Salta il menu
*Guida openSUSE 11.3 - Aspetto

< Home >

Aspetto

In questa sezione delle Impostazioni di Sistema si procede alla configurazione dell'aspetto del sistema stesso, dal punto di vista estetico. Questa sezione è suddivisa in diverse sottosezioni, che andremo ad analizzare.

1. Aspetto

Questa finestra permette di applicare le proprie configurazioni all'aspetto vero e proprio del sistema. La schermata è divisa in sette sezioni:
  • Stile - Qui è dove è possibile scegliere lo stile di visualizzazione delle finestre delle applicazioni. Il tema predefinito è Oxygen, ma ne sono disponibili altri, elencati nel menu a tendina, accanto alla parola "Stile". Ogni stile scelto può a sua volta essere configurato personalmente.
    Nella scheda "Spazio di lavoro" si può cambiare lo sfondo della deskbar. Oltre ai tre disponibili, se ne possono scaricare di nuovi, da servizi online.
    Nella scheda "Risoluzione fine" è possibile stabilire gli effetti grafici a seconda delle necessità e delle dotazioni hardware.

    *

  • Colori - Qui è dove è possibile modificare il set di colori per i più svariati ambiti del sistema. Le scelte e le opzioni sono di tale vastità che l'elencazione sarebbe lunga e noiosa. È raccomandato effettuare delle prove per trovare il proprio equilibrio cromatico. Ogni opzione può essere riveduta ed al termine occorre applicare le variazioni per vederle operative.

    *

  • Icone - Qui è dove si possono modificare le icone di KDE e delle applicazioni ad essa relative. Sono preinstallati tre temi, di cui Oxygen è il predefinito, ma se ne possono scaricare anche altri online, cliccando sul pulsante "Prendi nuovi temi". Nella scheda "Avanzate" è possibile definire opzioni specifiche per specifiche necessità.

    *

  • Caratteri - Questa è la sezione dove si definiscono le caratteristiche dei caratteri applicati a varie aree delle finestre e dei loro contenuti. Basta cliccare sui pulsanti relativi a specifiche aree ed effettuare la scelta più gradita. In questa finestra è possibile anche stabilire le caratteristiche di visualizzazione anche in base allo schermo del computer e definire l'adeguato DPI.

    *

  • Finestre - Qui è dove si definiscono le caratteristiche estetiche delle finestre delle applicazioni, attraverso la scelta del tema preferito, l'abilitazione delle animazioni, dell'ombreggiatura, del bagliore e di altre opzioni. È possibile abilitare/disabilitare il raggruppamento delle finestre della stessa applicazione, selezionando le apposite opzioni.
    Nella scheda "Pulsanti" è possibile definire la visualizzazione dei suggerimenti applicati ai pulsanti delle finestre, oppure di definire posizioni personalizzate dei medesimi.

    *

  • Schermata d'accesso - Qui è dove si definisce il tema della schermata di avvio del sistema, con relativa barra di caricamento. È possibile scaricarne altri dai siti dedicati e installarli.

    *

  • Stili e caratteri GTK - Qui è dove si definiscono le caratteristiche estetiche delle applicazioni GTK, favorendo la loro integrazione all'interno dell'ambiente KDE. Occorre effettuare dei test per definire le opportune scelte. In genere l'integrazione di queste applicazioni è sempre molto alta.

    *

  • Faccine - Qui è dove si definiscono le emoticon da applicare a particolari funzioni e azioni di KDE. Oltre alle faccine disponibili, se ne possono scaricare ed installare di nuove.

    *

Per poter rendere esecutive le eventuali modifiche apportate, è necessario cliccare sul pulsante "Applica".

2. Comportamento delle finestre

Questa finestra permette di configurare il comportamento delle finestre delle applicazioni. Sono previste tre sottosezioni.
  • Naviga tra le finestre - Qui si stabilisce come debbano essere mostrate le finestre nella deskbar (Tra parentesi le opzioni predefinite). È possibile definire di quale desktop debbano essere mostrate (Desktop corrente), specie se si fa un ampio uso del desktop multiplo, come debbano essere ordinate (Usate di recente), come debbano essere collocate (a scambio finestre a caselle), se debba essere evidenziata la finestra attiva (selezionata) e quali debbano essere le chiavi da tastiera per navigare tra le finestre (Alt+Tab per procedere in avanti e Alt+Shift+Tab indietro).

    *

  • Comportamento delle finestre - Qui è dove si stabilisce il comportamento delle finestre delle applicazioni in relazione al Focus (Cliccare per ottenere il focus).
    Nella scheda "Azioni sulla barra del titolo", si stabilisce come debba comportarsi la finestra quando viene fatto il doppio click sulla barra del titolo (Massimizza). Si definisce cosa debba accadere quando all'interno della stessa finestra, munita di schede multiple, si agisca con la rotellina del mouse (Passa alla scheda della finestra destra/sinistra). Sono previste anche altre opzioni, da tasto destro/sinistro del mouse, quando questo si trovi sulla cornice della finestra. È importante effettuare delle prove prima di decidere per il meglio.
    Nella scheda "Spostamento" si definisce cosa debba mostrare la finestra, mentre viene spostata o ridimensionata (Mostra il contenuto). È anche possibile stabilire la dimensione dell'area in cui la finestra viene agganciata per iniziare il ridimensionamento (10 pixel).

    *

  • Specifiche per la finestra - Qui si impostano particolari azioni personalizzate, riguardanti le finestre delle applicazioni.

    *

Per poter rendere esecutive le eventuali modifiche apportate, è necessario cliccare sul pulsante "Applica".

3. Desktop

In questa sezione si definiscono scelte estetiche e di comportamento del desktop, anche in relazione all'hardware posseduto (scheda grafica) ed alle esigenze dell'utente. Sono previste sei sottosezioni.
  • Effetti del desktop - Qui è dove si possono abilitare gli effetti magici del desktop, tipici di Compiz. Se si è in possesso di una scheda grafica con accelerazione, è possibile applicare questi effetti. La restante parte della finestra, mette a disposizione dell'utente, le opzioni più varie.

    *

  • Desktop Multipli - In questa sezione è possibile stabilire il numero di desktop da impiegare per il proprio lavoro. Predefinitamente ne sono abilitati due, ai quali è possibile anche dare un nome (cliccando nel relativo campo di immissione. Nella scheda "Scambio" è possibile definire la modalità e l'effetto grafico di scambio dei desktop abilitati.

    *

  • Lati dello schermo - Qui è dove è possibile definire le azioni da intraprendere quando il puntatore del mouse raggiunge i lati e/o gli angoli dello schermo. Predefinitamente è configurato l'angolo superiore sinistro dello schermo, per il quale è prevista l'azione di presentazione delle finestre di tutti i desktop. Molto utile è configurare gli angoli affinchè mostrino il desktop. Per farlo basta cliccare sull'angolo destro e/o sinistro dello schermo raffigurato nella finestra e, nel menù contestuale che compare, cliccare sul bottone "Mostra desktop".

    *

  • Salvaschermo - Qui è dove vengono impostate le caratteristiche del salvaschermo, sia nei suoi contenuti grafici, che nelle definizioni cronologiche e delle azioni da compiere al suo avvio o chiusura. I salvaschermo disponibili sono molti, alcuni anche con qualche utilità. È anche possibile definire se per terminare il salvaschermo, sia necessaria la password, in modo da proteggere il proprio lavoro da parte di intrusi.

    *

  • Segnale di avvio delle applicazioni - Qui è dove si stabilisce l'azione del cursore quando venga avviata una applicazione. Tipico di KDE è il cursore rimbalzante in attesa che l'applicazione termini il suo caricamento. Tuttavia è possibile stabilire alche il semplice lampeggiamento o altro.
    È anche possibile abilitare la notifica nell'area delle applicazioni.

    *

  • Spazio di lavoro - Qui è dove si definiscono le opzioni dell'area di lavoro, che potete vedere nella figura sottostante:

    *

    *

4. Notifiche

Questa sezione permette di configurare le modalità di notifica di eventi del desktop. Si compone di due sottosezioni.
  • Notifica di sistema - Qui è dove si possono impostare le notifiche di sistema e delle applicazioni, in modo che compaiano nella deskbar al momento della funzione/azione che le richiama. In questa schermata è possibile impostare le notifiche su diverse applicazioni e su molte funzioni di KDE.

    *

  • Campanella di sistema - In questa scheda è possibile definire la notifica sonora con l'uso della campanella di sistema al posto degli avvisi di sistema.

    *

*

Suggerimento utile

Forse potrebbero interessarti anche questi argomenti:
  1. Rete e Connettività
  2. Amministrazione del Computer
  3. Personale

Precedente | Indice | Successiva

Torna in alto