*Linux Guide

Mint 12 Tips & Tricks

Articolo originale
di bimsebasse

Questi tips sono per - e provati in - MGSE, la sessione abilitata di default in Linux Mint 12. Potete usare questi trucchetti in altre distro e in altri ambienti a vostro unico rischio.
E' possibile che non funzionino in MATE o in Gnome Classic.
Tutti i tips sono stati provati sulla macchina dell'autore, che non garantisce che funzionino sulla vostra.
L'uso di questi trucchi richiede l'uso del Terminale nella maggior parte di essi.

Indice
  1. Sistema
  2. Gnome Shell
  3. Applicazioni
  4. Temi e Aspetto

1. Sistema

1.1 Ripristinare servizi e programmi nelle Applicazioni d'avvio
Vi sarete accorti che la finestra delle Applicazioni d'avvio è piuttosto vuota e questo è dato dal fatto che molte voci sono state nascoste predefinitamente. Per far ricomparire tutto, copia/incollate quanto segue in un Terminale:

sudo sed -i 's/NoDisplay=true/NoDisplay=false/g' /etc/xdg/autostart/*.desktop

Prima:

Image

Dopo:

Image

Se la voce "GNOME Login Sound" non è presente nella vostra lista (e la volete), provate ad aprire "libcanberra-login-sound.desktop" come root:

gksu gedit /usr/share/gnome/autostart/libcanberra-login-sound.desktop

... e cambiate manualmente "NoDisplay=true" in "NoDisplay=false".
1.2 Creare lanciatori sul desktop
Di default in Mint 12 potete creare una nuova cartella o un nuovo file sul desktop, dal menù contestuale che si apre con il tasto destro, ma non potete creare un lanciatore di applicazione. Per avere questa opzione, aprite gedit, incollate le seguenti righe nel documento

gnome-desktop-item-edit ~/Desktop/ --create-new

... e salvate come "Crea un nuovo lanciatore" nella directory ~/.gnome2/nautilus-scripts/, come mostrato:

Image

Cliccate con il destro sul file e nella scheda "Permessi" assicuratevi che sia selezionata la voce "Consenti l'esecuzione del file come programma".
Fatto. Ora potete cliccare con il destro sul desktop e scegliere la voce "Crea un nuovo lanciatore" nella voce Scripts:

Image

Create un lanciatore, ad esempio per Firefox

Image

Fatto:

Image

1.3 Ripristinare lo screensaver
L'hardware moderno ha reso il salvaschermo, una soluzione obsoleta e in Gnome 3 non è più incluso di default - dovreste installare xscreensaver se lo volete comunque:

sudo apt-get remove gnome-screensaver

sudo apt-get install xscreensaver xscreensaver-gl-extra xscreensaver-data-extra

Se volete avviarlo automaticamente, aggiungete una voce alle Applicazioni d'avvio, come mostrato sotto:

Image

1.4 Configurare i pulsanti delle finestre
Se preferite i pulsanti alla sinistra (come in Ubuntu e Mac):

Image

gconftool-2 -s -t string /desktop/gnome/shell/windows/button_layout "close,maximize,minimize:"

O il solo pulsante di chiusura come di default in Gnome Shell:

Image

gconftool-2 -s -t string /desktop/gnome/shell/windows/button_layout ":close"

Come la vecchia scuola, con il pulsante del menù alla sinistra:

Image

gconftool-2 -s -t string /desktop/gnome/shell/windows/button_layout "menu:minimize,maximize,close"

Per tornare al layout tipico di Linux Mint:

Image

gconftool-2 -s -t string /desktop/gnome/shell/windows/button_layout ":minimize,maximize,close"

Ricaricate la shell per vedre i cambiamenti (premete ALT+F2, digitate r e premete INVIO).
1.5 Disabilitare l'opzione Guest session nella schermata di login
Aprite "lightdm.config" come root:

gksu gedit /etc/lightdm/lightdm.conf

Aggiungete "allow-guest=false" alla fine del file in modo che sia simile a questo:

greeter-session=unity-greeter user-session=gnome-shell allow-guest=false
Avrà effetto dopo un riavvio del sistema.
1.6 Login automatico alla vostra sessione
Aprite Impostazioni di sistema e cercate "Account utente" - sbloccatelo nell'angolo superiore destro e passate al login automatico.

Image

1.7 Configurazione energetica avanzata
Le configurazioni energetiche di Gnome 3 sono minime e per poter applicare configurazioni più spinte, dovrete installare "dconf Editor" e modificare manualmente delle stringhe:

sudo apt-get install dconf-tools

Lanciate "dconf Editor" e andate in:

org/gnome/settings-daemon/plugins/power

Image

1.8 Icone doppie?
Si verifica questo fenomeno quando si avvia la sessione MATE e poi si torna in Gnome Shell. Molte applicazioni hanno il tema Mint X e quello ereditato da Gnome. Per evitare ciò, installate il programma (non più incluso per ragioni imprecisate) "Main Menu" (ossia alacarte):

sudo apt-get install alacarte

e rimuovetele. Fate molta attenzione a quello che rimuovete.

Image

Come metodo alternativo, alcuni utenti hanno avuto maggior successo disinstallando il pacchetto "menu-xdg". Usate questo metodo se il precedente non funziona.
1.9 Rimuovere le icone di MATE dai menù di Gnome Shell
Usando alacarte, nascondete facilmente le icone fuori posto di MATE (la macchina rossa con il cofano aperto "Editor della configurazione", "Registratore di suoni" e "Regolazione volume) dal vostro menù di Gnome Shell, deselezionandole nella categoria "Strumenti di sistema" e "Audio e Video" - non deselezionate l'icona quadrata "Registratore suoni".

Image

Potete fare quasto manualmente andando in ~/.local/share/applications/ e cancellando i file .desktop, con prefisso "mate".
1.10 Rimuovere del tutto MATE
Se per voi ogni MB di spazio è importante e non volete usare MATE, può essere espulso con il seguente comando:

sudo apt-get remove caja gir1.2-mate-menus libcaja-extension libmatedesktop libmatekbd libmateweather mate-backgrounds mate-conf-editor mate-control-center mate-desktop mate-doc-utils mate-file-manager mate-media mate-menus mate-notification-daemon mate-panel mate-polkit mate-session-manager mate-settings-daemon mate-terminal menu-xdg mint-artwork-mate mintmenu python-mate-desktop python-mate-menu

Non dovrebbe portare alcuna conseguenza al sistema.
1.11 Disabilitare bluetooth all'avvio
Aprite il file rc.local come root:

gksu gedit /etc/rc.local

Aggiungete la riga "rfkill block bluetooth" sopra la riga "exit 0", in questo modo:

rfkill block bluetooth exit 0
Salvate e uscite.
1.12 Configurare il montaggio automatico dei dischi
Di default, quando inserite un dispositivo USB o un disco esterno, nautilus apre una finestra E una notifica che vi chiede se volete che Nautilus apra una finestra.

Image

Se questo vi irrita, ci sono alcune opzioni.
Aprire la sola notifica.
Installate "dconf Editor":

sudo apt-get install dconf-tools

Quindi lanciate "dconf Editor", andate su

org/gnome/desktop/media-handling

e deselezionate "automount" come illustrato qui sotto:

Image

Nessuna notifica e nessuna finestra. Trovate "Dispositivi rimovibili" nel menù "Impostazioni di sistema", selezionate "Non chiedere o avviare programmi all'inserimento di supporti". Icona dei dispositivi rimovibili nella Barra superiore:

Image

Una piccola estensione che aggiunge una piccola icona dei dispositivi rimovibili alla Barra superiore, quando ne inserite uno, e dalla quale potete scegliere se aprire una finestra di Nautilus o espellerlo. Prendete questa estensione dal sito Gnome extensions (ricordate che il sito funziona solo con Firefox).
1.13 Ridurre persistentemente la luminosità dello schermo del laptop
Potete cambiare la luminosità dello schermo nella finestra Configurazione schermo, ma non sarà persistente, dovrete ripetere l'operazione ogni volta che accendete il vostro laptop.
Prima di tutto dovete trovare quale sia la "luminosità massima" nel vostro sistema. Andate in "/sys/class/backlight/" ed in una sottocartella (ad esempio "acpi_video0") trovate il file "max_brightness" e prendete nota del numero racchiuso in essa - questo è il valore numerico della vostra massima luminosità. Quindi create uno script di avvio per ridurre la luminosità:

gedit ~/.lowerbrightness.sh

... ed inserite in esso quanto segue:
#!/bin/sh
#change brightness setting on startup or resume
pkexec /usr/lib/gnome-settings-daemon/gsd-backlight-helper --set-brightness 8
... MA! ma sostituite l'ultimo numero con il vostro. Potete dimezzare il vostro numero per avere il 50% della luminosità (se il massimo è 100, potete inserire 50). Se volete il 75%, regolatevi di conseguenza. Salvate e uscite. Cliccate con il destro sul vostro file ".lowerbrightness.sh" (che dovrebbe essere nascosto e per renderlo visibile premete i tasti Ctrl+h per vederlo nella vostra directory /home), selezionate "Proprietà" e nella scheda dei permessi, selezionate l'opzione "Consenti l'esecuzione come programma" - è importante altrimenti non funzionerà. Infine, avviate il seguente comando (sostituendo USERNAME con il vostro nome):

gsettings set org.gnome.settings-daemon.peripherals.input-devices hotplug-command "/home/USERNAME/.lowerbrightness.sh"

Tutto fatto, la luminosità e persistente.
1.14 Non vi piace Mint 12?

Se il nuovo desktop Gnome 3 è frustrante per voi, considerate l'opportunità di loggarvi in MATE. MATE è un fork di Gnome 2, funziona e somiglia a al vecchio desktop Gnome 2. Sebbene sia ancora un progetto giovane, mostra di avere ampi margini di crescita.
Alla schermata di login, cliccate sull'icona a ruota dentata e scegliete MATE, inserite la password e premete INVIO.
Breve video dimostrativo:
http://www.youtube.com/watch?v=tNEB-fXBhoc

2. Gnome Shell

2.1 Sfogliate_le_estensioni_ufficiali_di_Gnome
Il sito lungamente atteso con le estensioni è operativo, sebbene in fase alpha. Questo è il posto dal quale potrete effettuare le vostre personalizzazioni e potenziare il vostro setup della shell, in un modo del tutto simile a quello impiegato per le estensioni di Firefox: GNOME Shell Extensions.
Il sito, come detto è ancora in fase alpha e funziona solo con Firefox. Le prove effettuate mostrano un perfetto funzionamento, ma non viene mostrata alcuna barra di progressione. Ricordatevi di riavviare la shell dopo la installazione (ALT+F2 → r → INVIO).
2.2 Rinunciare al pannello inferiore
Disabilitate semplicemente l'estensione del pannello inferiore, usando "Impostazioni avanzate", nella categoria "Shell". Questo sposterà il Mint menu e le finestre minimizzate nel pannello superiore. Se volete che anche queste scompaiano, disabilitate l'estensione del menù e dell'elenco delle finestre.
2.3 Cambiare l'immagine del pulsante per accedere alla panoramica
Aprite il file gnome-shell.css come root:

gksu gedit /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/gnome-shell.css

Per rimpiazzare il simbolo dell'infinito con la parola "Attività", trovate le sezioni indicate, nel file e inserite "//" davanti alle righe come mostrato.

/* Replaces the activities text with a custom image. Height and width should use the same size as the image file. */ // #panelActivities { border: none; background-image: url("start1.png"); background-position: 0 0; width: 58px; height: 24px; color: rgba(0,0,0,0.0); } // #panelActivities:hover { transition-duration: 300; background-image: url("start2.png"); background-gradient-direction: vertical; background-gradient-start: rgba(140,200,255,0.0); background-gradient-end: rgba(61,149,231,0.0); box-shadow: inset 0px 0px 1px 1px rgba(255,255,255,0.0); } // #panelActivities:active, // #panelActivities:overview { background-image: url("start1.png"); background-gradient-direction: vertical; background-gradient-start: rgba(140,200,255,0.0); background-gradient-end: rgba(61,149,231,0.0); box-shadow: inset 0px 0px 1px 1px rgba(255,255,255,0.0); }
Per rimpiazzare con un altra immagine, rinominate semplicemente "start1.png" e "start2.png" nella cartella /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/ in oldstart1.png e oldstart2.png, quindi sostituiteli con le vostre immagini dal nome start1.png e start2.png.
2.4 Ridurre lo spazio tra le icone dell'area di notifica
Per diminuire lo spazio fra le icone del pannello superiore, aprite il file css come root:

gksu gedit /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/gnome-shell.css

Trovate la riga "natural-hpadding" e configuratela a "6px" invece di "12px", in questo modo:

.panel-button { -natural-hpadding: 6px; -minimum-hpadding: 6px;
In questo modo il menù di stato viene spinto attaccato al bordo del pannello, quini portate il valore del bordo destro del pannello a 6px invece di 0px, in questo modo:

#panel { border: 1px solid rgba(255,255,255,0.2); border-top: 0px; border-left: 0px; border-right: 6px; border-radius: 0px;
Prima:

Image

Dopo:

Image

2.5 Disattivare l'angolo attivo superiore sinistro
Se questa caratteristica non vi piace (dato che ci sono altri due modi per raggiungere la panoramica), disabilitatela aprendo il file layout.js come root:

gksu gedit /usr/share/gnome-shell/js/ui/layout.js

E cambiate "reactive: true" in "reactive: false" come illustrato:

this._corner = new Clutter.Rectangle({ name: 'hot-corner', width: 1, height: 1, opacity: 0, reactive: false })
2.6 Cambiare le dimensioni delle icone nella griglia panoramica
Aprite il file gnome-shell.css come root (o il file .css del vostro tema usato):

gksu gedit /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/gnome-shell.css

Trovate questa sezione:

/* Apps */ .icon-grid { spacing: 16px; -shell-grid-item-size: 118px; /* was 118px */ } .contact-grid { spacing: 16px; -shell-grid-item-size: 272px; /* 2 * -shell-grid-item-size + spacing (was 272px) */ } .icon-grid .overview-icon { icon-size: 64px; }
E cambiate "-shell-grid-item-size: 118px" e "icon-size: 64px" a qualsiasi valore vogliate. Questa è la visione di default:

Image

E questo con "-shell-grid-item-size: 64px" e "icon-size: 48px":

Image

2.7 Nome completo delle applicazioni nella griglia panoramica
Le etichette delle applicazioni applicate alle icone nella griglia panoramica, sono fatte di una sola riga e spesso il nome delle applicazioni sono tagliati:

Image

L'unico modo conosciuto per rimediare a ciò è di ingrandire le icone, in modo che ci sia più spazio per il nome. Aprite il file gnome-shell.css come root (o il .css del tema da voi usato):

gksu gedit /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/gnome-shell.css

Trovate quanto segue e modificate "shell-grid-item-size" (che deve quindi essere più ampio di quanto offerto);

.icon-grid { spacing: 16px; -shell-grid-item-size: 160px; /* was 118px */ }
E cambiate icon-size a 128px:

.icon-grid .overview-icon { icon-size: 128px; /* was 64px */ }
Risultato (su schermo 1366x768):

Image

2.8 Pulsante delle attività accanto al Mint menu
Se avete disabilitato il pannello inferiore e avete ugualmente l'estensione del Mint menu, il pulsante delle attività viene spostato alla estrema destra del pannello:

Image

Se lo volete ugualmente accanto al menù, aprite il file extension.js del Mint menu come root:

gksu gedit /usr/share/gnome-shell/extensions/menu@linuxmint.com/extension.js

E commentato le righe che vengono mostrate nell'esempio:

/* if (!bottomPosition) { // Move Activities button to the right and change its label Main.panel._leftBox.remove_actor(activitiesButton.actor); Main.panel._rightBox.insert_actor(activitiesButton.actor, Main.panel._rightBox.get_children().length); activitiesButton._label.set_text("-"); } */
Risultato:

Image

2.9 Cambiate la dimensione dei font nel Mint Menu
Aprite il foglio di stile dell'estensione menu come root:

gksu gedit /usr/share/gnome-shell/extensions/menu@linuxmint.com/stylesheet.css

Trovate quanto segue:

.category-button { padding-top: 7px; padding-left: 7px; padding-right: 7px; padding-bottom: 7px; font-size: 16px; /* new line */ font-weight: normal; } .category-button-selected { padding-top: 7px padding-left: 7px; padding-right: 7px; padding-bottom: 7px; color: white; background-gradient-direction: vertical; background-gradient-start: rgba(255,255,255,0.2); background-gradient-end: rgba(255,255,255,0.08); box-shadow: inset 0px 0px 1px 1px rgba(255,255,255,0.06); border-radius: 4px; font-size: 16px; /* new line */ }
Ed aggiungete le stesse due righe che ho aggiunto per avere questo risultato:

Image

16px è solo un esempio, ma voi potete inserire un altro valore.
2.10 Nascondere permanentemente la barra di notitifica inferiore
Aprite il file del tema gnome-shell.css come root (o il .css per qualunque tema usiate):

gksu gedit /usr/share/themes/Mint-Z/gnome-shell/gnome-shell.css

Trovate quanto segue:

/* Message Tray */ #message-tray { background-gradient-direction: vertical; background-gradient-start: rgba(0,0,0,0.1); background-gradient-end: rgba(0,0,0,0.4); border: 1px solid rgba(255,255,255,0.2); border-radius: 0px; border-bottom: 0px; border-left: 0px; border-right: 0px; color: white; height: 0px; /* was 36px */
... e cambiate "height" a 0px come mostrato. Ricaricate la shell (Alt+F2 → r → INVIO) - nessuna notifica inferiore.

Se con 0px non dovesse funzionare, provate con 1px.

2.11 Disabilitare il ridimensionamento delle finestre ("Aero snap")
Ovvero evitare che spostando la finestra al bordo superiore, questa venga massimizzata automaticamente, o che trascinando la finestra ai bordi destro o sinistro, questa venga dimezzata. Lanciate l'"Editor delle configurazioni" (gconf-editor), e spostatevi in desktop/gnome/shell/windows e deselezionate "edge_tiling"

Image

2.12 Disabilitare l'icona Mostra il desktop dal pannello
Aprite la finestra delle estensioni extension.js come root:

gksu gedit /usr/share/gnome-shell/extensions/windowlist@linuxmint.com/extension.js

Trovate questa riga e commentate la seconda riga come mostrato nell'esempio (con due slashes):

// Create a show desktop button // Main.panel._leftBox.add(button.actor, { x_fill: true, y_fill: true });
Ricaricate la shell (Alt+F2 → r → INVIO) per vedere la modifica.
2.13 Orologio al centro del pannello
Questo è il posto dove si trova l'orologio in Gnome Shell. In Mint l'estensione delle notifiche sposta l'orologio a destra, in funzione di liberare spazio per l'area di notifica verso sinistra. Per far si che l'orologio torni al centro, dovrete disabilitare l'estensione di notifica o modificare il file extension.js, in questo modo:

gksu gedit /usr/share/gnome-shell/extensions/notifications@linuxmint.com/extension.js

e in esso fate quanto segue:

/* Move Clock to the right */ // let _children = Main.panel._rightBox.get_children(); // Main.panel._centerBox.remove_actor(clock.actor); // Main.panel._rightBox.insert_actor(clock.actor, _children.length-1);
... commentate le tre linee con tre slashes come nell'esempio. Riavviate la shell (Alt+F2 → r → INVIO) e l'orologio è al centro.
2.14 MGSE con il pannello inferiore di MATE
Se disabilitate l'estensione MGSE ("Menu extension" + "Bottom panel extension" + "Window list extension") e aggiungete "mate-panel" alle applicazioni di avvio (vedi qui per aggiungere una applicazione d'avvio), avrete il pannello di MATE con il vecchio e ottimo menù di Mint al posto del suo fac-simile MSGE, all'interno della sessione Gnome Shell:

Image

Dato che i temi e le estensioni sono in Mint PPA, questi verranno aggiornato occasionalmente e qualsiasi cambiamento che applicherete a temi/estensioni, verranno sovrascritti ogni volta. Per rimediare a ciò è bene copiare le cartelle temi/estensioni e usare le copie per la vostra correzione. Non vi garantisce gli aggiornamenti, ma vi permette di evitare di perdere le vostre scelte.

3. Applicazioni

3.1 Installare Ubuntu One
Aggiungere la PPA Ubuntu One stable:

sudo add-apt-repository ppa:ubuntuone/stable

Ora prima di fare qualsiasi cosa, assicuratevi che l'infame bug di Mint che cambia gli indirizzi dei PPA, non abbia rovinato tutto, aprendo il file .list come root:

gksu gedit /etc/apt/sources.list.d/ubuntuone-stable-oneiric.list

entrambe le righe devono finire in ..."/ubuntu lucid main", NON in ..."/ubuntu oneiric main". Modificate il file se necessario. Salvate ed uscite.
Tornate al Terminale:

sudo apt-get update && sudo apt-get install ubuntuone-control-panel-gtk ubuntuone-client

Fatto. Lanciate Ubuntu One e fate il login.

Image

3.2 Installare USC (Ubuntu Software Center)
C'era un tempo in cui il Software Manager di Mint poteva essere superiore all'Ubuntu Software Center - con l'uscita di USC 5, il Software Manager ora sembra una versione retrodatata del fratello maggiore della controparte. Ad esempio è possibile vedere facilmente le PPA installate e quelle disponibili, tra le altre funzioni basiche.L'installazione di USC richiede comunque l'installazione di 50 MB di dipendenze.

sudo apt-get install software-center

3.3 Gestire le configurazioni di grub con Grub Customizer
Lo "Startup Manager" di Ubuntu è al limite dell'inutilità e in Mint 12 è stato abbandonato, ma questo lascia Mint 12 senza uno strumento grafico di modifica del Grub. Il miglior grub manager disponibile è Grub Customizer:

sudo add-apt-repository ppa:danielrichter2007/grub-customizer

sudo apt-get update && sudo apt-get install grub-customizer

Image

Con esso potete facilmente scegliere quali voci debbano apparire nel menù di grub, rinominarle, configurare il timeout, configurare il boot predefinito, configurare i parametri del kernel, cambiare il testo, il colore di sfondo e altro.
3.4 Perdere peso con Bleachbit

sudo apt-get install bleachbit

Bleachbit è come CCleaner per Windows®. Si possono perdere diverse centiniai di MB di dati inutili (Attenzione! Assicuratevi che "free disk space" sia deselezionato, dato che liberare spazio richiede molto, molto, molto tempo). La pulizia illustrata in figura richiede meno di 30 secondi.

Image

3.5 Jupiter per risparmiare i laptops
Molti utenti hanno sperimentato di recente, un eccessivo consumo di energia da parte del sistema Linux nei laptop. E' possibile rimediare a ciò installando l'applet del gestore energetico Jupiter. Per installarla:

sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/jupiter

sudo apt-get update && sudo apt-get install jupiter

Viene piazzata una icona sul pannello da cui potete facilmente configurare il quadro energetico del vostro laptop:

Image

Se usate la modalità "Power Saver" di default, ricordate di cambiare le configurazioni ad almeno "High Performance" prima di riprodurre film o giocare con giochi ad alte prestazioni grafiche.

4. Temi e Aspetto

4.1 Come installare temi delle finestre
Due grandi risorse web per temi delle finestre GTK3: Deviantart e gnome-look.org
Ad esempio, installate GnomishDark window theme: Scaricate la cartella compressa e decomprimetela. Click destro sulla cartella estratta e selezionate "Apri come amministratore". Nella nuova finestra di root di nautilus, premete F3 per avere un altro pannello. Nel pannello recatevi in usr/share/themes/, nell'altro pannello, rimanete nella directory di download. Trascinate la caretlla di tema appena estratta in /usr/share/themes/:

Image

Quindi lanciate "Impostazioni avanzate" e configurate "GTK+ theme" e "Window theme" su GnomishDark:

Image

Ricaricate la shell in modo che il tema sia correttamente piazzato (Alt+F2 → r → INVIO). Alcuni temi dispongono di uno script di installazione e alcuni li potete installare attraverso una PPA.

I vostri temi devono essere perfettamente compatibili con la vostra attuale versione di Gnome shell. La maggior parte dei temi finestra sono stati fatti per Gnome 3 versione 3.0, non per la 3.2 e potrebbero avere difetti con Gnome 3.2 (la versione attuale in Mint 12).

4.2 Come installare temi delle_icone
Due grandi risorse web per i temi delle icone sono (come sopra): Deviantart e gnome-look.org.
La maggior parte dei temi per icone per Linux, dispongono degli scripts di installazione o hanno una repository dedicata che potete aggiungere. Il tema più probabilmente conosciuto e apprezzato, "Faenza", può essere installato come repository:

sudo add-apt-repository ppa:tiheum/equinox

sudo apt-get update && sudo apt-get install faenza-icon-theme

Un altro tema molto popolare, "Awoken", può essere installato nello stesso modo:

sudo add-apt-repository ppa:alecive/antigone

sudo apt-get update && sudo apt-get install awoken-icon-theme

Una volta installati, potrete selezionare il vostro tema delle icone in "Impostazioni avanzate", nella scheda "Tema":

Image

I temi delle icone che non dispongono di un loro script di installazione o di una PPA, potete installarli nel modo illustrato in precedenza, ad eccezione del fatto che la cartella delle icone scaricate, deve essere spostata in /usr/share/icons/" invece che in /usr/share/themes.
4.3 Come installare temi di Gnome Shell
Le stesse risorse elencate in precedenza, sono importanti per poter modificare il tema di Gnome 3 Shell.
Scaricate ed estraete il tema in /usr/share/themes/ e selezionatelo in "Impostazioni avanzate":

Image

"Minty" è un tema di shell scuro, molto raccomandabile, progettato per Mint e adattato per funzionare bene con MGSE. Può essere visionato qui ed installato in questo modo:

sudo apt-add-repository ppa:satyajit-happy/themes

sudo apt-get update && sudo apt-get install gnome-shell-theme-minty

4.4 Cambiare lo sfondo della login screen
Aprite "unity-greeter.conf" da root:

gksu gedit /etc/lightdm/unity-greeter.conf

Trovate la riga "background=/usr/share/backgrounds/linuxmint/default_background.jpg" e sostituite il percorso presente con quello di una immagine di vostra scelta - assicuretaevi di inserirlo correttamente o vi ritroverete senza sfondo.
Qualsiasi immagine abbiate scelto, assicuratevi di aver scelto, in "Altri Accesso" sotto la scheda Permessi, "Sola lettura" e non "Nessuno".
4.5 Aggiornare la versione del tema icone di Mint
Leggete il thread Mint-Xtra (in inglese).

Image