Salta il menu
*Guida ad ArchBang - Menù

< Home >

Menù

ArchBang mette a disposizione dell'utente due menù, uno principale ed uno dinamico. Tratteremo ora di quello principale, ma prima occorre capire bene come aprire il menù.
Per aprire immediatamente il menù principale premete i due tasti Super (quello che in Windows® apre il menù) + la barra spaziatrice. Oppure cliccate con il destro in un area vuota del desktop.
Il menù, come potete vedere, è provvisto di tutte le voci delle applicazioni installate in ArchBang più alcune voci relative a file di configurazione. Avrete notato anche che il menù non presenta nessuna icona relativa alle applicazioni, si tratta di un menù puro e semplice.
Per la sua configurazione e modifica ci sono due metodi principali, uno testuale e uno grafico.

1. Modifica testuale

Per modificare il menu in modo testuale occorre seguire questo percorso:

Menù principale → Preferences → Openbox config → Edit menu.xml

Si aprirà Geany, un editor di testo avanzato, con il listato del file xml che gestisce i contenuti del menù. Va letto attentamente e per chiarire la struttura del menù, seguite il seguente esempio.

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<openbox_menu xmlns="http://openbox.org/" xmlns:xsi="http://www.w3.org/2001/XMLSchema-instance" xsi:schemaLocation="http://openbox.org/ file:///usr/share/openbox/menu.xsd">  
<menu id="root-menu" label="Openbox 3">
  <item label="Etichetta">
   <action name="Execute">
    <execute>
    comando
    </execute>
   </action>
  </item>
 <separator/>
  <item label="Etichetta">
   <action name="Execute">
    <execute>
    comando
    </execute>
   </action>
  </item>
 <separator/>
<menu id="accessories" label="Accessories">
  <item label="Etichetta">
   <action name="Execute">
    <execute>
    comando
    </execute>
   </action>
  </item>
</menu>
</menu>
</openbox_menu>

Come potrete osservare si tratta di elementi annidati all'interno di elementi più grandi.
<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?> è la dichiarazione del tipo di documento (XML) e non deve mancare.
<openbox_menu"> </openbox_menu> Questo è il contenitore generale e lo schema del menù, che racchiude al suo interno:
<menu id="root-menu" label="Openbox 3"> </menu> il menù capostipite, con all'interno:
<item label="Etichetta"> </item> il nome delle singola voce di menù che racchiude:
<action name="Execute"> </action> l'azione (Execute). A sua volta essa racchiude in se:
<execute> </execute> la funzione con all'interno il:
comando

Il menu colorato in questo modo è un menù annidato all'interno del capostipite e racchiude al suo interno gli stessi elementi.

È importante capire che l'inserimento di un nuovo menù con all'interno nuove voci, deve rispettare la sintassi e il corretto annidamento.
Si raccomanda quindi di effettuare prima una copia del menù dato da ArchBang, da mettere a parte e solo DOPO intervenire sul menù per modificarlo. In questo modo se le cose dovessero complicarsi, si può sempre ripristinare il menù originario.

2. Modifica grafica

Lo strumento grafico di modifica del menù principale si chiama Obmenu e non fa altro che applicare le modifiche al file di cui è stata mostrata dianzi la struttura. Per accedere a questo strumento seguite questo percorso:

Menù → Preferences → Openbox config → GUI Menu editor

L'interfaccia di Obmenu è molto semplice, come potete osservare dalla immagine qui sotto.

*

Analizzatene le varie aree:
  1. Pulsante di salvataggio delle modifiche
  2. Pulsante di creazione di un nuovo menù all'interno del menù generale
  3. Pulsante di creazione di una nuova voce di menù
  4. Pulsante di creazione di un nuovo separatore
  5. Pulsanti di spostamento alto-basso delle voci del menù
  6. Etichette delle voci
  7. Tipologia delle voci
  8. Azioni
  9. Comandi
  10. Campo di inserimento dell'etichetta della voce
  11. Menù delle azioni disponibili
  12. Campo di immissione del comando
Per poter aggiungere un nuovo menù seguite questi passaggi:
  1. Selezionate uno dei menù presenti cliccandoci sopra
  2. Cliccate sul pulsante "New Menu"
  3. Comparirà subito un nuovo menù con etichetta "New Menu"
  4. Andate nel campo di immissione dell'etichetta (10) e inserite il nome del nuovo menù
  5. Se lo volete spostare sopra o sotto, cliccate sui pulsanti di spostamento (5)
  6. Cliccate sul puslante di salvataggio (1)
  7. Se non vi serve e volete cancellarlo, cliccate sul menù "Edit" e poi cliccate sulla voce "Delete"
Da notare che il nuovo menù viene fornito di una voce senza comando e senza nome, potete quindi applicare le voci. Vediamo come:
  1. Cliccate sulla freccetta accanto alla voce di un menù per aprire l'elenco delle voci al suo interno
  2. Cliccate su una voce qualsiasi per selezionarla
  3. Cliccate sul pulsante di creazione di una nuova voce "New item"
  4. Comparirà subito una nuova voce vuota
  5. Andate nel campo di immissione dell'etichetta e inserite il nome della nuova voce
  6. Poi andate nel menù delle azioni e selezionate l'azione che vi serve
  7. Quindi nel campo di immissione del comando, inserite il comando relativo
  8. Cliccate sul pulsante di salvataggio
  9. Chiudete Obmenu ed aprite il menù principale per osservare le modifiche
Da notare che l'uso di Obmenu non richiede la riconfigurazione.

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto