*Guida a Xubuntu - Masterizzazione

Masterizzazione

*

Masterizzare in Windows

Xubuntu è una distribuzione che si basa su una tecnologia ad alta compressione, per questo motivo occorre fare molta attenzione nella masterizzazione dell'immagine ISO. Sarebbe bene impiegare dei supporti CD di buon livello e masterizzare in modalità DAO (disk-at-once) ad una velocità non superiore agli 8x od a quella minima offerta dal proprio programma di masterizzazione.

È possibile masterizzare un CD con Windows. L'immagine scaricata va masterizzata come file ISO. Dal file ISO si deve masterizzare un CD. Non va masterizzato il file ISO come disco dati. È necessario masterizzare il file ISO come Disk-At-Once.
Si possono impiegare vari strumenti per masterizzare una immagine ISO in Windows.
Il programma di masterizzazione open source per Windows è:
- cdrtfe: compatibile con Windows 9x/ME/2000/XP (testato con Win95, Win98SE, Win2000, WinXP);
I programmi di masterizzazione closed source e proprietari per Windows sono:
- Nero (non Nero Express!)
- CDR-WIN che è possibile trovare in versione demo su Internet. CDR-WIN masterizza con velocità ridotte in versione demo, ma dovrebbe essere sufficiente. Nel menu bisogna scegliere "Burn a ISO 9660 Image File to CD".
- Un altro valido strumento freeware è CD/DVD Burner XP pro

Masterizzare in Linux

Se si è già degli utenti Linux, si può masterizzare il cd da linea di comando o con uno dei programmi di masterizzazione che sono già installati.
- Se si è in ambiente GNOME si può impiegare Brasero e GnomeBaker.
- Se si è in ambiente KDE si può usare l'ottimo K3B preinstallato.
- Se si è in ambiente Xfce si può impiegare uno dei tre programmi dianzi menzionati.
- In genere il File Manager di quasi ogni ambiente desktop offre l'opzione di masterizzazione quando si clicca con il pulsante destro del mouse su un file ISO. Basta cliccare sopra questa opzione per avviare il programma di masterizzazione.
Prima di tutto K3B calcola la somma MD5 per il file ISO (questo richiede un po' di tempo). Se il valore mostrato è simile al valore del file MD5 (per esempio sidux.iso.md5), lo scaricamento è stato eseguito con successo e si può masterizzare il file semplicemente cliccando su "Start".

Masterizzare da Terminale in Linux

Alcune distribuzioni consentono di effettuare la masterizzazione di una immagine ISO direttamente da terminale. Se si sta utilizzando un altro sistema Debian, è possibile usare il comando wodim come segue :
Per sapere quali dispositivi ci sono nel pc usare:

$ wodim --devices [INVIO]

per ottenere una risposta simile :

wodim: Overview of accessible drives (2 found) :
---------------------------------------------------------
0 dev='/dev/hdc' rwrw-- : 'AOPEN' 'CD-RW CRW2440'
1 dev='/dev/hdd' rwrw-- : '_NEC' 'DVD_RW ND-3540A'
---------------------------------------------------------

Per masterizzare un'immagine ISO:

$ wodim dev=/dev/hdc driveropts=burnfree,noforcespeed fs=14M speed=8 -dao -eject -overburn -v immagine.iso

Se si ottiene un errore "driveropts", è dovuto a "burnfree" che non è supportato da alcune periferiche, quindi impostate il comando:

$ wodim dev=/dev/scd0 driveropts=noforcespeed fs=14M speed=8 -dao -eject -overburn -v immagine.iso

oppure

$ wodim dev=/dev/scd0 fs=14M speed=8 -dao -eject -overburn -v immagine.iso

Torna in alto