cliccate su "Colore Sfondo" e spostate il cursore Opacità a vostro piacimento.

Se si vuole la trasparenza sulle finestre è necessario installare il pacchetto transset-df. Da Terminale incollate il comando:

sudo apt-get install transset-df

Per comodità associate la combinazione Ctrl+rotellina del mouse per rendere più o meno trasparente qualsiasi finestra vogliate.
Occorre dapprima installare xbindkeys e configurarlo per l'avvio automatico, come illustrato per altri programmi.
Poi occorre creare il file ".xbindkeysrc" nella vostra /home/nome-utente/. All'interno di questo file dovete inserire quanto segue:

"transset-df --min 0.1 -p --dec 0.2"
control + b:4
"transset-df -p --inc 0.1"
control + b:5

Salvate e chiudete il file e al riavvio potrete rendere trasparente qualsiasi finestra premendo il tasto ctrl e ruotando la rotellina del mouse.
4.5 PCMANFM
PCManFM è il file manager predefinito di LXDE, ma è bene integrarlo con il pacchetto pcmanfm-mod. Occorre quindi scaricare e installare il pacchetto .deb che troverete qui. L'installazione può avvenire con il fidato GDebi.
Fatto ciò dovrete far si che venga lanciato fin dall'avvio del sistema, quindi occorre modificare il file di autostart, incollando il seguente comando in un Terminale:

gksu leafpad /etc/xdg/lxsession/Mint/autostart

Nel file modificate la riga:

@pcmanfm --desktop

in

@pcmanfm-mod --desktop

Salvate e chiudete il file come al solito, riavviate il sistema.
Il nuovo pacchetto offre funzioni suppletive al menù contestuale del desktop. Oltre alle cartelle Computer e Home, compare la cartella "I Miei Documenti", è presente la ricerca per file e cartelle (in alternativa installate Catfish), è possibile aggiungere degli script, lanciare un comando e aprire da terminale una cartella.

*

Suggerimento utile

Forse potrebbero interessarti anche questi argomenti:
  1. Aspetto

Torna in alto