*Guida a CrunchBang - Installazione

Installazione

Procederò ad illustrare l'installazione di CrunchBang nel computer.

1. Requisiti di Sistema

CrunchBang è un sistema operativo ottimizzato al punto da richiedere poche risorse per il suo avvio e il suo uso.
Vediamo quindi quali sono le dotazioni minime necessarie ad un uso adeguato del sistema.

  • PC : desktop o Laptop
  • Processore : Intel/AMD i386 a 800 MHz
  • RAM : 256 MB
  • Hard Disk : 5 GB
  • Scheda Grafica : In grado di supportare una risoluzione di 800x600 pixel
  • Scheda Audio : Integrata
  • Scheda di Rete : Integrata

Con queste dotazioni è agevolmente possibile installare ed usare CrunchBang per un uso "normale" del sistema (Ufficio, Internet, Musica, Film). L'uso di programmi complessi come editor di grafica tridimensionale, editor di filmati ed editor musicali, richiedono dotazioni superiori.

Vediamo ora le dotazioni raccomandate per un uso divertente ed efficiente del sistema

  • PC : desktop o Laptop
  • Processore : Intel/AMD i686 a 1000 MHz o superiore
  • RAM : 512 MB o più
  • Hard Disk : 10 GB
  • Scheda Grafica : Con o senza supporto all'accelerazione grafica (ATI, o Nvidia, o Intel) per una risoluzione a 1024x768

Con queste dotazioni si può sfruttare al massimo CrunchBang e godere delle fantastiche magie grafiche del desktop compositing e del 3D (da configurare). Si potranno sfruttare tutte quelle applicazioni particolarmente orientate alla multimedialità, come l'editing audio/video, od alla grafica 3D.

2. Installazione

CB dispone di due installer, uno grafico ed uno classico testuale. Sono gli installer di Debian Squeeze e sono estremamente efficaci, ma leggermente complessi.
Vediamo la installazione con l'installer grafico.

  1. Selezione della lingua - Basta scorrere il menù per rintracciare la lingua italiana e selezionarla. l'installer diventa quindi in italiano.

    Selezione della lingua
    Selezione della lingua

    Cliccate su "Continue"
  2. Definizione del fuso orario (posizione) - Questo viene selezionato automaticamente su Italia.

    Definizione del fuso orario
    Definizione del fuso orario

    Cliccate su "Continua"
  3. Configurare la tastiera - Questa viene automaticamente selezionata sul layout italiano.

    Configurare la tastiera
    Configurare la tastiera

    Cliccate su "Continua"
  4. Caricamento dei componenti - L'installer carica i componenti per la installazione. Richiede qualche decina di secondi. Attendete.

    Caricamento dei componenti
    Caricamento dei componenti

  5. Configurare la rete - Dovrete affibbiare un nome al vostro computer per poter essere poi identificato all'interno di una rete intranet.

    Configurare la rete
    Configurare la rete

    Cliccate su "Continua"
  6. Impostazioni dell'utente e della password - Dovrete indicare il nome dell'utente per intero.

    Impostazioni dell'utente e della password
    Impostazioni dell'utente e della password

    Cliccate su "Continua"
    6.1 Date un nickname all'utente.

    nickname all'utente
    Nickname all'utente

    Cliccate su "Continua"
    6.2 Stabilite una buona password che permetterà all'utente di assolvere a compiti di amministrazione e di login.

    una buona password
    Una buona password

  7. Partizionamento dei dischi - Definite quindi il tipo di installazione per cui sono previsti quattro metodi:
    • Guidato - Usa l'intero disco
    • Guidato - Usa l'intero disco e imposta LVM (Logical Volume Management)
    • Guidato - Usa l'intero disco e imposta LVM cifrato
    • Manuale
    Nel primo caso si formatta l'intero disco e CB ne entrerà in possesso. E' l'opzione che ho scelto per la installazione su macchina virtuale, eseguita per fornire le immagini di questa guida/recensione. Per chi avesse il disco già partizionato - come nel mio caso su macchina reale - si sceglie l'ultima voce.

    Partizionamento dei dischi
    Partizionamento dei dischi

    Cliccate su "Continua"
    7.1 Definizione del disco da occupare. Se si conferma la scelta, i dati contenuti in esso verranno irrimediabilmente cancellati

    Definizione del disco da occupare
    Definizione del disco da occupare

    Cliccate su "Continua"
  8. Collocazione dei file di sistema - E' possibile scegliere se produrre una partizione /home separata, oppure se produrre partizioni separate per diverse directory utili al sistema, oppure se allocare tutti i file di sistema in una unica partizione (scelta ideale per utenti principianti).

    Collocazione dei file di sistema
    Collocazione dei file di sistema

    Cliccate su "Continua"
  9. Schermata riassuntiva - Qui potete controllare che tutto sia a posto. Se avete dei dubbi, potete annullare le modifiche oppure terminare la procedura e procedere alla installazione (opzione predefinita)

    Schermata riassuntiva
    Schermata riassuntiva

    Cliccate su "Continua"
    9.1 Schermata di conferma - Qui potete ricontrollare tutto ed è l'ultima chance. Selezionate "Si" se tutto è a posto e poi cliccate su "Continua"

    Schermata di conferma
    Schermata di conferma

  10. Installazione! - Il sistema quindi viene installato e l'intera operazione dura non più di 10 minuti, a seconda dell'hardware posseduto.

    Installazione!
    Installazione!

    Attendete con pazienza!
  11. Bootloader - Al termine della installazione del sistema, avviene la installazione del bootloader ed è necessario stabilire dove inserirlo.

    Bootloader
    Bootloader

    Predefinitamente viene scelto il MBR collocato sull'hard disk. E' una scelta preferibile in ogni occasione, a meno che non si abbiano specifiche necessità e che si sappia cosa fare.


  12. Installazione terminata - Con successo l'installazione è conclusa. Cliccate su "Continua", rimuovete il CD dal lettore e godetevi il nuovo CrunchBang Statler

    Installazione terminata

    Installazione terminata

2.1 Installazione abbinata a Windows®

Ora affronteremo l'installazione di CrunchBang in un computer con preinstallato un altro sistema operativo (Windows® o Linux/BSD/Solaris). Prima di iniziare ci sono i consigli e le avvertenze:

  1. Effettuate tutto il back up dei dati che si vogliono conservare e delle impostazioni. Il rischio di una installazione è la totale perdita di tutto il contenuto di tutto l'hard disk!
  2. Effettuate una deframmentazione del disco (se è installato Windows®)
Come regola fondamentale e per evitare problemi con i sistemi installati, PRIMA si installa Windows e POI si installa CrunchBang. Il boot loader di Windows vede solo Windows®! Quello di CrunchBang vede anche Windows.

2.1.1 Fasi preliminari

  1. Avviate CrunchBang in seduta live
  2. Arrivati alla scrivania, ispezionate il sistema operativo.
  3. Controllate che ci siano gli strumenti che vi servono e che l'hardware sia opportunamente riconosciuto e funzionante

2.1.2 Partizionamento

  1. Avviate GParted come descritto dianzi.
  2. Se è presente già una partizione vuota di almeno 5GB, passare al punto successivo. Se non è presente una partizione vuota, occorre crearla.
    1. Cliccate con il sinistro sulla partizione da ridimensionare per selezionarla
    2. Cliccate su essa con il destro e poi sulla voce "Resize/Move" del menu contestuale.
    3. Cliccate sulla freccia destra dell'immagine e trascinatela verso sinistra e controllate che nella finestra siglata "Free Space Following" ci sia un numero intorno a 5000 (MB). Cliccate sul pulsante "Resize/Move"
  3. Sulla parte libera appena creata, cliccate con il destro e scegliete "New"
  4. Viene mostrata una finestra con un rettangolo con due frecce ai lati. Dovete creare la partizione di swap (di condivisione o di transito dati)
  5. Ridimensionate tale parte libera fino a che ammonti a 1GB (1000 MB) nella finestra "New Size" e cliccate su "Resize/Move"
  6. Nello spazio libero rimasto cliccate con il destro e poi nuovamente su "New" (che è la partizione di CrunchBang). Lasciate le dimensioni che vi vengono indicate. Clicca su "Resize/Move"
  7. Ora GParted è pronto per effettuare le operazioni di partizionamento, quindi cliccate sul pulsante "Apply" nella barra dei pulsanti. Attendete che tutto sia completo (possono essere necessari svariati minuti; andate a prendere un caffè), ricordatevi la sigla della partizione per DL (sda3 o simile) e chiudete GParted.
  8. Riavviate il sistema in modo che l'installer sia in grado di leggere la nuova tabella delle partizioni
  9. Proseguite con la installazione come descritto dianzi, ricordando quale deve essere la partizione dove installare CrunchBang.

Predefinitamente GRUB, nella versione 1.98, imposta CrunchBang come sistema predefinito per il boot (avvio) e Windows®, o altro sistema, come seconda scelta.

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto