*Linux Guide

Fare Web - xhtml - Parte 1

* E' ormai assodato che i principi fondamentali del web si concretizzano in due termini fondamentali:

Non sono criteri obbligatori, ma il loro rispetto renderebbe il web un intelligenza veramente condivisa.
L'introduzione degli Editor WYSIWYG (What You See Is What You Get), ha reso la realizzazione delle pagine web, un procedimento semplice, sicuro, ma anche pressapochista e non sempre coerente con i famosi standard del W3C. La formattazione delle pagine può essere ottenuta in diversi modi, ma occorre stabilire la differenza che c'ò tra struttura portante di una pagina e i suoi contenuti.

La struttura è quella dimensione che permette di rendere la pagina accessibile, coerente, equilibrata, identificabile. La struttura comprende l'intelaiatura della pagina, gli spazi riservati alle singole informazioni (od ai gruppi di informazione), i modi ed i colori che le caratterizzano, i fattori distintivi delle varie informazioni.
In questa pagina potrete certo riconoscere la testata con il marchio del sito e con il tracciatore, la colonna sinistra con la barra di navigazione, la parte centrale che state ora leggendo, la colonna destra con i links alle varie sezioni del blocco 'Utility' ed il pie di pagina con informazioni minime e con il tracciatore. Ogni pagina di Linux Guide è costruita in questo modo, il che rende il sito coerente, identificabile, navigabile e, in sintesi, accessibile e usabile.

I contenuti delle pagine sono quelle dimensioni che si collocano nella struttura predisposta di cui sopra. Ne assumono le caratteristiche stabilite e si rendono quindi fruibili dal pubblico. In questa pagina i contenuti sono i vari links, le immagini e il testo che state leggendo. Essi vengono visualizzati secondo un preciso volere che è inserito nella struttura della pagina.

La struttura ottenuta con i programmi visuali si basa sull'uso delle tabelle le quali impongono ai contenuti, una collocazione rigida , coerente, ma è una collocazione pesante, complessa e ... impropria, perchè le tabelle non sono state introdotte nell'HTML per gestire il layout delle pagine, su questo non c'è alcun dubbio. Quindi, benchè sia facile realizzare una pagina con le tabelle, non è un procedimento corretto.
Poi rimane da stabilire la formattazione del testo. Con un programma visuale, formattare il testo è semplice, ma lo script che ne deriva è complesso e pesante perchè per ogni singolo paragrafo è necessario inserire gli identificatori che determinano la formattazione stessa. ne deriva che al volume del testo si aggiunge il volume dei tags, aggiunta che appesantisce il codice HTML della pagina.

Ribadisco che nessuno può negare che l'uso delle tabelle è la metodica di gran lunga più usata per rendere il layout della pagina, ma è indubbio che i dettami del W3C enuncino concetti profondamente diversi da quelli oggi più diffusi.
Questa Guida promuove l'uso del linguaggio XHTML e HTML 5 e dei fogli di stile nel rispetto di quanto emanato dal W3C quindi andiamo a cominciare.

<< Precedente | Indice | Successiva >>

Linux Guide | Torna in alto