Salta il menu
*Guida Ubuntu 10.04 - Seduta Live

< Home >

*

Cos'è un sistema Live

Un live CD o un live DVD è un CD o un DVD contenente un sistema operativo avviabile per computer. I Live CD sono unici in quanto sono in grado di avviare un sistema operativo completo e moderno su un computer trascurando la presenza di un altro dispositivo di memorizzazione, come l'hard disk interno. I dispositivi Live USB sono simili al live CD, ma spesso hanno in più la capacità di scrivere le modifiche ed i contenuti all'interno dello stesso dispositivo.
Mentre un live CD tipicamente non altera il sistema operativo o i file già presenti sull'hard disk, molti live CD includono meccanismi ed utilità per l'alterazione del disco interno, compresa l'installazione del sistema. Ciò è importante per alcuni aspetti della gestione del sistema installato, come la rimozione di virus, effettuare una copia del disco fisso e il recupero di sistemi in avaria.

L'opzione predefinita è comunque quella per la quale, una volta che il live CD venga espulso ed il pc riavviato, il sistema installato nel computer si mostri del tutto integro e inalterato. È in grado di avviare il sistema in modo completo senza installazione permanente, piazzando i files e gli oggetti necessari, anziché sul disco fisso, nella memoria RAM. Questo, tuttavia, fa si che la RAM disponibile per avviare le applicazioni sia scarsa, invalidando l'usabilità del sistema o rallentando la risposta del sistema live agli input dell'utente.

Ubuntu è un sistema live CD ed offre quindi la possibilità di essere provato prima di procedere alla eventuale installazione.

Usare Ubuntu Live

Per avviare la seduta Live di Ubuntu è sufficiente inserirne il CD nell'apposito lettore e riavviare il pc. Attualmente tutti i PC hanno predefinitamente il BIOS configurato in modo che la sequenza di avvio parta dal lettore CD-ROM. Questa condizione permette quindi al PC di avviare il CD di Ubuntu e determinarne il caricamento. Se questa configurazione non fosse disponibile, è necessario procedere a configurare il BIOS a questa bisogna.

Configurare il BIOS

Per accedere al BIOS della scheda madre, basta premere il tasto "Canc" nei primissimi attimi dell'avvio del PC. Se "Canc" non fosse attivo, si può premere F1 od F2.
Una volta che si acceda alla schermata testuale del BIOS, occorre trovare la sezione che indica i dispositivi con cui si avvia il PC e seguire le istruzioni a schermo che indicano come cambiare i parametri, come salvarli e come uscire dal programma.

Opzioni di avvio

Una volta accertato che il PC si avvii da CD, basta riavviare il PC con il CD di Ubuntu nel lettore apposito e attendere che compaia la schermata di boot di Ubuntu. Sullo schermo comparirà quindi una schermata vuota con il logo di Ubuntu. Per poter scegliere la lingua cliccate la freccia giù. Scegliete quella italiana usando le frecce della tastiera

Ubuntu offre diverse Opzioni di avvio per venire incontro a particolari necessità. Dopo l'avvio del CD, compare la finestra con delle opzioni di avvio:

  • Prova ubuntu senza modificare il computer - Che avvia Ubuntu senza variazioni
  • Installa Ubuntu - Che invece avvia l'installer del sistema
  • Controlla difetti sul disco - Per visualizzare la presenza di dati corrotti o incompleti nel CD
  • Test della memoria - Per effettuare un test della memoria RAM
  • Boot dal primo disco rigido - Per avviare il computer con il sistema installato nell'hard disk
Se si ha intenzione di impostare dei parametri specifici, è possibile farlo premendo il tasto Tab e inserendo i parametri manualmente.

Effettuare test su prestazioni e compatibilità hardware

Ubuntu è un sistema operativo Live in grado di funzionare su un vastissimo numero di macchine e di hardware, ma non su tutti quelli disponibili sul mercato. Per questo la funzione live consente di effettuare delle prove per valutare se la macchina, in possesso dell'utente, sia in grado di ricevere il sistema Linux.
Avviando Ubuntu in sessione live è possibile controllare se la scheda madre, se il processore, se la memoria RAM, se la scheda grafica, se la scheda di rete, se le schede wifi e se le varie periferiche siano supportati dal sistema stesso.
Se il sistema mostra la scrivania alla corretta risoluzione dello schermo, significa che scheda madre, processore, RAM e scheda grafica sono stati adeguatamente riconosciuti e configurati.
Se avviando un programma di riproduzione musicale si percepiscono correttamente i suoni, significa che la scheda audio è stata adeguatamente riconosciuta e configurata (per effettuare una prova adeguata, è opportuno inserire una chiavetta USB con alcuni brani musicali, in una presa USB del computer e avviare il riproduttore multimediale per ascoltare i brani inclusi nella chiavetta USB. Se la riproduzione va a buon fine, si avrà la sicurezza di avere una scheda audio e il controller USB supportati).
Ubuntu live permette anche di avviare una connessione ADSL, analogica, o wifi ed anche una connessione con dispositivi mobili (modem UMTS/HSDPA). Basta effettuare un tentativo per sapere se la scheda di rete è supportata. In genere una connessione ADSL con modem Ethernet è sempre supportata, mentre l'uso di modem USB può spesso risultare difficoltoso. Le connessioni wifi possono presentare raramente delle difficoltà.

Valutare dotazioni e aspetto grafico della distribuzione

Ubuntu Live è un sistema operativo riccamente dotato di software e dall'aspetto moderno e bello. Tuttavia l'utente potrebbe essere alla ricerca di un sistema con altro software e con un aspetto grafico diverso. Per questo avviare Ubuntu in sessione Live permette di controllare se le dotazioni di software siano quelle desiderate e come fare per espanderle. A questo proposito rimandiamo il lettore alla sezione dedicata alle Applicazioni.

Usare un sistema portatile

Ubuntu Live è un ottimo sistema portatile in grado di funzionare molto bene su quasi ogni tipo di computer. Quindi se si desidera lavorare in ambiente Ubuntu anche su computer differenti da quello di proprietà, basta avere con se un CD di Ubuntu e avviarlo sul computer che si ha a disposizione.
La sua architettura, l'ambiente grafico disponibile e una serie di ottimizzazioni, consentono al sistema di avviarsi nel giro di appena due minuti, di mettere a disposizione dell'utente ottimo software per le proprie necessità e di lasciare inalterato il PC una volta che Ubuntu venga spento.
La condizione ideale per usare Ubuntu Live su CD in ogni occasione e su qualsiasi macchina, è quella di avere il CD di Ubuntu in abbinamento con una memoria USB contenente dati e file di cui si voglia disporre. Una volta avviato il sistema e inserita la memoria USB, si potrà lavorare nel proprio ambiente preferito sui file desiderati in modo del tutto sicuro e senza lasciare traccia.
Questo modo di procedere è particolarmente indicato laddove la macchina disponibile non possa supportare l'avvio del sistema direttamente da memorie USB.

Limiti della versione Live

La versione Live di Ubuntu, come la maggior parte dei sistemi Live, ha dei limiti che non possono essere violati.
Anzitutto il sistema Live non consente la memorizzazione delle modifiche a file e configurazioni sul supporto dal quale Ubuntu si avvia (il CD). Si potrà rimediare a ciò solo con l'uso di chiavette USB che potranno unicamente salvare le modifiche ai dati che sono contenuti in essa.

Secondariamente la versione Live, avviandosi da CD, impone che per ogni funzione che richieda l'accesso al file system ed ai programmi, sia necessario il riavvio del CD, con innegabile rallentamento del sistema in toto. Più il programma è vasto e pesante, più il tempo di latenza si dilata. Pertanto l'avvio di un semplice editor di testi o del terminale ha un tempo di latenza notevolmente minore di quello necessario per l'avvio di un programma di grafica o di un complesso word processor.

Non va dimenticato, infine, che se la macchina disponibile ha un solo lettore CD-ROM, questa unità non sarà disponibile per masterizzare, ascoltare CD audio o per fare il backup di sistema, in quanto impegnata a mantenere "vivo" Ubuntu.

Ubuntu offre il meglio di se unicamente quando venga installato nel computer.

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto