*Linux Guide

Come sorvegliare Linux

di Joshua Price

E' probabile che qualcuno vi abbia detto che in genere Linux surclassa Windows® in fatto di prestazioni, una volta installato sulla stessa macchina. Potrebbe non essere così, invece, e molti utenti riportano storie contraddittorie in merito. Secondo Top500.org, circa il 90% dei supercomputer al mondo funzionano con Linux. Mentre il kernel e il sistema operativo sembrano funzionare molto bene su computer ad alte prestazioni, ci possono essere dei problemi hardware e software che possono causare dei problemi prestazionali sul desktop.
Vi verranno illustrati alcuni trucchi per sapere dove possa esservi un problema e probabilmente potrete trovarne anche la soluzione.

1. Carico della CPU

Partiamo con il principale e ovvio problema che causa rallentamenti al PC - il sovraccarico del processore.
Come potete notare in molti siti web, ci sono vari bit di JavaScript che funzionano. Ogni volta che caricate quelle pagine, il JavaScript viene letto come testo, interpretato dal vostro browser, passato al vostro sistema operativo che carica le librerie di sistema e passa i dati al kernel, il quale lavora attraverso i drivers hardware per avviare effettivamente il programma attraverso la vostra CPU. Si comprende quindi che sarebbe meglio avviare solo pochi scripts durante la vostra attività, ma questo non accade quasi mai e tutto questo lavoro finisce per rallentare le prestazioni del vostro sistema.

Il sistema basico per controllare il carico della vostra CPU è di usare la utility a riga di comando top.
Contiene moltissime informazioni, ma letteralmente brilla quando cercate di effettuare una comparazione sull'uso di CPU e RAM di una applicazione rispetto ad un'altra.

linuxperformance-topcpu

In questo screenshot, potete vedere che top mette le applicazioni con il maggior carico nella parte alta, in modo che possiate vedere chi usa più CPU e più RAMed il risultato è mostrato in percentuale.

In caso di macchine con processori a core multiplo, la percentuale potrebbe apparire falsa ed eccedere il 100%. In realtà quello che vi mostra top è il totale dei due core (ovvero un core è al 70% e l'altro al 60%, ne risulta il 130% d'uso).

2. Uso della RAM

Accanto alla CPU, la vostra RAM è uno dei maggiori colpevoli del calo delle prestazioni. Prendiamo ad esempio una libreria.Supponiamo che un libro abbia molto successo e che sia molto richiesto. I proprietari della libreria lo terranno molto vicino al banco, in modo di averlo presto sottomano. E' molto conveniente, ma non possono fare questo per tutti i libri in loro possesso. Per la maggior parte delle pubblicazioni dovranno andare nei vari scomparti e prendere gli altri libri, scomparti di solito collocati in magazzino.
Il vostro hard disk è il magazzino e la vostra RAM rappresenta i commessi della libreria. Se i commessi vengono largamente impiegati per ritrovare i vari libri necessari al pubblico, appare evidente che il tempo impiegato per trovare tutti i libri aumenta e la risposta tarda ad arrivare. Se poi i libri richiesti da un utente ammontano a molte decine, è ovvio che una parte dei commessi sia impegnata a soddisfare questa singola richiesta, rendendosi indisponibili per altre richieste. Sarebbe quindi importante sapere cosa stanno facendo i commessi.
Tornando al computer, se è vero che il comando free vi da delle informazioni basiche sulla memoria disponibile, il comando top può essere più utile. Invece di dirvi che "X MB sono liberi", top vi offre informazioni dettagliate, percentuali ed informazioni sull'uso della swap.

linuxperformance-topmem

Tenete conto delle informazioni sull'uso della swap. Sulla maggior parte dei desktop, la percentuale di uso della swap dovrebbe essere generalmente molto bassa. Se non dovesse essere così potete acquistare più RAM (o calare il numero di applicazioni in uso).

3. Hard Disk troppo impegnato

Il vostro hard disk lavora in ciontinuazione e non sapete cosa stia facend? Mysteriosi input/output possono di certo essere un problema, per cui esiste uno strumento di grande utilità che si chiama iotop, specificamente ideato per aiutare a diagnosticare questo problema.

Non è però previsto in tutte le distribuzioni, per cui potreste doverlo installare separatamente. Dovrebbe essere previsto nelle vostre repositories, ma se non lo fosse, scaricatelo da qui.

Un sistema idle normale dovrebbe mostrare una lunga fila di zero nella schermata, talvolta con piccoli rilievi numerici, quando i dati vengono scritti sul disco, come mostrato qui sotto.

linuxperformance-iotop1

Se tuttavia avviate una utility ad impatto intensivo come find, potrete vederne il nome nella parte alta della schermata e notare il suo impatto sul sistema.

linuxperformance-iotop2

Potrete quindi vedere quale programma sta intensamente usando l'I/O

4. Strumenti grafici

Finora abbiamo trattato di strumenti a riga di comando per due motivi principali. Primo, gli strumenti a riga di comando richiedono minori risorse per funzionare al meglio e secondo, strumenti come top, possono essere trovati in tutti i sistemi, cosa che invece non avviene per strumenti a riga di comando.

Molta gente non ama la riga di comando e ci sono molti strumenti che garantiscono il monitoraggio del sistema, il più raccomandato dei quali è il Gnome System Monitor. E' già disponibile in quasi ogni distribuzione basata su Gnome e comprende moltissime informazioni utili, compreso l'impiego della CPU in tempo reale, della RAM e della rete.

linuxperformance-gsysmon

***

Indice | Torna in alto