Salta il menu
*Guida Ubuntu 10.04 - Accessori

< Home >

*

Accessori

Ubuntu fornisce numerosi strumenti che non sono raggruppabili in una categoria specifica, ma che aiutano l'utente ad usare al meglio il sistema operativo. Sono strumenti accessori e che non richiedono molte risorse per la loro esecuzione. Vediamo quindi gli strumenti raggruppati nella voce "Accessori" del menu principale di Ubuntu.

1. Calcolatrice

Strumento che non ha bisogno di presentazioni e descrizioni. Per tutti coloro che vogliono fare calcoli al computer

2. Cattura Schermata

Strumento molto pratico e potente per scattare delle istantanee del proprio desktop, delle finestre attive dei programmi o di singole sezioni della scrivania, tracciate dall'utente.

*

È possibile stabilire il tempo di dilazionamento prima che venga scattata l'istantanea, per favorire dei processi e delle visualizzazioni che scomparirebbero una volta attivata la cattura istantanea.
È altresì possibile includere o meno il puntatore e i bordi delle finestre. Con questo strumento è stata prodotta l'intera iconografia di questa Guida!

3. Cerca File

Strumento per effettuare delle ricerche relative a file alloggiati nel proprio sistema. Predefinitamente lo strumento effettua le ricerche nella home dell'utente, ma è possibile impostare la ricerca anche su altre cartelle e su dispositivi esterni o partizioni del disco fisso. È uno strumento molto potente, intuitivo ed efficace.

*

4. Creazione CD/DVD

Cliccando su questa voce, si accede alla pagina di Nautilus - il file manager - dalla quale procedere per masterizzare CD o DVD. È sufficiente trascinare i file, visualizzati in una altra finestra di Nautilus, all'interno della finestra principale e premere successivamente il pulsante "Scrivi su Disco", per veder comparire la finestra di dialogo dove rivedere le impostazioni di masterizzazione. Il filmato sottostante mostra cosa accade.

5. Gedit

Gedit è un editor di testo molto semplice e potente abbinato al desktop Gnome e consente di scrivere appunti, note e quant'altro con efficienza e semplicità. È uno strumento anche altamente configurabile e permette di scrivere anche secondo protocolli e formattazioni specifiche come html, perl, php, latex, C, python e tantissimi altri. Possiede un efficace controllo ortografico e si adatta agli usi più disparati che riguardino lo scrivere e la codificazione.
È anche l'editor testuale con il quale effettuare modifiche ai file di configurazione di Ubuntu e dei suoi strumenti.

*

6. Gestione lavori di stampa

Questo strumento permette di visualizzare, sospendere, cancellare, riprendere i lavori di stampa relativi a documenti inviati per la stampa. Molto utile quando si siano commessi errori nella stampa dei propri documenti o si voglia sospendere una stampa per cambiare la cartuccia del toner.

8. Password e Chiavi di cifratura

Si tratta di uno strumento per la gestione, la produzione, lo scambio, l'importazione e l'esportazione di password e chiavi di cifratura per l'accesso a funzioni e luoghi protetti. Lo strumento di avvale di numerose funzionalità che possono essere impiegate partendo dalla lettura del voluminoso manuale inline presente nello strumento ed al quali si rimanda l'utente.

*

9. Tabella dei caratteri

La Tabella dei caratteri racchiude tutti i tipi di caratteri Unicode/ISO10646 e consente di produrre stringhe di testo che racchiudano al loro interne tipi diversi di carattere. È uno strumento utile per creare file grafici di testi con caratteri diversificati. Vengono compresi anche i caratteri accentati e i simboli matematici.

*

10. Terminale

Il Terminale, più propriamente emulatore di terminale, è uno strumento fondamentale, principale in qualsiasi distribuzione Linux ed anche in Ubuntu. La sua forza non è subito immediata all'utente che inizia la sua avventura in Linux, la è uno strumento di potenza ed efficacia ancora oggi imbattibili. Con il terminale è possibile stravolgere l'intero sistema, configurarlo fin nei più remoti dettagli, velocizzarlo, aggiornarlo, riordinarlo e personalizzarlo come non è possibile fare con strumenti grafici e senza richiedere al computer dotazioni hardware particolari.
È consigliato, ad ogni utente, prendere confidenza con il Terminale, quanto prima, consultando anche questa Guida.

*

Ed ecco le applicazioni che potete installare tra gli accessori e che rendono l'impiego di Ubuntu, veramente divertente ed efficace

11. Ailurus

Ailurus è una applicazione disegnata per rendere Linux più semplice da usare. Potete usarlo per installare software e cambiare le configurazioni di sistema. È anche possibile lanciare da sole, specifiche funzioni. Ad eccezione della funzione "install software", le altre funzioni possono essere avviate in pochi secondi. Lo si può lanciare seguendo questo percorso:

Applicazioni → Strumenti di sistema → Ailurus

11.1 Caratteristiche
Nella funzione "system information":
  • Mostra la versione OpenGL
Nella funzione "system setting":
  • Spiega come cambiare le dimensioni del font con un solo click
  • Cambia l'icona della finestra di login
  • Non causa errori quando si cancellano le operazioni di pulizia
Nella funzione "install software":
  • Ottimizza il processo di installazione del software
  • Mostra la licenza del software
  • Aggiunge le categorie "hardware", "language support", "embedded system", "Nautilus context menu"
  • Aggiunge Acire, uno strumento di gestione delle snippets del codice Python
  • Aggiunge Eclipse VEditor, un editor Verilog
  • Aggiunge "World of padman", un gioco 3D
  • Aggiunge una estensione Stylish di Firefox
  • Aggiunge ImageMagicK, un editor di immagini
  • Aggiunge OSD-Lyrics, un displayer di canzoni
  • Migliora la funzione "quick install popular software"
Nella funzione "clean up":
  • Ripulisce l'elenco dei documenti recenti
  • Ripulisce la cache APT/YUM
  • Ripulisce il Linux kernel
  • Ripulisce la cache di Ailurus
Nella funzione "search fastest repository":
  • Mostra il tempo rimanente della ricerca
Altri miglioramenti:
  • Corregge i bug della versione precedente
  • Non si chiude se falklisce il caricamento delle icone
  • Migliora il riconoscimento del codice di una nuova versione

Attualmente Ailurus supporta Ubuntu 8.04~10.04.

11.2 Installazione
Digitate nel teminale il seguente comando:

sudo add-apt-repository ppa:ailurus

poi aggiornate le repositories:

sudo apt-get update

e infine installate il programma:

sudo apt-get install ailurus

Ailurus

12. BChunk

BChunk è una utility a linea di comando che vi permette di convertire file .cue e .bin in file .iso (che può essere aperto e manipolato in Ubuntu).

Se l'immagine bin/cue ha tracce audio, andranno perdute.

Installare:

sudo apt-get install bchunk

Per convertire files .cue e .bin, andate nella loro cartella e digitate il comando (rimpiazzando 'filenamÈ con il nome del vostro file

bchunk inputfilename.bin inputfilename.cue outputfilename.iso

Una volta che il file sia stato convertito in ISO, potete montarlo usando:

sudo mount -o loop outputfilename.iso /media/output

Andate in /media/output e dovreste vedre tutto il contenuto. Potete quindi copiarlo ovunque.

Per smontare:

sudo umount /media/output

13. HJSplit Files Joiner/Splitter

HJSplit per Linux (versione Java).

  • Assicuratevi di avere installato Java Runtime Environment:

    sudo apt-get install sun-java6-jre

  • Scaricate il file HJSplit JAR:

    wget http://www.freebyte.com/download/hjsplit/hjsplit_g.jar

  • Create la directory per HJSplit:

    sudo mkdir /opt/hjsplit

  • Spostate il file in una directory appropriata:

    sudo mv hjsplit_g.jar /opt/hjsplit/

  • Avviate:

    cd /opt/hjsplit/ && java -jar hjsplit_g.jar

Potreste anche inserire una scorciatoia da Terminale (menu item) nel menu principale.

14. Unrar

Unrar estrae files archiviati con il formato proprietario .rar. Questa applicazione è libera per uso non commerciale. È installata con il pacchetto the ubuntu-restricted-extras. Altrimenti installate:

sudo apt-get install unrar

15. 7-Zip

Il formato d'archivio open-source 7-Zip è stato originariamente prodotto per Windows (e DOS) ma è disponibile anche per Ubuntu. La versione GNU/Linux di 7-Zip non dispone di una GUI. Installare:

sudo apt-get install p7zip-full

16. KDiskFree (Monitor delle proprietà dell'Hard disk)

KDiskFree è una utility di KDE per il monitoraggio dello spazio su disco, ecc.

sudo apt-get install kdf

17. GParted Partition Manager

Gparted un gestore di partizioni basato su GTK (Gnome) che può essere usato anche con KDE.

  • Questa utility funziona al meglio come LiveCD. Scaricate la immagine .iso di Gparted qui. Seguite queste istruzioni per masterizzare l'immagine .ISO su CD. Usate il liveCD di GParted quale gestore di partizione.
  • Potete anche Installare il pacchetto:

    sudo apt-get install gparted

18. Saidar

saidar è una applicazione per la visualizzazione delle statistiche di sistema.
Le statistiche comprendono CPU, processi, caricamenti, memoria, swap, network I/O e disks I/O insieme al loro spazio libero.
saidar utilizza la libreria libstatgrab. libstatgrab è una libreria che fornisce accesso cross platform alle statistiche del sistema sul quale agisce. È scritto in C e presenta una selezione di utili interfacce che possono essere usate per accedere alle statistiche chiave del sistema. L'attuale elenco delle statistiche include uso della CPU, della memoria, del disco, il conto dei processi, il traffico in rete, disk I/O e altro.

18.1 Installazione
Gli utenti di OpenSuSe possono installare saidar usando l'installer "1-click" - qui
Gli utenti di Ubuntu possono installarlo usando il seguente comando:

sudo apt-get install saidar

18.2 Usare saidar
Se volete usare questa applicazione basta digitare il seguente comando:

saidar

Dovreste vedere la seguente schermata che include CPU, processi, caricamento, memoria, swap, network I/O e disks I/Oinsieme al loro spazio libero.

19. Monitors di rete

Ci sono due tipi di monitors di rete: quelli che monitorizzano i vostri settaggi della rete e quelli che monitorizzano il traffico in rete. Gli ultimi includono strumenti di sicurezza che possono essere usati come strumenti di violazione. Sebbene non vi illustreremo questi ultimi, è bene conoscere questi strumenti per essere a conoscenza dei rischi che corre la vostra sicurezza in rete. Una lista degli strumenti disponibili è disponibile presso Top Ubuntu Security Tools (in inglese).

19.1 Netstat

Netstat è uno strumento Linux a linea di comando per monitorare lo stato della rete. Ci sono molti paranetri d'uso. Leggete il manuale per un aiuto.

netstat

19.2 Etherape (Monitoraggio Network)

EtherApe è una utility grafica che vi consente di vedere (in tempo reale) dove sono state fatte le connessioni sulla vostra rete; o tra la vostra rete e Internet. Se avete visto una attività di rete a vostra insaputa sul vostro computer o LAN e vogliate vedere quale fosse l'attività svolta, questo è uno strumento di facile utilizzo. Si può effettuare l'installazione utente "local" o utente "root"; in generale dovreste usare l'installazione root per vedere tutto il traffico di rete.

sudo apt-get install etherape

20. Diffuse

Diffuse è uno strumento grafico per comparare e unire file di testo. Funziona con molti sistemi controllo. Diffuse è in grado di comparare un numero arbitrario di file fianco a fianco (n-way merge) e dare all'utente la possibilità di correggere manualmente le righe e modificare direttamente i file.

20.1 Installare Diffuse in Ubuntu
Se volete installare la versione più recente di Diffuse, seguite questa procedura: Scaricate il pacchetto .deb da qui Installate questo pacchetto con un doppio click, oppure impartite questo comando nel terminale:

sudo dpkg -i diffuse_0.4.2-1_all.deb

20.2 Esempi da linea di comando
Comparare un set di Files

diffuse file1 file2 file3

Rivedere cambiamenti locali o correggere dei conflitti

diffuse -m

Comparare specifiche revisioni

diffuse -r rev1 -r rev2 file

Ispezionare una revisione

diffuse -c rev file

21. Nautilus Elementary

Gli sviluppatori di Nautilus-Elementary hanno reso disponibile la versione 2.30, attraverso Nautilus-Elementary PPA.

Nautilus-Elementary 2.30 è un ottimo strumento per migliorare aspetto e funzionamento di Nautilus, il file manager di Ubuntu. Rispetto alla versione disponibile per Karmic, sono state aggiunte molte nuove dotazioni, compreso un pulsante di passaggio in varie modalità di visualizzazione, supporto per la visualizzazione a doppia finestra ed una toolbar ancora più sottile.

21.1 Installazione
Installare Nautilus elementary è molto semplice. Impartite i seguenti ordini da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:am-monkeyd/nautilus-elementary-ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get upgrade


Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto