Salta il menu
*Guida Ubuntu 10.04 - Drivers Hardware

< Home >

*

Hardware

Ubuntu è una distribuzione che fornisce molto supporto per l'impiego di software con restrizioni, ma non per tutti.
Particolarmente delicata è la situazione al riguardo dei drivers proprietari adatti all'uso di hardware specifico, come le schede grafiche con accelerazione (Nvidia, ATI, Intel). Se si possiede una di queste schede grafiche, è possibile che per poterle far funzionare al meglio, sia necessario attivare drivers proprietari non compresi nella installazione base di Ubuntu.
Generalmente, dopo la installazione di Ubuntu, viene fatto un controllo del computer alla ricerca di hardware che necessiti di drivers particolari. Qualora venga identificato, compare una notifica sul desktop che indica che sono disponibili drivers per l'hardware disponibile. Basta cliccare sull'icona presente nel pannello per accedere allo strumento di attivazione.
se ciò non dovesse avvenire, si può controllare la situazione dei drivers, recandosi in:

Sistema → Amministrazione → Driver Hardware

Lo strumento di controllo e attivazione avvia la ricerca di drivers necessari e mostra a schermo quali sono disponibili e da attivare.

*

Dato che si tratta di drivers disponibili presso repositories esterne, è necessaria la connessione ad internet.

Per procedere alla attivazione dei drivers necessari, basta selezionare il driver raccomandato, e cliccare sul pulsante "Attiva". Lo strumento quindi avvia il processo di download e di installazione. Ciò potrebbe richiedere del tempo, anche in base al tipo di connessione, ed alla fine viene indicata la necessità di riavvio del sistema.
Fatto ciò si potranno disporre di tutte le potenzialità dell'hardware a propria disposizione.

Per esperti

1. Schede Grafiche

1.1 Drivers open con Nouveau

Una delle novità più importanti di Ubuntu 10.04 Lucid Lynx è rappresentata dalla inclusione predefinita dei nuovi drivers open source Nouveau, per i possessori di schede grafiche NVIDIA. Ciò consente di fruire delle magie grafiche derivanti dal desktop compositing (accelerazione grafica, effetti 3D, ombreggiature, effetti exposè ed altro).
Generalmente i possessori di schede NVIDIA possono già contare sui drivers open fin dalla prova live del sistema e la risoluzione dello schermo viene automaticamente configurata.
Dopo la installazione del sistema, potrebbe però essere richiesta la installazione di drivers proprietari.

1.2 Installare drivers nVidia/ATI

1.2.1 Drivers nVidia nella Repository

Dopo la installazione e dopo il primo reboot, potrebbe esservi notificata la presenza di drivers disponibili. Basta cliccare sull'icona che compare sul pannello per avviare il processo di ricerca dei drivers.
Nella finestra di dialogo, come quella illustrata sotto, vengono elencati i drivers disponibili.

*

Se volete installarli occorre la connessione internet operativa e cliccare sul pulsante "Attiva".
Viene quindi avviata la procedura di download e installazione dei drivers richiesti.
Al termine della procedura, è richiesto il riavvio di sistema per poter fruire dei drivers e attivare gli effetti grafici di proprio gradimento.

1.2.2 Installare l'ultimo driver nVidia
  • Installate i prerequisiti:

    sudo apt-get install build-essential linux-headers-`uname -r`

  • L'ultimo drivers Linux a 64-bit (185.18.36), fornito direttamente da Nvidia, può essere installato in base alle istruzioni in questo thread.
1.2.3 Installare il pacchetto Avenard NVidia

Questo è un pacchetto .deb privato con gli ultimi drivers Nvidia drivers. (Tutte le repositories ed i pacchetti non ufficialmente controllati da Canonical (e/o Debian) possono nascondere elementi di rischio)

  • Installate i prerequisiti:

    sudo apt-get install build-essential linux-headers-`uname -r`

  • Aggiungete la chiave della repository di Avenard (leggete questo thread per maggiori informazioni):

    wget http://www.avenard.org/files/ubuntu-repos/ubuntu-repos.key && sudo apt-key add ubuntu-repos.key && rm ubuntu-repos.key

  • Aggiungete la repository Avenard al vostro sistema:
    Menu → Sistema → Amministrazione → Synaptic Package Manager → impostazioni → Repositories → Software di terze parti → Aggiungi: → APT line:

    deb http://www.avenard.org/files/ubuntu-repos jaunty release

    → Aggiungi sorgente → Aggiorna → Marca tutti gli aggiornamenti → Applica
  • Assicuratevi che i pacchetti siano installati:

    sudo apt-get install nvidia-glx-180 nvidia-180-modaliases nvidia-kernel-common

    (Dovreste riavviare dopo questo passaggio).

  • attivate i nuovi drivers hardware:

    Menu → Sistema → Amministrazione → Drivers Hardware → NVIDIA accelerated graphics driver (version 180) → Attiva

Riavviate (come indicato)

1.3 Cambiare risoluzione

Se la risoluzione ha subito cambiamenti, usate l'utility presente nel menu "Sistema" per cambiare le vostre impostazioni:

Sistema → Preferenze → Schermo

Dopo il cambiamento, verrà mantenuta la risoluzione dopo il riavvio.

1.4 KDE 4 soffre di Flickering su schede grafiche Intel

Se avete una scheda grafica Intel Corporation Mobile 915GM/GMS/910GML, il vostro schermo lampeggia ogni 5-10 secondi. Per evitare ciò:

  • K Menu → Applicazioni -→ Sistema -→ Configurazioni di Sistema → Avanzate → Service Manager
  • Deselezionate "Detect RANDR (monitor) changes"

1.5 Correggere i problemi di risoluzione di Intel 915

sudo apt-get install 915resolution

1.6 Driver ATI

Se avete problemi con i drivers ATI dopo l'aggiornamento, controllate questo link per le soluzioni ai problemi comuni di ATI.

1.7 Riconfigurare xserver-xorg

sudo dpkg-reconfigure xserver-xorg

1.7.1 xorg.conf

Prima di installare qualsiasi drivers per ATI o nVidia, fate un backup di xorg.conf seguendo questo metodo.

sudo cp /etc/X11/xorg.conf /etc/X11/xorg.conf.bak

Se avete modificato questo file, ma volete che venga aggiornato automaticamente, avviate questo comando:

sudo dpkg-reconfigure -phigh xserver-xorg

2. Monitors/Displays

2.1 Disabilitare il power saving

Le caratteristiche di risparmio energia di Ubuntu, talvolta cambiano i parametri di brillantezza dello schermo dei laptop. Era un problema con il modulo ACPI power management, ma per le versioni più recenti del sistema, dovrebbe essere stato risolto. Se così non fosse cambiate le impostazioni:

  • Per accedere al modulo Guidance Power Manager, cliccate sull'icona della batteria posta nella desktop taskbar.
  • Cambiate i parametri di brillantezza per "Battery powered" al massimo

Potete anche spegnere il power management:

Sistema → Preferenze → Schermo → Power Control → deselezionate "Enable display power management"

2.2 Configurare i monitor doppi con nVidia

  • Assicuratevi che il driver nVidia sia stato installato e che funzioni adeguatamente sul vostro primo schermo. Inoltre assicuratevi che entrambi i monitor siano collegati.
  • Aprite il Terminale e digitate:

    sudo nvidia-settings

  • Selezionate "X Server Display Configuration".
    Dovreste vedere 3 boxes (2 se la vostra scheda non ha una uscita S-Video). Da qui potete configurare tutti gli autput della vostra scheda
  • Controllate il box "(Disabled)"
  • Selezionate "Configure..."
    La scelta più comune è TwinView. Selezionatela
  • Configurate la risoluzione schermo desiderata e le posizioni dei vostri due schermiattivi.
    Il nuovo display avrà una risoluzione configurata su "Auto". Cambiatela se volete
  • Lasciate la posizione del primo schermo su "Absolute" e assegnate al secondo display la posizione relativa ad esso
  • "Clone" indica lo stesso output su entrambi
  • Quando siete soddisfatti delle vostre impostazioni, cliccate su Applica per fare un test

    Se i vostri displays sono side-by-side, il pannello potrebbe estendersi su entrambi, così come ogni applicazione massimizzata. Ciò sarà corretto con il riavvio del server X

  • Se tutto il resto è regolare, cliccate su "Save to X Configuration File". Ora premete i tasti Ctrl+Alt+Backspace per riavviare X. Ora avete due schermi!
  • Soluzioni: se il server X non si ricarica, potete recuperare la vostra vecchia configurazione di X. In un Terminale:

    sudo cp /etc/X11/xorg.conf.backup /etc/X11/xorg.conf

4. Suono

Molti programmi necessitano di ALSA sound. Se non sentite alcun suono, provate a selezionare ALSA come sistema audio di default:

Sistema → Preferenze → Audio

Controllate anche che nelle preferenze del programma sia selezionato ALSA. Ciò è necessario per molti pacchetti multimediali, per esempio.

6. Touchpad

Per Touchpads Synaptics:

sudo apt-get install gsynaptics

Per maggiori info, leggete il wiki di aiuto di Ubuntu.

7. Wacom Pen Tablets

Il supporto per le tavolette grafiche Wacom è integrato in Ubuntu di default, includendo l'hotplugging. Per maggiori info, leggete la documentazione di Ubuntu.

8. Controlli remoti

8.1 LIRC (Infrared Remote Controls)

LIRC (Linux Infrared Control) vi consente di usare la maggior parte dei controlli remoti a infrarossi. Può essere installto da:

Applicazioni → Aggiungi/Rimuovi.. (Software Center) → Setting → Controllo Remoto a Infrarossi

o

sudo apt-get install lirc

9. Bluetooth

BlueZ è il pacchetto che consente la connettività Bluetooth in Ubuntu. Questo pacchetto è incluso all'interno del kernel di Ubuntu. Per aggiungere le utilities che controllano se il firmware del vostro adattatore Bluetooth è attuale, installate:

sudo apt-get install bluez-utils bluez-firmware

poi avviate:

sudo dfutool

10. USB

10.1 Cattura video

10.1.1 DVC 100

Il Pinnacle Dazzle DVC 100 è un digital converter che registra ogni input ed outputs video alla vostra porta USB. Potete quindi registrare il video stream usando VLC (o altri software di cattura stream). I drivers per il dvc100 sono inclusi nel kernel Linux usato per Ubuntu 9.04 Jaunty. Per kernels più vecchi, leggete questo thread del forum di Ubuntu (in inglese). Il DVD100 usa audio OSS.

10.1.1.1 Catturare video usando mencoder

Seguite questo link.

11. Schede Wireless

11.1 Atheros Cards

Le schede Atheros Wireless dovrebbero funzionare automaticamente con il nuovo kernel installando il driver proprietario. Alla installazione, dopo il primo riavvio, vi verrà chiesto se usare il driver proprietario.
Non dovrebbe essere più necessario installare il seguente pacchetto:

sudo apt-get install madwifi-tools

11.1.1 Atheros AR242x

Istruzioni alternative per installare la scheda Atheros AR242x sono qui.

11.2 3G

I protocolli 3G consentono la comunicazione con cellulari, il che include non solamente la trasmissione vocale, ma anche una connessione a banda larga con il cellulare stesso. Ciò può essere integrato in un singolo dispositivo, o le comunicazioni possono essere ricevute attraverso un adattatore EVDO. Per informazioni sull'uso di 3G con il Network Manager di Ubuntu, leggete questa pagina (in inglese). Per info aggiuntive sull'uso di 3G con Ubuntu, leggete questa guida (in inglese).

11.2.1 he220r1

he220r1 è un pacchetto driver di (K)ubuntu per il modem USB Huawei e220. E' stato constatato che funzioni anche con altri dispositivi 3G come Nokia, Sony Ericsson e Motorola. Andate sul sito per il download e le istruzioni per la installazione.

11.2.2 Virgin Huawei e169

Leggete questa questa soluzione:

sudo gedit /etc/ppp/options

trovate la riga con:

#-chap

e decommentatela (togliete #)

-chap

questo disabilita la autenticazione CHAP

Occorre anche cambiare l'APN in VirginBroadband al posto di VirginInternet.

Altre impostazioni
Number *99#
Uname <your virgin username>
PW <your virgin password>

12. WebCams

Leggete la Ubuntu webcam guide per maggiori info.

12.1 EasyCam

EasyCam2 è una utility per trovare e installare drivers per la vostra webcam. Leggete queste istruzioni alla installazione.

12.2 iSight

Drivers Linux per camere digitali iSight (connessa con FireWire), che usa ALSA per l'audio, sono qui. La componente video è già supportata dal kernel attuale.

12.3 Luvcview (USB webcam viewer)

Luvcview può essere usato per vedere la webcam USB per effettuare un test. Installazione:

sudo apt-get install luvcview

Visualizzare la vostra webcam:

luvcview -f yuv

12.4 Logitech Webcams

12.4.1 Logitech Notebook Deluxe Webcam

L'audio non funziona in Linux (sebbene funzioni il video) e non c'è modo di correggere questo difetto. Non acquistate questa webcam. Altre webcams Logitech sono supportate in Linux, ma non questa.

13. Netbooks

Ubuntu può essere installato su netbooks. Attualmente è preferibile installare Ubuntu Netbook Remix (o equivalente) piuttosto che la versione standard Gnome. Ubuntu Netbook Remix è stato offerto a molti produttori di netbook (come Asus e Acer) per essere ottimizzato. Se già avete Ubuntu Netbook Remix (o eeebuntu Netbook Remix) installato, potete scegliere di installare il desktop Ubuntu (Gnome) completo, se volete:

sudo apt-get install ubuntu-desktop

  • Asus eeePC 1000H - Riduce le dimensioni dei font una o due volte, e configura lo schermo ad un DPI di 120. eeebuntu Netbook Remix è disponibile per questo dispositivo.
  • Dell Mini 9 - Ubuntu Netbook Remix funziona bene su questo computer. Leggete questa guida.
  • HP Mini 1000 Mi - Una edizione adattata di Ubuntu è installata su questa versione di questo dispositivo. Nessuna configurazione è necessaria.

Un altro metodo di installazione di Ubuntu nel vostro netbook usando una USB flashdrive LiveCD.

13.1 Acer Aspire One

Ci sono molti sistemi basati su Ubuntu e Linux adattati specificamente per l'Acer Aspire One. alcuni di questi sono:

• 14. Altro

14.1 Dispositivi mobili

Ubuntu offre un sistema operativo per dispositivi mobili (come il Samsung Q1 Ultra o l'Elektrobit MIMD) con una interfaccia singola. Per maggiori informazioni visitate il sito Ubuntu MID Edition.

14.2 Gammu - Gestore di Cellulare

Gammu (inizialmente conosciuto come MyGnokii2) è un gestore di cellulare per vari telefoni cellulari e modems. Supporta una gran varietà di dispositivi Nokia, Symbian ed AT (Siemens, Alcatel, Falcom, WaveCom, IPAQ, Samsung, SE ed altri) su cavo, infrarosso o BlueTooth. Contiene librerie con funzioni per i toni di chiamata, phonebook, SMS, loghi, WAP, data/ora, allarme ed altro (usato da applicazioni esterne come Wammu). Comprende anche una utilità a linea di comando, che può fare molte cose (compreso il backup) ed un gateway SMS con pieno supporto MySQL e PostgreSQL da una interfaccia PHP.
Generalmente sono supportate le seguenti dotazioni:

  • Elenco delle chiamate
  • Compilazione degli SMS, backup ed invio
  • Compilazione MMS
  • Elenco delle rubriche telefoniche, esportazione ed importazione (anche da formati standard come vCard)
  • Calendario ed elenco dei tasks, esportazione ed importazione (anche da formati standard come vCalendar o iCalendar)
  • Rintracciamento delle informazioni su rete e telefono
  • Accesso al file system del telefono (da notare che alcuni telefoni funzionano anche come dispositivi di stoccaggio USB e questi non sono accessibili attraverso Gammu)

Installare Gammu in Ubuntu

Per Ubuntu Lucid e Karmic aprite il terminale e incollate i seguenti comandi:

sudo add-apt-repository ppa:nijel/ppa

sudo apt-get update

sudo apt-get install gammu

14.3 GPS

Tux Mobil ha un elenco di applicazioni Linux da usare con dispositivi GPS e hardware compatibile. Sono disponibili due pacchetti GPS dalle repositories Ubuntu/Kubuntu:

  • Viking è un pacchetto free open source per vedere mappe GPS. E' il migliore pacchetto di mappatura GPS per Linux

    sudo apt-get install viking

  • GPS Drive è un software di navigazione free che mostra la vostra posizione in una mappa ingrandibile, usando il vostro dispositivo GPS. E' basato su GTK ma può essere usato in Kubuntu. Usa il demone gpsd che si interfaccia con una varietà di hardware GPS. Un pacchetto .deb è disponibile dal sito. Installazione:

    sudo apt-get install gpsdrive

  • tangoGPS è un bellissimo programma di mappatura GPS che usa i dati delle mappe dal progetto Openstreetmap. Ha una licenza GPL open source. Un pacchetto .deb può essere trovato qui.
*

Suggerimento utile

Forse potrebbero interessarti anche questi argomenti:
  1. Audio
  2. Audio e Video

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto