Salta il menu
*Guida ad ArchBang - Installazione

< Home >

Avvertenze

Prima di installare ArchBang su un PC con già un sistema presente, effettuate un intero Backup di tutti i dati sensibili e del sistema installato.

Create le partizioni necessarie PRIMA della installazione, usando lo strumento messo a disposizione da ArchBang (GParted). In genere è sufficiente creare due partizioni:
- una partizione di root (/) di almeno 10 GB di dimensioni (annotare la sigla della partizione /sdax, dove x è il numero)
- una partizione di Swap di 1 GB

Effettuato il partizionamento, è consigliato/necessario riavviare la Live di ArchBang e poi procedere alla installazione.

Se il sistema già presente sul PC, è una delle versioni di Windows®, è indispensabile effettuare una deframmentazione, per evitare di perdere dati sparsi in tutto il disco. È bene effettuare anche una pulizia del disco e ripetere la deframmentazione.
L'illustrazione del processo di installazione potrebbe variare con l'uscita di nuove versioni del sistema operativo.

Installazione

ArchBang è provvisto di un installer molto potente, affidabile, semplice e intuitivo che consente l'installazione del sistema in tempi assai contenuti. Vediamo quindi il processo di installazione nei dettagli.
Per lanciare la installazione aprite il Menù di sistema premendo i tasti Super+Barra spaziatrice e poi cliccate sulla prima voce in alto "Install". Si accede alla schermata dell'installer che è testuale. Non preoccupatevi, non è difficile.
Andiamo per ordine e seguite le indicazioni che accompagnano le immagini.

1. Fasi preliminari

1.1 Boot
Schermata di boot di ArchBang

Schermata di boot di ArchBang Live

1.2 Il Desktop Live

Il desktop di ArchBang Live

1.3 Il Menù di Sistema

Premendo i tasti Super+Barra spaziatrice si accede a questo menù dove dovrete cliccare su "Install"

2. Ora e Data

2.1 Benvenuto!

Schermata di benvenuto dell'installer che avvisa l'utente sull'importanza di una buona documentazione preliminare, specialmente se non si ha familiarità con il partizionamento.
Premete INVIO per procedere.

2.2 Regolazione dell'orologio

La prima configurazione da applicare è la regolazione dell'orologio. L'opzione (Set Clock) è già selezionata e basta premere INVIO.

UTC - Selezionare UTC se si utilizzano solo sistemi operativi UNIX-like.
localtime - Scegliere local se si utilizza anche un sistema Microsoft Windows.

Scegliere il Continente

Occorre selezionare Europe e premendo INVIO

Scegliere la Nazione

Occorre selezionare Rome e premere INVIO

2.3 Definire la Data

Usando il tasto Tab ci si sposta nelle caselle con i relativi valori. Per variarli si usano i tasti freccia. Quando tutto è a posto si preme INVIO

2.4 Definire l'ora esatta

Basta usare il tasto Tab per passare da un settore all'altro ed usare i tasti freccia per variare i valori. All fine premere INVIO.

3. Partizionamento

Questa è la fase più importante della installazione e va affrontata DOPO aver letto la pagina relativa al partizionamento.

Definire le partizioni

Ecco l'importante passaggio che stabilisce quali siano le partizioni coinvolte nella installazione. Premete INVIO per procedere.

3.1 Scegliere il da farsi

In questa schermata occorre scegliere se partizionare il disco usando uno strumento a linea di comando o se usare le partizioni già presenti nel disco. In questa Guida si prenderà in considerazione l'uso di partizioni già presenti che rappresenta la condizione migliore e più facile.
Con il tasto freccia giù si seleziona l'opzione "Partition by hand...". Premete INVIO

3.2 Numero e identificazione dei dischi disponibili

L'installer cerca e identifica il numero di dischi presenti nel computer e mostra il risultato, come illustrato nella figura. In questo caso è presente un solo disco identificato come /dev/sda e la cui capacità è di 8 GB. Premete INVIO

Procedere

Dato che le partizioni sono già state preparate e configurate selezionate DONE e premete INVIO.

3.3 Partizione di Swap

Occorre definire la partizione di Swap (uno spazio di transito per i dati gestiti dalla RAM). Con i tasti freccia spostatevi sulla partizione di vostra scelta. Premete INVIO.

Formattazione della partizione di Swap

3.4 Partizione di root

Con i tasti freccia spostatevi sulla partizione in cui alloggiare il sistema operativo e che poi sarà la directory root ( / ). Premete INVIO

3.5 Scelta del FileSystem

Definite un tipo di filesystem, scegliendo tra quelli possibili, usando i tasti freccia. Fatto ciò premete INVIO.

Formattazione della partizione di root

3.6 Partizioni aggiuntive

L'installer chiede se volete aggiungere altre partizioni per il montaggio, come ad esempio la partizione separata di /home. Scegliete nell'elenco che vi viene proposto. Nel caso abbiate scelto una nuova partizione, l'installer poi vi chiede come montare tale partizione (/home, o /boot, o /bin, ecc.). Rispondete secondo le vostre scelte, altrimenti se non avete intenzione di definire partizioni extra, selezionate DONE e premete INVIO

3.7 Scelta della sintassi di montaggio

In questa schermata l'installer vi chiede se la sintassi di montaggio delle partizioni deve essere quella illustrata. E' possibile scegliere altre sintassi, ma quella mostrata è anche la più semplice. Fate la vostra scelta e poi premete INVIO

Conclusione della fase di partizionamento

La fase di partizionamento e di definizione del filesystem è completata e si ritorna al menù principale di installazione. Premete INVIO.

4. Installazione del sistema

Installazione del sistema

La fase in oggetto porta alla installazione dei pacchetti nella partizione di root. Premete INVIO ed il processo ha inizio e potrebbe durare diversi minuti, anche in funzione delle prestazioni del PC.

Caricamento dei pacchetti

Barra di progressione che mostra l'installazione dei pacchetti

Installazione conclusa!

5. Configurazione Audio

5. Configurazione del server Audio

L'installer ora procede a configurare l'architettura audio ALSA (Advanced Linux Sound Architecture). Premete INVIO per far si che il programma legga il database e prenda visione dell'hardware disponibile.

5.1 Identificazione e scelta delle schede audio

L'installer elenca le schede audio disponibili. Effettuate la scelta opportuna, poi premete INVIO per procedere.

Conferma di configurazione

L'installer chiede la conferma della modifica dei file di configurazione relativi all'audio, accettate e premete INVIO per procedere.

Configurazione ALSA avvenuta

ALSA è configurato ed ora il programma va a mostrare AlsaMixer, il programma di impostazione dei valori di volume sui diversi canali di uscita e di entrata. Premete INVIO.

6. Configurazione del sistema

6. Configurare il sistema

In questa fase è possibile configurare il sistema fin nei minimi particolari. Ci limiteremo a definire la password di amministrazione e la creazione di un nuovo utente. Premete INVIO

6.2 Definizione della password di root

Occorre stabilire la password di amministrazione. Premete INVIO

6.3 Digitazione della password

Occorre digitare la password di root tenendo presente che deve essere una password affidabile e che non viene mostrata a schermo, quindi digitatela con attenzione, premete INVIO e poi ripetetela premendo poi ancora INVIO

6.4 Creazione dell'utente

Quindi dovrete premere INVIO

Digitazione dei valori

Dovrete prima digitare il nome utente, premere INVIO per definire la sua password (che non viene mostrata e quindi va digitata con attenzione) premere INVIO, poi ridigitare la password e premere nuovamente INVIO

6.5 Configurazione del sistema

In questa fase è possibile definire molte cose del sistema al riguardo di svariati ambiti. Dato che si tratta di configurazioni in forma testuale, è bene stare molto attenti e leggere ogni singola riga. È altresì importante documentarsi molto bene sul da farsi.

Configurazione di lingua e tastiera

Selezionate la voce /etc/rc.conf e premete INVIO per accedere all'editor Nano che permette di modificare questo file importantissimo.

Modifica del file

Scorrete con la freccia giu fino a giungere alla riga:

LOCALE="en_US.utf8

e modificatela in:

LOCALE="it_IT.utf8

Assicuratevi che l'ora sia regolata su UTC, se non avete Windows® installato in un altra partizione:

HARDWARECLOCK="UTC"

Assicuratevi anche che il fuso orario sia sintonizzato con Europa e Roma

TIMEZONE="Europe/Rome"

ed infine controllate che la tastiera sia quella italiana

KEYMAP="it"

Potete anche modificare i parametri di connessione, ma state molto attenti a inserire i valori corretti.
Quando avete fatto tutto salvate con Ctrl+o, poi premete INVIO ed infine chiudete l'editor Nano con Ctrl+x.
Nel menù di configurazione scorrete fino a selezionare "Back" per tornare al menù di installazione.

Configurazione della lingua

Selezionate la configurazione della lingua come in figura. Premete INVIO per procedere alla modifica, come illustrato nella seguente figura

Configurazione della lingua

Tornate indietro

Tornate al menu di configurazione selezionando la voce "Back", poi premete INVIO per tornare al menù precedente, dove dovrete nuovamente tornare indietro

Ricostruzione dell'initrd

A questo punto l'installer ricostruisce l'initrd e ci vuole qualche decina di secondi.

7. Installazione del bootloader

7.1 Installare il bootloader GRUB 2

Premete INVIO per procedere.

Cosa fare?

L'installer chiede se si vuole installre il bootloader GRUB 2 o se non si vuole installare il bootloader. Se si possiede Windows® nel computer occorre installare il bootloader, altrimenti se si possiede un altro sistema Linux è possibile non installarlo e procedere ad aggiornare quello installato con il precedente sistema. Fate la vostra scelta e premete INVIO

7.2 Configurare GRUB 2

Se avete deciso di installare GRUB 2 è possibile configurarlo in modo da poter modificare il tempo di attesa, l'ordine di avvio dei sistemi installati ed altro. Si tratta di modificare un file di testo con Nano, che avete già conosciuto in precedenza.

7.3 Dove installare il bootloader

7.3 Dove installare il bootloader

Qui potrete definire in quale partizione installare il bootloader. Una volta scelto premete INVIO

Installazione completata!

Conclusione

Questa schermata indica che potete chiudere l'installer e riavviare. Premete INVIO, aprite il menù e cliccate su "Exit" e poi su "Reboot". Rimuovete il disco e godetevi ArchBang!

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto